Vai al contenuto principale

Come preparare il vostro blog per sovraccarico di traffico

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

OK, questo è il momento che stavi aspettando: c'è un'enorme ondata di traffico sul tuo sito Web WordPress. Il tuo obiettivo è raggiunto! Ma poi ricevi un messaggio da colibrì o il tuo host o qualunque sia il servizio di monitoraggio della disponibilità utilizzato, che indica che il tuo sito Web non è disponibile (giù !!!).

Come ti prepari, ma soprattutto per evitare questa situazione?

Bene. Concentriamoci sugli aspetti positivi qui. È emozionante che il tuo sito web diventi così popolare. Quindi è così buono che il tuo sito web soffre. E se i visitatori tornassero per fare finalmente un acquisto a cui avevano pensato tutto il giorno?, ma arrivi e trovi un errore HTTP che dice loro che c'è qualcosa che non va nel tuo sito web?

Questo potrebbe essere altrettanto negativo per la reputazione del tuo sito Web come un sito Web con un design repulsivo o troppo lento da caricare.

Che cosa si deve fare?

In questo tutorial, spiegherò:

  • Come anticipare picchi di traffico
  • Come preparare il tuo sito web in anticipo per sbalzi di tensione e
  • Cosa fare quando il tuo sito web si arresta in modo anomalo o rallenta dopo un aumento del traffico.

Come prevedere picchi sul tuo traffico web

Va bene, è fantastico che il tuo sito web abbia visto un aumento del traffico. Ben fatto perché probabilmente dimostra che i tuoi sforzi sono stati ripagati!

Quello era comunque il tuo obiettivo, no?

Crea un bellissimo sito web, proponi una proposta di vendita unica la cui domanda è in rapida crescita.

Mentre i picchi di traffico possono essere un'indicazione positiva dell'efficienza della tua azienda, gli effetti che possono avere sul tuo sito web, se non è preparato per quel traffico, possono essere devastanti.

Certo, a volte costringono il tuo sito web a andare completamente offline, ma ci sono altre volte in cui rallentano i tempi di caricamento della pagina. In ogni caso, l'effetto è lo stesso sui visitatori.

Leggi anche: Come ridurre il tempo di caricamento dei plugin?

Pensate a come questo:

I visitatori stanno facendo qualcosa con il tuo sito web. L'accesso è bloccato o le pagine non si caricano causandone l'uscita.

Ora devi chiamare il tuo host web e vedere se possono aiutarti a salvarlo. Forse devi pagare per più spazio sul server o forse devi trovare un nuovo provider di hosting.

C'è anche la pulizia da considerare. Il sito Web è tornato, ma è tutto ancora in un unico pezzo? Hai bisogno? una pulizia completa per assicurarsi che il continuo aumento non faccia più male?

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

E i tuoi clienti? Devi scusarti con loro e far sapere a tutti che il sito web non era disponibile?

È un sacco di tempo, denaro e nuovi affari che potresti potenzialmente sprecare solo perché non avevi previsto questo problema.

Ecco alcune cose che puoi fare per provare a prevedere quando si verificheranno queste ondate:

Stabilire una linea di base

Studia le analisi del tuo sito web in modo molto approfondito, anche se è durato solo pochi mesi. Prenditi questo tempo per valutare esattamente di cosa è capace il tuo sito web in termini di traffico.

È quindi possibile utilizzare questa linea di base e piccoli cambiamenti incrementali nel traffico ogni giorno per prevedere la posizione del sito Web tra sei mesi, dodici mesi o anche tra qualche anno.

Comprendendo il modello di crescita naturale del tuo sito Web, sarà più facile individuare le fluttuazioni del suo ritmo quando si verificano picchi di traffico.

Rivedi le Mini foto

strumenti di risorse per blog wordpress

Anche se un mini picco potrebbe non sembrare un grosso problema, probabilmente ha almeno catturato la tua curiosità che ti farà chiedere cosa sia successo quel giorno per farlo accadere in primo luogo. Questo è il motivo per cui rivedere regolarmente le tue analisi è molto utile. Fai attenzione a questi piccoli picchi e fai un'analisi approfondita per capire cosa l'ha causato:

  • Esiste una posizione specifica da cui proviene il traffico, in termini di sito Web di origine o geograficamente?
  • Vedi questi picchi che si verificano negli stessi giorni o nello stesso momento?
  • Conosci un evento specifico accaduto poco prima del picco di traffico?

Come scrivere articoli (scrivere) che amplificheranno il traffico durante la notte: la lista di controllo inarrestabile! è un must leggere

Pensa al traffico come a un terremoto. Anche se è vero che le mini punte non possono far male, c'è molto che puoi imparare da loro per gestire meglio quelle "più grandi".

Prestare attenzione agli avvisi

Se non hai un avviso di Google abilitato sul tuo sito web, tu deve attivarlo ora. Anche se non lo hai pingback attivato sul tuo sito Web, dovresti sempre essere consapevole quando il tuo sito Web o azienda non è disponibile per Google. Stessa cosa per i social network.

Guarda l'attività del tuo sito web

Ovviamente, devi sapere cosa sta succedendo in merito il numero di visitatori, ma è altrettanto importante prestare attenzione ad altri segnali di crescente interesse. Guarda attentamente la sezione commenti del tuo blog.

Tieniti informato ogni volta che hai un abbonamento alla tua newsletter, Feed RSS, ecc. Se vedi improvvisamente un sacco di nuovi follower e un maggiore coinvolgimento nei tuoi articoli, potrebbe succedere qualcosa.

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

Essere consapevoli del vostro marketing

Il marketing non dovrebbe mai essere trascurato. Qualsiasi contenuto o campagna avviata deve essere attentamente monitorato e gestito. Innanzitutto, ti consente di sapere quanto è bello per te. Secondo, può aiutarti preparare il sito Web per il rimbalzo del traffico.

Prepara il tuo sito Web WordPress a perdere traffico

Non ci sono sempre segnali di avvertimento che ti fanno sapere quando sta per verificarsi un picco di traffico. Forse uno dei tuoi vecchi post ha vinto il jackpot ed è diventato virale. Forse la tua azienda ha scritto su un blog importante e ti sei perso il pingback. O forse le persone vengono improvvisamente sul tuo sito web perché hanno visto un cartello nel tuo ristorante che promuove un'offerta gratuita per i primi 50 abbonati e-mail.

È pertanto necessario preparare il sito Web in anticipo con i seguenti strumenti:

#1. Web hosting

Il primo strumento su cui concentrarsi è il tuo web hosting. Se il traffico del tuo sito Web è in costante aumento ogni giorno e inizi a notare piccoli cali di traffico, o se ci sei aumentare i tuoi sforzi di marketing, probabilmente è ora di uscire da quel piano di hosting condiviso e passare a qualcosa di più fluido e scalabile.

L'ultima cosa di cui hai bisogno è che la tua società di hosting ti contatti e minacci di chiudere il tuo sito web poiché influisce negativamente su altre persone che condividono lo stesso server. I piani di hosting cloud con bilanciatori del carico sono una buona opzione da considerare, ma se non sei sicuro, parla con il tuo host per vedere cosa consigliano.

# 2. CDN

pagina di login di cloudflare

Il prossimo passo dovrebbe essere un servizio CDN (Content Delivery Network). Consideralo come un piano di web hosting che si trova in cima al tuo piano di web hosting. Questo suona troppo? Non lo è se hai un vasto pubblico globale che trarrà vantaggio dall'accesso al tuo sito web da server situati più vicini a loro. Se la velocità e l'affidabilità del servizio sono un problema, una CDN è essenziale.

Prendi il disturbo per leggere il nostro articolo: Come usare CloudFlare CDN.

# 3. caching Plugin

Un altro modo per garantire che il tuo sito web rimanga in forma durante picchi di traffico elevati è utilizzare un sistema di memorizzazione nella cache. Questi plugin aiutano a ridurre il carico sul tuo server, soprattutto con traffico elevato, per garantire che i contenuti vengano consegnati ai nuovi visitatori il più rapidamente possibile.

Con questi plugin, puoi generalmente ridurre al minimo HTML, CSS e JavaScript e comprimere la maggior parte dei file sul tuo sito web.

Se non sei sicuro della memorizzazione nella cache del tuo sito web, Strumento SEO Site Checkup ti darà un'idea di quello che sta succedendo.

Continua a leggere: la guida definitiva alla memorizzazione nella cache W3 Total Cache su WordPress

# 4. Ottimizzare le immagini

Idealmente, ti consigliamo di fare una valutazione generale dei colli di bottiglia del tuo sito web. Potresti avere alcune transizioni animate davvero interessanti o altri contenuti dinamici che fluttuano nel tuo sito web, ma se questo significa che c'è una differenza tra quando il tuo sito web è attivo e quando è a basso traffico, potrebbe essere utile rimuoverli.

L'unica cosa che non dovresti scendere a compromessi, tuttavia, sono le tue immagini. Tutto ciò che serve è un buon plugin per l'ottimizzazione delle immagini per tenere sotto controllo questi ragazzacci.

# 5. Prova la resistenza del tuo sito web

Oltre a testare il tuo sito Web per problemi di memorizzazione nella cache, assicurati di farlo passare attraverso lo strizzatore con uno strumento di prova da sforzo. Ciò che questi strumenti fanno è consentire di creare picchi ipotetici sul tuo sito Web e quindi testarne le prestazioni sotto pressione. Verifica in prima persona i limiti del tuo server e utilizza i dati per creare un piano per espandere il tuo sito web.

Scopri anche il nostro Come utilizzare la funzionalità delle revisioni di WordPress

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Risorse raccomandate

Controlla anche altre risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare, personalizzare o proteggere il tuo sito web o blog.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo tutorial che ti permetterà di gestire meglio il tuo blog durante i picchi di traffico.

Tuttavia, sarai anche in grado di consultare il nostro risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, fatecelo sapere nella sezione a loro riservata. Ma se ti è piaciuto questo articolo, non esitare condividilo sui tuoi social network preferito.

... 

Questo articolo contiene i commenti 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
14 azioni
quota9
Tweet1
Enregistrer4