Come creare titoli che attirano su WordPress

Come creare titoli che attirano su WordPress

Ti piacerebbe sapere come creare titoli accattivanti in WordPress?

Non importa quanto siano preziosi, profondi e perspicaci i post sul tuo blog, senza un titolo accattivante, queste creatività tendono a essere completamente ignorate dalla maggior parte dei lettori.

Piaccia o no, molte persone giudicano dalla forma della confezione. Le persone spesso giudicano un libro dalla copertina e giudicano un post sul blog dal titolo.

Qual è il punto di avere buoni titoli?

Ci sono molti vantaggi nello scrivere articoli con titoli accattivanti. Ecco alcuni di questi vantaggi:

  • Aumenta la tua percentuale di clic
  • Aumenta il traffico del tuo blog
  • Crea una connessione emotiva tra te e i tuoi lettori

Segui questi potenti suggerimenti per rendere più accattivanti i titoli dei tuoi articoli.

1. Aggiungi termini emozionante (Colore)

Usa termini eccitanti sui tuoi titoli. Ecco alcuni esempi:

  • Crea un blog in 5 minuti
  • Aumenta rapidamente le tue vendite.

Nota l'offerta inclusa nei nostri titoli. L'utilizzo di singole parole funziona bene dal punto di vista della chiarezza, tuttavia l'aggiunta di parole interessanti di solito crea più clic.

Vedi anche il nostro plugin 8 per aggiungere widget alla dashboard

Aspettati di attirare più visitatori sul blog scavando nella tua borsa di parole coinvolgenti da iniettare nei titoli delle pubblicazioni.

Non dobbiamo dimenticare l'aspetto SEO delle cose. Quindi ciò che generalmente intendiamo per parole coinvolgenti sono parole che hanno un valore SEO per i tuoi contenuti.

2. Risolvere problemi specifici

Considerando il consiglio precedente, saremo tentati di utilizzare titoli allettanti su tutti i nostri articoli. Trascorrerai sicuramente molto tempo a creare un titolo lì. Ma dopo tutto, i visitatori non si accontenteranno solo del titolo allettante.

Problema e soluzione di WordPress: come creare titoli accattivanti

Dovrai mantenere le tue promesse e non deludere gli utenti che hanno deciso di fidarsi di te. Non solo il contenuto deve essere di qualità, ma deve riferirsi al titolo dell'articolo. Devi quindi evitare di avere titoli stravaganti che dicono più del contenuto dell'articolo.

3. Osserva i tuoi migliori articoli e i loro titoli

Non copiare i titoli a titolo definitivo. Devi sfruttare al massimo i tuoi vecchi post per ottenere tutta l'ispirazione per il nuovo post. 

Come installare e configurare WooCommerce? Scoprilo consultando questo link

Potrai individuare gli articoli migliori facendo riferimento alle varie interazioni che questi ultimi avranno ricevuto dagli utenti (condivisioni, commenti, click, ecc.)

Osserva attentamente il successo degli articoli e dei loro titoli, in modo da poter creare un titolo che si ispira ad essi.

4. I grandi numeri attirano sempre

I numeri grandi tendono a ottenere clic quando vengono utilizzati nel titolo di un post sul blog. le persone cercano contenuti utili. Puoi quindi creare titoli come " consigli 14 "O" passi 12 per suscitare l'interesse del lettore. Seguito da un articolo ricco di approfondimento, il blog manterrà la promessa fatta con il suo titolo.

i grandi numeri si attraggono sempre: come creare titoli che attirino

Il titolo di un articolo scritto con i numeri crea ordine nelle menti dei lettori. Se metti l'ordine nella mente di qualcuno che è attratto dal tuo titolo, lo faranno anche gli altri titoli del tuo blog, purché applichi la stessa tecnica a tutti i tuoi articoli.

5. Sii positivo nei titoli

Se i titoli dei tuoi post sul blog fanno pensare a tutti che sei in grossi guai, o se sono intitolati in modo negativo, potresti non fornire davvero una soluzione al lettore. Perché questo rischia di essere solo un promemoria dei problemi che incontrano.

Scopri anche il nostro Plugin 8 WordPress per coloro che desiderano fare pubblicità

I tuoi articoli dovrebbero fornire soluzioni (come detto prima) e non ricordare ai lettori i problemi.

Essere positivi è quindi dare speranza ai tuoi lettori in modo che sappiano che leggendo questo o quell'articolo avranno probabilmente la soluzione alle loro sfide.

Scopri anche alcuni plugin WordPress premium  

Puoi utilizzare altri plugin di WordPress per dare un aspetto moderno e ottimizzare la presa del tuo blog o sito Web.

Ti offriamo qui alcuni plugin WordPress premium che ti aiuteranno a farlo.

1. WP Floating Menu Pro

WP Floating Menu Pro è un plugin WordPress premium che ti consente di migliorare la gestione del tuo sito web con un modulo di navigazione di una pagina e molti altri menu permanenti.

Wp Floating Menu Pro One Page Navigator Menu fisso per plugin wordpress

Usa questo plugin per aggiungere una pagina di navigazione a scorrimento a qualsiasi tema WordPress o sito Web WordPress. Basta definire le sezioni sul tuo sito web e creare un menu di navigazione a una pagina in pochi minuti. Ti dà anche la possibilità di creare menu di navigazione illimitati.

Vedi anche trucchi 4 per ridurre la frequenza di rimbalzo sul tuo blog WordPress

Puoi scegliere tra i bellissimi modelli pre-progettati di 13 o personalizzare il tuo menu.

Download | Demo | Web hosting

2. Slaido 

Slaido è un plug-in WordPress premium che ti consente di scegliere tra quasi 320 modelli di slider reattivi e importarne uno nel tuo sito Web in pochi clic.

Pacchetto template Slaido per wordpress slider revolution

È un pacchetto di modelli completo, perfetto per Slider Revolution. Quindi dovrai prima installare quest'ultimo per utilizzare appieno questo plugin per WordPress.

Le sue caratteristiche principali sono: un layout reattivo dei suoi cursori, la facilità di importare o esportare i cursori, aggiornamenti regolari, assistenza clienti disponibile 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX, animazioni fluide e molto interessanti, la disponibilità di tutorial video per un avvio rapido, supporto per Google Fonts e molti altri.

Download | Demo | Web hosting

3. calendarista

Calendarista è un plugin WordPress premium progettato per offrire ai tuoi clienti un'esperienza di prenotazione online più rapida ed efficiente. Il suo obiettivo è rendere i servizi molto rapidi e facili da aggiungere per le aziende che offrono la prenotazione di sessioni o appuntamenti su Internet.

Calendarista premium wp plugin per la prenotazione degli appuntamenti e plugin per wordpress del sistema di pianificazione

Quindi, se stai cercando un sistema di prenotazione completo per un hotel, una società di autonoleggio, un appartamento in affitto, un'agenzia di viaggi, un salone di bellezza, un ristorante, ecc ..., questo plugin sarà perfetto per te. 

Leggi questo articolo su Come visualizzare tutte le pubblicazioni WordPress su una sola pagina

Come caratteristiche offre tra l'altro: 10 modelli di sistema di prenotazione pronti all'uso, supporto per gateway di pagamento 3, Supporto WooCommerce, l'integrazione di un form builder personalizzabile, Supporto per Google Map, un eccellente modello di calendario per la visualizzazione degli appuntamenti e molto altro.

Download | Demo Web hosting

Altre risorse consigliate

Ti invitiamo inoltre a consultare le risorse seguenti per approfondire la presa e il controllo del tuo sito Web e blog.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo tutorial. Ci auguriamo che ti dia una comprensione di come creare titoli accattivanti in WordPress. Non esitate a condividi il suggerimento con i tuoi amici sui tuoi social network.

Tuttavia, sarai anche in grado di consultare il nostro risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress.

Ma, nel frattempo, parlaci del tuo commentaires e suggerimenti nella sezione dedicata.

... 

Ricerca per parole chiave per SEO: la guida definitiva

Ricerca per parole chiave per SEO: la guida definitiva

La ricerca per parole chiave è il primo passo nel processo di scrittura SEO e una parte essenziale della tua strategia SEO. Prima di creare contenuti per il tuo sito web, devi sapere quali termini di ricerca utilizza il tuo pubblico. loro i termini di ricerca sono il tuo parole chiave.

Sulla base di queste parole chiave, puoi iniziare a scrivere contenuti utili e di alta qualità. Qui, ti guideremo attraverso i numerosi passaggi coinvolti nella ricerca di parole chiave.

Cos'è la ricerca per parole chiave?

La ricerca per parole chiave fa parte della SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca). È il lavoro che qualcuno fa per trovare un lungo elenco di parole chiave per le quali si vorrebbe classificare un sito web. Per ottenere un elenco di questo tipo, i proprietari di siti Web devono ricercare il proprio pubblico e i motori di ricerca:

  • Quali termini di ricerca digitano le persone su Google quando cercano il loro prodotto, servizio, attività o tipo di organizzazione?
  • E cosa aspettano di trovare?

Con questo elenco, i proprietari di siti web possono creare contenuti che attireranno più traffico di alta qualità. La ricerca per parole chiave non è mai finita: ripeterla regolarmente per rimanere aggiornato!

Perché la ricerca per parole chiave è importante?

Una corretta ricerca di parole chiave è importante perché restringerà i termini di ricerca utilizzati dal tuo pubblico. In BlogPasCher, ci siamo spesso imbattuti in imprenditori che utilizzano un insieme di parole per descrivere i loro prodotti, mentre il loro pubblico di destinazione utilizza un insieme di parole completamente diverso. Di conseguenza, i potenziali clienti non sono riusciti a trovare questi siti Web, a causa di un ritardo nell'utilizzo delle parole.

Ad esempio, a volte un reparto marketing decide di dare a un prodotto un nome non così comune. Questo peut essere una decisione di marketing intelligente: le persone potrebbero ricordare il tuo prodotto più facilmente. Se stai affittando cabine per le vacanze invece di case per le vacanze, potresti distinguerti. Ma attenzione: pochissime persone stanno cercando [chalet per le vacanze].

Se ottimizzi il tuo testo per questi termini, probabilmente ti classificherai bene su quei termini specifici. Tuttavia, non lo fai non generare molto traffico con questi termini e ti perderai molto del tuo potenziale pubblico perché il tuo pubblico usa altre parole.

Capirai che non ha senso ottimizzare con parole che le persone non usano. Una ricerca approfondita delle parole chiave ti aiuta ad assicurarti di utilizzare le stesse parole del tuo pubblico di destinazione, il che rende molto più utile lo sforzo di ottimizzazione del tuo sito web. Inoltre, guardando intenzione di ricerca, scoprirai esattamente cosa sta cercando il tuo pubblico. Queste domande dovrebbero essere risolte sotto forma di contenuto di qualità.

Concetti essenziali della ricerca per parole chiave

prima passa alla ricerca per parole chiave, ne spiegheremo presto alcuni concetti essenziali:

Un parola chiave o frase chiave è la parola o la frase che desideri che una determinata pagina del tuo sito venga trovata in Google. Determinerai una serie di frasi effettuando una ricerca per parole chiave.

Se desideri ottimizzare facilmente un post o una pagina per una delle tue frasi chiave, devi inserire quella frase nel campo di immissione della chiave di messa a fuoco per un post o una pagina con la Yoast plugin SEO. Ti fornirà feedback su come ottimizzare i tuoi contenuti per quella frase per migliorare le possibilità di posizionamento.

Le parole chiave a coda lunga sono più specifiche e meno ricercate rispetto alle cosiddette parole chiave head. Si concentrano su una nicchia. Più lunghi e specifici sono i termini di ricerca, più facile sarà classificarli poiché ci sarà meno concorrenza. Anche se ci sono meno persone che cercano questi termini, potrebbero essere più motivati ​​ad acquistare, iscriversi, iscriversi o qualsiasi altra cosa tu voglia che facciano.

Concetti essenziali di ricerca per parole chiave

la tua strategia di parole chiave riguarda le decisioni che prendi in base alla ricerca per parole chiave.

Per esempio, quale contenuto creerai per primo? Ti concentrerai sulla testa o sulla coda? Come e dove lo pubblicherai? Hai intenzione di creare uno scritto, un articolo o una pagina di prodotto, un video tutorial o un'infografica?

Scava intenzione di ricerca è la chiave qui: devi scoprire cosa vuole o ha bisogno veramente un ricercatore. Non stai solo guardando le parole chiave, ma gli obiettivi sottostanti di ciò che un ricercatore vuole sapere, fare o acquistare. Il tuo contenuto dovrebbe fornire una soluzione al "problema" del ricercatore. Si chiama anche progettazione dei contenuti.

Come fare una ricerca per parole chiave?

Riteniamo che ci siano otto passaggi fondamentali durante la ricerca di parole chiave. Qui, ti guideremo attraverso questo processo passo dopo passo e ti forniremo alcuni suggerimenti utili su come avviare facilmente la tua ricerca di parole chiave.

Determina la tua missione

Prima di iniziare qualsiasi cosa, pensa alla tua missione. Pensa a domande come:

  • Qual è l'obiettivo principale della tua azienda o organizzazione?
  • Cosa lo rende speciale?
  • Chi stai cercando di raggiungere esattamente?
  • E quali promesse fai sul tuo sito web?

Prenditi il ​​tuo tempo e scrivi letteralmente la tua missione. Una volta che sei stato in grado di rispondere in dettaglio a queste domande, avrai fatto il primo e più importante passo nella tua strategia per le parole chiave. Il mercato in cui ti trovi determina se la tua missione sarà abbastanza grande da classificarti in alto. Alcuni mercati sono molto competitivi, con grandi aziende che dominano i risultati di ricerca.

Queste aziende hanno budget enormi per il marketing in generale e il SEO in particolare. La concorrenza in questi mercati è difficile, quindi sarà difficile anche il posizionamento in questi mercati.

Forse vendi crociere alle Hawaii. Offri ottime strutture per i bambini, il che rende le crociere particolarmente adatte a giovani genitori o famiglie monoparentali. Offrire le migliori crociere alle Hawaii per i giovani genitori potrebbe benissimo essere ciò che rende unico il tuo servizio.

Quindi cerca l'elemento che distingue il tuo prodotto dalla concorrenza. Questa dovrebbe essere la tua missione la tua nicchia - ed è quello che hai da offrire al tuo pubblico.

Se stai entrando in un mercato competitivo, la soluzione migliore è iniziare
piccolo. Una volta che inizi a "guadagnare" una piccola parte di quella nicchia e diventi un nome più grande nelle compagnie di crociere alle Hawaii, potresti provare a salire di livello e vendere le tue crociere a un pubblico più ampio (più generale). . La tua missione diventerà quindi più generale.

Crea un elenco di parole chiave

Il secondo passaggio consiste nel creare un elenco delle tue parole chiave, preferibilmente in un foglio di calcolo, come Fogli Google o Excel. Con la tua missione in mente, cerca di entrare nella mente del tuo pubblico desiderato.

  • Cosa cercheranno queste persone?
  • Che tipo di termini di ricerca potrebbero utilizzare mentre cercano il tuo fantastico servizio o prodotto?
  • Quale dei loro "problemi" risolve il tuo prodotto?

Annota quante più risposte possibili. Se la tua missione è chiara, avrai un'immagine abbastanza chiara della tua nicchia e dei tuoi punti di forza unici (le cose che distinguono la tua attività dagli altri). Questi sono i termini per i quali vuoi essere trovato.

Cerca le tue parole chiave

Una volta creato il primo elenco, è tempo di approfondire un po 'le tue parole chiave. Fortunatamente, esistono strumenti che semplificano un po 'la ricerca delle parole chiave.

Il primo è Google stesso. Mentre digiti le parole chiave che hai inventato, Google te le suggerirà mentre lo fai. Queste sono le domande che le persone hanno effettivamente posto su Google! Puoi anche controllare le "ricerche simili" nella pagina dei risultati di Google. Oppure dai un'occhiata  Rispondi al pubblico. Questo strumento fornisce tutti i tipi di variazioni delle frasi chiave, dei sinonimi e delle frasi chiave correlate.

Nel nostro articolo su migliori strumenti di ricerca competitivi per professionisti del marketing, troverai maggiori dettagli su come utilizzare questi e altri strumenti.

Non dimenticare la lunga coda

Quando le persone iniziano con la ricerca di parole chiave, tendono a concentrarsi sui termini "testa" molto popolari. Sfortunatamente, queste parole chiave sono per lo più utilizzate dalle grandi aziende.

Le parole chiave a coda lunga, d'altra parte, ottengono meno traffico di ricerca, ma c'è anche meno concorrenza. Pertanto, è più facile classificarsi per queste parole chiave. Inoltre, le parole chiave a coda lunga hanno anche un valore di conversione più elevato perché si concentrano maggiormente su un prodotto o argomento specifico: una nicchia o una nicchia!

Una parola chiave a coda lunga è spesso più lunga e più concentrata di una parola chiave
testa. Se il tuo termine principale è [addestramento del cucciolo], una parola chiave a coda lunga potrebbe essere [formazione positiva dei cuccioli per Labrador ad Amsterdam]. L'utilizzo degli strumenti menzionati nel passaggio 3 ti aiuterà anche a trovare varianti più lunghe delle tue parole chiave.

Ricorda di aggiungere le parole chiave a coda lunga al tuo foglio di lavoro. Inserisci i termini iniziali nella prima colonna e aggiungi (più) colonne per le parole chiave a coda lunga. Questo ti aiuterà a creare una corretta struttura del sito web in un secondo momento. Più lungo è il termine di ricerca, più in basso andrai nella struttura del tuo sito web.

Analizza la concorrenza

Se devi scegliere parole chiave a coda lunga, dovresti anche sapere che dipendono in gran parte dalla concorrenza. Se la concorrenza nella tua nicchia è alta, avrai difficoltà a classificarti contro la concorrenza. Se hai poca concorrenza, sarai anche in grado di classificarti ai primi posti. Quindi dovrai fare un po 'di benchmarking SEO.

  • Cerca su Google le parole chiave che sono uscite dalla tua ricerca. Inizia con il tuo termine "più breve". Controlla la pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP). Questi sono i siti web con cui competerai una volta ottimizzato il contenuto per tale parola chiave. Dare un'occhiata più da vicino:
  • Vedi siti web professionali?
  • Siti web aziendali?
  • Sei "uguale" a queste aziende?
  • Il tuo sito web si adatta a questi?
  • La tua attività ha dimensioni simili e ha la stessa influenza nella tua nicchia?

È più difficile classificarsi quando si competono con siti Web forti
Marche. Se i marchi sono conosciuti da spot televisivi o radiofonici, le tue possibilità di posizionarti in alto diventano ancora più piccole. Ma non farà male dare un'occhiata al loro contenuto. Il loro contenuto è ben scritto e ben ottimizzato? Se la tua concorrenza ha davvero contenuti scadenti, potresti avere la possibilità di superarli!

Inoltre, dai un'occhiata agli annunci su Google. Ci sono?

Se hai un account Google Adwords, puoi verificare il pay per click. I termini di ricerca che hanno una percentuale di clic elevata sono generalmente anche più difficili da classificare nei risultati dei motori di ricerca.
Assicurati di prendere appunti nel tuo foglio di lavoro sui risultati delle parole chiave che hai studiato!

Dai un'occhiata più da vicino all'intento di ricerca

Le strategie SEO oggi dovrebbero, per la maggior parte, ruotare intorno a rispondere alle domande delle persone o fornire la migliore soluzione per il loro "problema". Ogni volta che qualcuno inserisce una query di ricerca in un motore di ricerca, sta cercando qualcosa. Ogni tipo di domanda necessita di una risposta specifica.

  • Cerca di scoprire qual è l'intenzione del tuo pubblico quando digita una determinata frase chiave su Google: ha un'intenzione informativa (prova a trovare informazioni su un argomento specifico), intenzione di navigazione (desideri sta accedendo a un sito web specifico), intento commerciale (sta cercando qualcosa prima di acquistare) o intento transazionale (sta cercando di acquistare qualcosa in questo momento)?
    Puoi saperne di più sull'intento di ricerca di determinate query osservando attentamente il tipo di pagine già classificate per quella query.
  • Vedi principalmente le pagine dei prodotti?
  • Vedi molti post di blog informativi?
  • Vedi i video?
  • Oppure vedi una miscela?

Questi sono tutti indizi che Google assume come intento di ricerca di una determinata query.
Scopri quali tipi di intenti si applicano alle tue frasi chiave e, ancora una volta, aggiungi i risultati al tuo foglio di calcolo!

Determina una strategia per le parole chiave

Sulla base dei dati raccolti, puoi determinare una strategia per le parole chiave. Se hai seguito i passaggi precedenti, dovresti avere un foglio di calcolo con una notevole quantità di frasi chiave e informazioni sull'intento di ricerca del tuo pubblico per quelle frasi chiave.

Ora pensa a questa domanda: come regge il mio sito web rispetto ai siti web nelle SERP?
Hai le stesse dimensioni e lo stesso budget di marketing: vai avanti e concentrati su quei termini migliori.

In caso contrario: prova prima le parole chiave a coda lunga. Concentrarsi su un intero gruppo di parole chiave a coda lunga combinate potrebbe attirare molto traffico. Una volta che sei riuscito a classificarti tra quelle parole chiave a coda lunga, mirare ai termini principali diventerà un po 'più facile.

Quando hai deciso, pensa al tipo di contenuto:

  • Qual era l'intento di ricerca per le mie frasi chiave?
  • Cosa sta cercando il mio pubblico?
  • Ma anche quali contenuti posso creare che non ci sono ancora e come posso distinguermi, in termini di qualità o di soluzioni proposte?

Questo ti aiuterà a decidere quale tipo di contenuto creerai.

Inizia a creare pagine di destinazione

In teoria, questo passaggio è al di là della portata della stessa ricerca di parole chiave. Però, creando fantastiche pagine di destinazione è, ovviamente, essenziale se vuoi ottenere traffico sul tuo sito web. Quindi, dovrai creare pagine di destinazione per i tuoi termini di ricerca, ma non devi creare tutte quelle pagine subito: può richiedere molto tempo. La tua strategia per le parole chiave ti aiuterà a stabilire le priorità.

Crea una buona pagina di destinazione e utilizza il Plugin di Yoast Duplicate Post per copiarli per crearne di nuovi velocemente. Per le tue frasi chiave più importanti, creerai articoli di contenuto fondamentale;

Crea il miglior contenuto possibile con questa parola chiave: autorevole. Tutti i tuoi articoli a coda lunga saranno collegati a questo contenuto fondamentale. Dovrebbe far parte della tua strategia collegamento interno, che Yoast SEO Premium può aiutarti a implementare.

Suggerimenti per la ricerca di parole chiave

Potrebbe sembrare abbastanza semplice, ma sappiamo che è molto lavoro e più facile a dirsi che a farsi. Quando viene messo in pratica, potresti incorrere in alcuni problemi o domande comuni. Qui daremo alcuni suggerimenti per farlo funzionare!

Dai la priorità al tuo elenco di parole chiave

Quante parole chiave dovresti avere?

Bene, non possiamo dirti il ​​numero esatto di parole chiave che dovresti avere, ma possiamo dirti che ne hai bisogno molte, quante ne puoi pensare. Tuttavia, più di 1000 parole chiave sono probabilmente troppe! Anche se sei un'azienda ragionevolmente piccola, probabilmente avrai bisogno di alcune centinaia di parole chiave.

Ma non è necessario creare subito pagine per tutte queste parole chiave. Puoi aggiungere contenuti a poco a poco. Pensa alle parole chiave per le quali vuoi classificare in questo momento, forse quelle dalla coda più lunga? - e che non sono così importanti in questo momento. Comprendi le tue priorità e pianifica la creazione dei tuoi contenuti.

Un tocco di attenzione e i suoi sinonimi richiedono solo una pagina

In passato, ciascuna delle parole chiave che volevi trovare aveva la sua pagina di destinazione. Oggi, tuttavia, i motori di ricerca sono così intelligenti che utilizzano principalmente l'intento di ricerca per fornire agli utenti le migliori risposte alle loro domande. La pagina che risponde meglio a queste domande si posizionerà in cima.

Vedi anche: Possiamo usare la parola chiave principale più volte?

I motori di ricerca comprendono anche le sottili differenze tra le parole chiave in modo da non dover creare pagine di destinazione per tutte le sottili variazioni, come i sinonimi, di una parola chiave.

Ciò non significa che non dovresti usare sinonimi! In effetti, i sinonimi possono davvero migliorare la leggibilità della tua copia, quindi usali nel tuo testo! Il plugin Yoast SEO Premium può aiutarti in questo; ti consente di ottimizzare i tuoi contenuti con sinonimi e frasi chiave correlate.

Le frasi chiave correlate sono parole e concetti che approfondiscono e ampliano la comprensione della parola chiave. Aiutano persino Google a comprendere meglio l'argomento di cui stai parlando. Utilizzando sinonimi e frasi chiave correlate nel tuo testo, puoi disegnare un quadro completo delle frasi chiave sfocate nel tuo articolo.

Visualizza i risultati per parole chiave singolari e plurali

Dovresti mirare alla parola chiave al singolare o al plurale?

Bene, dipende dalla query. Poiché Google può saperne di più sull'intento di ricerca della tua query, può indovinare meglio cosa stai cercando. Ad esempio, se cerchi le livre, ottieni un risultato diverso rispetto a quello che cerchi libero.

Scopri anche la nostra guida su Come creare parole chiave migliori per i tuoi contenuti su WordPress

A quanto pare Google pensa che nel primo caso tu stia cercando una definizione o certe storie, nel secondo caso crede che tu stia pensando di acquistare un libro. Quindi assicurati di sapere cosa offri sulla tua pagina e che corrisponda alla query e ai risultati che Google fornisce su di essa.

Yoast SEO Premium Il modulo Word supporta, quindi rileva automaticamente tutte le diverse forme della frase di parole chiave (nota come derivazione di parole chiave). Quindi non devi più ottimizzare il tuo post per una forma di parola specifica. Ottimizzare il tuo post diventerà un processo molto più naturale.

Tuttavia, ci sono ragioni per cui vorrai sempre ottimizzare una forma di parola molto specifica di una parola chiave. In tal caso, puoi mettere la chiave di messa a fuoco tra virgolette: "i migliori libri di tutti i tempi". Yoast SEO ora prenderà in considerazione questa esatta frase chiave solo durante la verifica dei tuoi contenuti.

Usa una frase chiave solo una volta

Fai attenzione, non dovresti usare la tua parola chiave con focus esatto più di una volta. Se lo fai, la tua classifica potrebbe risentirne cannibalizzazione delle parole chiave. Google ha difficoltà a distinguere i contenuti che sembrano molto simili. Pertanto, potrebbe classificare post molto simili o pagine inferiori.

Hai scoperto di aver utilizzato parole chiave uguali o molto simili in vari post e pagine in precedenza?

Probabilmente ha senso controllare il contenuto e magari unire / rimuovere / reindirizzare parte di esso.

Prova, valuta e riprova

Dopo aver effettuato un'analisi approfondita delle tue possibilità di classificarti su un termine specifico, il passaggio successivo è scrivere un articolo straordinario e ottimizzarlo di conseguenza. E per pubblicarlo, condividilo sui social network e nella tua newsletter.

Assicurati di attirare alcuni backlink.

  • Visualizza la tua classifica. Il tuo articolo appare?
  • È sulla prima pagina delle SERP di Google?
  • O è nascosto a pagina 2 o 3?

Assicurati di valutare i termini per i quali hai ottimizzato i tuoi articoli nelle SERP di Google. Controlla se i tuoi sforzi stanno ripagando o no!

Leggi anche: Alcuni consigli WordPress per migliorare l'indicizzazione del tuo blog

Se non sei in grado di classificarti nella prima pagina, prova a scrivere un altro post, concentrandoti su una parola chiave (ancora) più lunga. Rendilo un po 'più specifico di nicchia. E guarda come va. Valuta di nuovo. Continua questo processo fino a raggiungere quella prima pagina delle SERP!

Ricerca rapida di parole chiave

In un mondo ideale, faresti la tua ricerca per parole chiave, creeresti una bella tabella e creeresti pagine di destinazione per ognuna. La struttura del tuo sito web sarà impeccabile e pubblicherai blog e post ogni giorno che posizioneranno il tuo sito web sempre più in alto su Google. Ma viviamo nel mondo reale.

Guarda anche il nostro tutorial su: Possiamo usare la parola chiave principale più volte?

Ovviamente, la ricerca per parole chiave non sarà sempre così ampia. E alcuni post o articoli non sono scritti come parte di una strategia fantastica, ma solo perché l'argomento è nelle notizie o qualcosa ti ha ispirato a scriverlo. È così che funziona. Ma questo non deve essere un problema.

Se scrivi qualcosa che non si adatta esattamente alla tua strategia, ciò non significa che non dovresti provare a classificare quel contenuto. Puoi ancora usarlo per classificare qualcosa correlato ai termini dell'elenco della tua strategia per le parole chiave.

Per scoprire anche: Come collegare automaticamente le parole chiave ai collegamenti di affiliazione su WordPress

Utilizzare gli strumenti menzionati nel passaggio 3 e Google Trends per controllare rapidamente la parola chiave per la quale desideri posizionarti Almeno prenditi il ​​tempo per pensare a come adattare il tuo articolo o blog alla tua strategia. Dopotutto, se scrivi contenuti di valore, potresti anche metterli in classifica!

Pronto ? Inizia a scrivere!

La ricerca per parole chiave dovrebbe essere l'inizio di qualsiasi strategia SEO sostenibile. Il risultato sarà un lungo elenco di parole chiave per le quali desideri essere trovato. Ma la parte difficile resta da fare: scrivi tutto questo contenuto.

Devi scrivere post sul blog su ogni parola chiave per cui vuoi essere trovato. È una bella sfida.

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questa guida definitiva che ti aiuta a esplorare la ricerca di parole chiave. Se ne hai alcuni commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Sopprattuto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.  

... 

Trova e correggi la cannibalizzazione delle parole chiave in 4 passaggi

Trova e correggi la cannibalizzazione delle parole chiave in 4 passaggi

Man mano che il tuo sito web cresce, avrai sempre più articoli. Alcuni di questi articoli tratteranno un argomento simile. Va notato che, anche quando lo hai sempre classificato bene, il tuo contenuto può competere con se stesso: soffri di cannibalizzazione delle parole chiave.

Allo stesso tempo, alcuni dei tuoi articoli potrebbero non essere aggiornati. Per evitare tutto questo, trovare e correggere i problemi di cannibalizzazione delle parole chiave dovrebbe far parte del tuo lavoro di manutenzione dei contenuti. Ed è quello che ti mostreremo in questo articolo.

Ma prima, se non hai mai installato WordPress, scopri Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Quindi torniamo al perché siamo qui.

Cannibalizzazione delle parole chiave?

Cannibalismo delle parole chiave, o cannibalismo dei contenuti, si verifica quando il tuo sito web ha più articoli con contenuti simili sulla stessa parola chiave. Questo problema riguarda principalmente i siti Web in crescita:

Più contenuti significa una maggiore possibilità di creare articoli e pagine molto simili. Per i motori di ricerca, è difficile distinguere tra questi articoli simili. Di conseguenza, potrebbero classificare tutti gli articoli su quell'argomento molto in basso nelle loro classifiche.

Come identificare e risolvere il cannibalismo dei contenuti

In molti casi, risolvere la cannibalizzazione delle parole chiave significherà rimuovere e unire i contenuti. Ti guideremo attraverso alcuni di questi lavori di manutenzione, per mostrarti come farlo.

Passaggio 1: controlla i tuoi contenuti

Il primo passo nel nostro processo è trovare tutto il contenuto che corrisponde alla parola chiave che stai cercando. Una ricerca su Google ci fornisce gli articoli che Google considera provenire dalle parole chiave. Basta semplicemente fare la tua ricerca e digitare la tua parola chiave nel seguente formato:

site:site:domaine.com "Mot-Clé Recherché"

Se Google ti restituisce più di uno dei tuoi articoli, il tuo contenuto è in competizione con se stesso. Sarà quindi necessario analizzare le prestazioni della pagina che dovrebbe essere classificata e quella che non dovrebbe esserlo.

Passaggio 2: analizzare le prestazioni dei contenuti

Andiamo su Google Search Console e nella sezione Performance fare clic sulla barra dei filtri:

Query sulla scheda Prestazioni Google Search Console

Abbiamo fatto clic su Query, quindi abbiamo inserito "la parola chiave di ricerca":

Prestazioni di ricerca per query di parole chiave - cannibalizzazione delle parole chiave

Ciò consente a Google Search Console di trovare una corrispondenza con tutte le query che contengono la parola o la combinazione di parole chiave cercate. Questo ti dà due dati molto importanti:

  1. L'elenco delle parole chiave per il tuo sito web e la percentuale di clic (CTR) per tali parole chiave;
  2. L'elenco delle pagine che ricevono tutto questo traffico e quanto traffico ha ricevuto ciascuna di queste pagine.

Devi guardare il numero totale clic che abbiamo ricevuto per tutte queste query, quindi esaminando le singole pagine. Vedrai che solo poche pagine riceveranno tutto il traffico. gli altri difficilmente lo riceveranno.

Ovviamente, dovrai ripulire i tuoi contenuti. Ma attenzione, ciò non significa che dovrai eliminare gli altri articoli che non sono inclusi nel filtro. Ogni articolo deve quindi essere controllato singolarmente.

Rimuovi il filtro sottostante e applica il filtra per pagina. Ciò consente di filtrare in base a un gruppo di URL o a un URL specifico. Su siti web più grandi, puoi filtrare per gruppi di URL. In tal caso, dai un'occhiata ai dati per ciascuno di questi post, che è il modo migliore se vuoi davvero trovare e correggere la cannibalizzazione delle parole chiave sul tuo sito web.

Passaggio 3: tempo di decisione

Ora che hai deciso di esaminare ogni articolo individualmente, devi decidere quale conservare o eliminare. Se decidi di eliminarlo (come avviene per la maggior parte degli articoli), devi decidere a quale articolo ti servirà. reindirizzare per dare più valore al tuo articolo.

Per ciascuno degli articoli, è necessario valutare se hanno sezioni che dobbiamo unire in un altro articolo. Qualcuno di questi articoli aveva paragrafi o anche intere sezioni che potevano essere semplicemente fuse in un altro articolo?

Quando l'unione di articoli richiede più lavoro (e tempo) rispetto all'aggiunta di un paragrafo o di poche frasi, consigliamo di lavorare in un nuovo progetto duplicando l'articolo originale con il plugin. Post duplicato Yoast.

In questo modo, sarai in grado di lavorare sul tuo articolo unito senza apportare modifiche dal vivo a nessuno dei tuoi articoli originali.

Ulteriori informazioni su come duplicare un articolo in WordPress.

Può accadere che ti imbatti in un articolo che non si classifica nella tua ricerca per parola chiave, ma che deve essere mantenuto: perché lo ha parole chiave a coda lunga. Hanno un tale scopo che rimuovere quest'ultimo sarebbe uno spreco, quindi devi decidere di reindirizzare gli altri articoli sull'argomento a quello specifico articolo.

Passaggio 4: agisci

Adesso era il momento di agire! hai un elenco di elementi di azione: contenuto da aggiungere ad articoli specifici dopodiché gli altri articoli devono essere rimossi. Utilizzando Yoast SEO Premiumè facile eseguire reindirizzamenti 301 a qualsiasi post o pagina quando lo elimini, quindi il processo è abbastanza semplice.

Correggere la cannibalizzazione delle parole chiave è un lavoro duro

Se pensi: "È molto lavoro". Sì, trovare e correggere la cannibalizzazione delle parole chiave richiede uno sforzo serio ed è un processo che dobbiamo svolgere in diversi termini, più volte all'anno. Questa è una strategia di manutenzione dei contenuti molto ripetibile.

Ora quello che devi fare è eseguire questo processo almeno una volta all'anno per ogni gruppo principale di parole chiave nel tuo sito Web per cui desideri classificarti.

Risorse raccomandate

E per coloro che desiderano andare oltre, soprattutto nell'ottimizzazione del proprio sito Web WordPress, ecco alcune risorse che vi invitiamo a consultare.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che mostra come trovare e correggere la cannibalizzazione delle parole chiave in 4 passaggi. Non esitate a inviarci i vostri apprezzamenti e suggerimenti. nella sezione commenti.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Sopprattuto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.   

...

Come rimuovere una pagina WordPress da un sito web

Come rimuovere una pagina WordPress da un sito web

Hai bisogno di scoprire come eliminare una pagina dal tuo sito web? Questo tutorial di WordPress ti mostra come farlo.

Ogni volta che elimini una pagina (o un post) dal tuo sito web, elimini anche uno o più URL. Questo vecchio URL, quando viene visitato, di solito restituisce un erreur 404, che non è la cosa migliore per Google o per i tuoi utenti.

Puoi reindirizzare la pagina eliminata a un'altra pagina o forse, se vuoi davvero che i contenuti scompaiano dal tuo sito web, pubblicare un messaggio di intestazione 410 sarebbe effettivamente un'idea migliore. Questo post spiega le scelte che hai e come implementarle.

Ma prima, se non hai mai installato WordPress, scoprilo Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Quindi torniamo al perché siamo qui.

Reindirizzare o eliminare una pagina?

La prima cosa che devi determinare è se il contenuto che hai rimosso ha o meno un equivalente altrove sul tuo sito web. Pensala in questo modo: se ho cliccato su un collegamento alla pagina che hai cancellato, C'è un'altra pagina del tuo sito web che mi fornisce le informazioni che sto cercando? 

Consulta anche la nostra guida definitiva a Ricerca di parole chiave per SEO

Se questo è vero per la maggior parte delle persone che seguono il collegamento, è necessario reindirizzare l'URL eliminato alla pagina alternativa. In generale, ti consigliamo di reindirizzare a una pagina anche se solo una manciata di visitatori ne trarrebbe vantaggio.

Crea un reindirizzamento

Esistono diversi tipi di reindirizzamenti, ma uno reindirizzamento 301 è quello che viene chiamato un reindirizzamento permanente ed è ciò che dovresti usare quando reindirizzi l'URL della pagina eliminata a un altro URL. L'utilizzo di un reindirizzamento 301 significa che Google e altri motori di ricerca assegneranno il valore del collegamento dal vecchio URL all'URL a cui hai reindirizzato i tuoi visitatori.

Vedi anche il nostro articolo su 5 plugin di WordPress per migliorare i reindirizzamenti dei blog

Rimozione completa del contenuto

Se davvero non c'è una pagina alternativa sul tuo sito web con queste informazioni, devi chiederti se è meglio eliminarla o mantenerla e migliorarla invece. Ma se sei assolutamente sicuro di volerlo rimuovere, assicurati di inviare l'intestazione HTTP corretta.

Stato HTTP 404 e 410

La differenza tra uno stato 404 e un 410 è semplice: 404 significa "contenuto non trovato", 410 significa "contenuto rimosso" ed è quindi più specifico. Se un URL restituisce uno stato 410, Google sa per certo che hai eliminato l'URL apposta e dovrebbe quindi rimuovere quell'URL dal suo indice molto prima.

Danni collaterali durante l'eliminazione di una pagina

Quando elimini uno o più articoli o pagine dal tuo sito web, spesso si verificano danni collaterali. Supponi di aver eliminato tutti gli articoli dal tuo sito Web che hanno un tag specifico. Poiché questo tag è ora vuoto, anche il suo URL di archivio darà un errore 404.

Leggi anche: Come copiare e incollare testo in WordPress senza problemi di formattazione

Anche se gestisci correttamente tutti gli URL degli articoli che hai eliminato (reindirizzandoli o assegnando loro uno stato 410), l'archivio dei tag risulterà comunque in un 404, quindi devi essere sicuro di gestire quell'URL.

Altri plugin premium aggiuntivi per WordPress 

Scopri anche altri plugin WordPress premium che ottimizzano le prestazioni del tuo blog o sito Web WordPress.

1. Premium SEO pack

Premium SEO Pack è un plugin per WordPress che ottimizza il tuo SEO e comprime i CSS per migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web. Il plug-in può anche gestire il design del tuo sito Web in pochi clic.

Pacchetto seo premium - plugin wordpress

Le sue funzionalità sono tra le altre: compressione di CSS e JS, integrazione della mappa del sito video e snippet, la formattazione dei file HTLM e XML, reindirizzamento delle pagine 404 e 301, condivisione sui social network, fornendo l'etichetta ALT, layout altamente personalizzabile.

Download | Demo | Web hosting

2. Plugin di valutazione dei commenti di WordPress

Riguarda un sistema di valutazione dei commenti. Ti consente di consentire agli utenti di valutare commenti diversi. Dovranno semplicemente fare clic sul pulsante di anteprima e scorrere verso il basso fino alla sezione dei commenti per vedere il plug-in in azione.Come WordPress Plugin Valutazione

Nelle sue funzionalità troviamo principalmente: facilità d'uso, supporto per i colori delle icone personalizzate, commenti in classifica secondo le note, la personalizzazione della dimensione delle icone, supporto CSS personalizzato, Crittografia IP (per utenti europei), la possibilità di tradurre questo plugin e più.

Download | Demo | Web hosting

3. Descrizioni di categoria e tag SEO per WooCommerce

Migliorare la SEO del tuo negozio utilizzando le categorie associate è una delle funzionalità del plugin WooCommerce premium Advanced Categories. Woocommerce plugin wordpress per categorie seo avanzate

Ti permetterà di migliorare esperienza utente consentendoti di assumere il pieno controllo del layout delle categorie.

Le sue caratteristiche includono: 15 stili diversi tra cui scegliere, diversi petà di ricezione, a sfondo personalizzabile, la personalizzazione della home page del negozio e altre.

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per il nostro articolo che ti mostra come eliminare correttamente una pagina dal tuo sito web. Se ne hai commenti o suggerimenti, non esitate a farcelo sapere nella sezione riservata.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network

... 

Come aggiornare i tuoi post WordPress e perché?

Come aggiornare i tuoi post WordPress e perché?

Come aggiornare i tuoi articoli WordPress, Come mantenere aggiornato il contenuto dei tuoi articoli? Come ti assicuri che tutti i contenuti del tuo sito web siano sempre pertinenti? Perché è importante?

Per alcuni di voi, trovare nuove idee per i post del blog sembra la sfida più grande. Tuttavia, vuoi che i tuoi post esistenti mostrino anche contenuti aggiornati, il che potrebbe essere una sfida più grande. In questo articolo, spiegheremo perché vale la pena investire tempo per avere nuovi contenuti sul tuo sito web. Ti daremo anche alcuni suggerimenti su come ottenere questo risultato.

Ma prima, se non hai mai installato WordPress, scoprilo Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Quindi torniamo al perché siamo qui.

Perché il contenuto aggiornato è importante?

L'aggiornamento del contenuto è essenziale perché non vuoi che le persone trovino informazioni sul tuo sito web che non sono più valide. Se hai scritto un post sul blog di alta qualità e lo hai ottimizzato bene, ci sono buone probabilità che le persone trovino questo post nei motori di ricerca.

Scopri anche Come rimuovere la data dagli URL di WordPress

Questo è stato il punto di scrivere e ottimizzare questo articolo in primo luogo. Immagina un blog che distribuisce consigli SEO ai suoi lettori offrendo loro post più vecchi che contengono suggerimenti non più validi, perché vuoi che le persone investano tempo in strategie SEO che funzionano in questi giorni. .

Perché i nuovi contenuti sono importanti per la registrazione SEO?

Mantenere aggiornati i tuoi contenuti è importante per motivi SEO. Se riscrivi un articolo, Google noterà dei cambiamenti in quel particolare articolo. Se ti assicuri che i tuoi contenuti siano aggiornati regolarmente, stai effettivamente mostrando a Google che il tuo sito web è vivo. Puoi aggiornare un articolo, con o senza modificare la data, oppure puoi ripubblicarlo.

Suggerimenti su come mantenere aggiornati i tuoi contenuti

1. Cruciale: aggiorna i suoi capisaldi

Il mio consiglio più importante per mantenere aggiornati i contenuti è di concentrarti sui tuoi articoli "pietra angolare". Questi articoli dovrebbero essere i migliori articoli sul tuo sito web. Questi sono gli oggetti che vuoi farti trovare. Quindi questi dovrebbero essere in cima all'elenco durante l'aggiornamento del contenuto.

In Yoast SEO Premium, ora hai la possibilità di attivare una versione beta della nuova analisi SEO, incluso un filtro dei contenuti obsoleto. Questa pratica funzione ti consente di sapere se i tuoi contenuti Cornerstone non sono stati aggiornati per 6 mesi o più. Nella parte superiore della panoramica del post, puoi fare clic sul filtro e vedere quali capisaldi devi aggiornare. 

Facciamo un esempio. Scriviamo principalmente blog e contenuti SEO. Regolarmente, scriviamo un nuovo post sul blog su queste categorie. Per ognuno di questi articoli si fa ricerca e si scoprono cose nuove. Queste nuove scoperte sono anche discusse - brevemente - nei nostri articoli. È quindi importante dedicare del tempo all'aggiornamento dei nostri tutorial di volta in volta.

Quando lavori sui tuoi articoli Cornerstone o altri articoli che generano molto traffico, ti consigliamo di utilizzare il plugin Yoast Duplicate Post .

Perché?

Perché questo plug-in di WordPress ti consente di clonare la bozza dell'articolo, in modo da poter lavorare sul tuo articolo senza che queste modifiche vengano visualizzate direttamente dai visitatori. Questo ti dà l'opportunità di prenderti il ​​tuo tempo e aggiornare i tuoi nuovi contenuti.

Scopri come duplicare un post di WordPress e quando può farti risparmiare tempo.

2. Aggiorna gli articoli che generano molto traffico

L'aggiornamento può richiedere molto lavoro. E se il tuo sito web sta diventando davvero grande, potrebbe essere una routine quotidiana! Se devi scegliere quali articoli devono essere aggiornati per primi, dai un'occhiata a quali pagine ricevono molto traffico.

Inizia con quelli. Queste sono le pagine che vengono effettivamente visualizzate dal tuo pubblico. Queste pagine hanno la massima priorità quando si tratta di offrire nuovi contenuti.

3. Elimina gli elementi davvero obsoleti

Dal momento che il tuo blog invecchierà e scriverai sicuramente tonnellate di post sul blog, alcuni di questi contenuti diventeranno obsoleti. Alcuni oggetti sono per sempre, ma altri semplicemente non lo sono. Se anche questi articoli non vengono letti da nessuno, puoi decidere di eliminarli completamente.

Questo pulirà il tuo sito web! Ma, se decidi di eliminare un post, assicurati di reindirizzarlo

4. Unisci articoli che sembrano molto simili

Se pubblichi molti articoli, ti ritroverai con alcuni articoli abbastanza simili. Quindi, quando aggiorni i vecchi contenuti, controlla se hai altri post che assomigliano a questo. Questi articoli potrebbero diminuire le possibilità di posizionamento per quello su cui stai lavorando. Questo fenomeno si chiama cannibalizzazione delle parole chiave.

Puoi risolverlo controllando quale di questi articoli è già il migliore referenziato dai motori di ricerca. Aggiornalo unendo gli altri articoli in questo.

5. Non dimenticare le "altre" pagine

Non solo i post del tuo blog dovrebbero avere contenuti aggiornati, ma anche altre pagine sono importanti. Non dimenticare di aggiornare le FAQ. Forse sono emerse nuove domande nel tuo pubblico. Assicurati di aggiungerli.

Leggi anche Qual è la differenza tra l'hosting web e un nome di dominio?

Quando aggiorni il tuo sito web, non dimenticare la "Pagina Informazioni", la "Pagina dei contatti" e altre pagine statiche del tuo sito web. Comprendo che questo contenuto non cambia così spesso, ma assicurati che vengano apportate modifiche.

Come mantieni aggiornati i contenuti?

Mantenere il contenuto del tuo sito web aggiornato e fresco è importante se vuoi attirare i lettori dei motori di ricerca con (un po ') articoli più vecchi. Durante la riscrittura e l'aggiornamento dei vecchi contenuti, assicurati di iniziare con i capisaldi e i post più popolari sul tuo blog.

Altri plugin premium aggiuntivi per WordPress 

Scopri anche altri plugin WordPress premium che ottimizzano le prestazioni del tuo blog o sito Web WordPress.

1. WooCommerce Social Login

WooCommerce Social Login ti aiuta a integrare i social network nel tuo negozio online WooCommerce. 

Woocommerce plugin di accesso sociale per wordpress wordpress

WooCommerce Social Login supporta tutti gli account di social media, inclusi: Facebook, Google, TwitterLinkedIn e altri.

Per i nuovi clienti, puoi chiedere loro di accedere al proprio account prima di pagare o lasciarli andare ma inserirli nell'elenco dei visitatori. Dopo il pagamento, ovviamente anche i visitatori di ritorno potranno accedere con il proprio account.

Download | Demo | Web hosting 

2. Rankie

Rankie è un modulo WordPress molto utile progettato con l'obiettivo di controllare regolarmente le classifiche di WordPress su Google monitorando attentamente la posizione di ogni parola chiave.

Plugin per wordpress Rankie per SEO

Come plugin tracker di ranking, Rankie aggiornerà quotidianamente il posizionamento delle parole chiave e genererà rapporti accurati.

 Leggi anche il nostro 6 domande regolari relative a SEO e reindirizzamenti

Incorpora anche un potente strumento di ricerca che genera preziosi elenchi di parole chiave. Google lo utilizza già per la ricerca.

Download | Demo | Web hosting

3. Descrizioni di categoria e tag SEO per WooCommerce

Migliorare la SEO del tuo negozio utilizzando le categorie associate è una delle funzionalità del plug-in Premium Categorie avanzate di WooCommerce. Woocommerce plugin wordpress per categorie seo avanzate

Ti permetterà di migliorare esperienza utente consentendoti di assumere il pieno controllo del layout delle categorie.

Le sue caratteristiche includono: 15 stili diversi tra cui scegliere, diversi petà di ricezione, a sfondo personalizzabile, la personalizzazione della home page del negozio e altre.

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per il nostro articolo che ti mostra come aggiornare i tuoi post WordPress e perché? Se ne hai commenti o suggerimenti, non esitate a farcelo sapere nella sezione riservata.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network

... 

Come duplicare un post in WordPress e perché

Come duplicare un post in WordPress e perché

Ti piacerebbe scoprire come duplicare un post WordPress o come clonare un post e 4 motivi per farlo?

Se stai scrivendo contenuti in WordPress, duplicare un post può essere davvero utile. Può farti risparmiare molto tempo invece di ricominciare da capo per ogni articolo che scrivi. Fortunatamente, la clonazione di un oggetto diventa molto semplice con il plug-in Yoast Duplicate post.

In questo articolo, puoi leggere come usarlo e discuteremo di 4 situazioni quotidiane in cui potresti volerlo usare.

Ma prima, se non hai mai installato WordPress, scopri Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Quindi torniamo al perché siamo qui.

Come duplicare un articolo su WordPress

Il plug-in di post duplicato Yoast semplice ma efficace ti aiuta a duplicare o clonare un post in pochi semplici passaggi:

  1. Installa il plugin Yoast Duplicate Post

    Se non hai ancora il plug-in, vai su Estensioni nel back-end del tuo sito Web WordPress e installa Yoast Duplicate Post. Non sai come farlo? Questo articolo spiega come installare un plugin.

    Plugin di installazione wordpress yoast duplicato post

  2. Fare clic sugli articoli

    Dopo aver installato e attivato il plug-in Yoast Duplicate Post, sei a posto. Quando vuoi duplicare un post, vai all'elenco degli articoli e trova il post che desideri duplicare o clonare:

    come duplicare un post wordpress o come clonare un post wordpress

  3. Passa il mouse sopra l'elemento che vuoi clonare

    Se passi il mouse sul post che desideri clonare, sotto il titolo del post appariranno alcune opzioni:

    Come duplicare l'articolo al passaggio del mouse sopra la pubblicazione

  4. Fare clic su Clona

    Quando vuoi duplicare il tuo post, fai clic su " clone "O" Nuova bozza". Entrambe le funzionalità cloneranno il tuo post. Se fai clic su "Nuova bozza", il clone si aprirà direttamente in modo da poter iniziare a lavorarci. Se fai clic su "Clona", una copia del tuo articolo apparirà come progetto di pubblicazione nell'elenco:

    Come duplicare la pubblicazione del clone di creazione di un articolo

  5. Rinomina il clone

    Per evitare confusione, è meglio rinominare immediatamente il clone. Puoi farlo passando il mouse sopra il post e facendo clic Modifica rapida :

    come duplicare un post wordpress o come clonare un post wordpress

Perché duplicare o clonare un elemento

Ci sono diversi motivi per cui potresti voler creare un clone di un articolo esistente. Potrebbero esserci più di 4 ragioni, ma qui vorremmo evidenziare le ragioni che sono riconoscibili per la maggior parte di noi. Ovviamente, non vuoi pubblicare esattamente lo stesso contenuto o molto simile, potrebbe confondere i motori di ricerca. Allora, in quali situazioni dovresti usarlo?

1. Aggiornamenti estesi ai post e alle pagine esistenti

Mantieni i tuoi contenuti freschi e aggiornati è una cosa intelligente da fare. Non vuoi mostrare ai visitatori informazioni obsolete o errate. Inoltre, i motori di ricerca preferiscono fornire agli utenti contenuti regolarmente aggiornati e accurati. A volte l'aggiornamento è solo questione di cambiare una frase qua e là o correggere un errore di battitura,

cosa che puoi fare facilmente in un articolo esistente. Ma se ha bisogno di più lavoro, diciamo, una riscrittura completa di diversi paragrafi, potrebbe essere necessario lavorare su un clone.

Lavorare in un clone ha alcuni vantaggi:

  • ti consente di regolare ciò che è necessario, salvarlo, riprodurlo e correggerlo se necessario prima che le tue modifiche siano attive;
  • puoi visualizzare in anteprima il tuo post e vedere esattamente come appare;
  • puoi condividere l'anteprima con altri prima di pubblicare le modifiche.

Quando sei sicuro che il post è pronto per la pubblicazione, copia il contenuto del clone nell'aggiornamento del post esistente e pubblicalo. In questo modo manterrai il vecchio URL. Se invece vuoi pubblicare il clone, assicurati di farlo elimina il vecchio post e crea un reindirizzamento!

2. Aggiornamenti pianificati

In alcuni casi, non si desidera pubblicare immediatamente le modifiche. Dovrai aspettare, ad esempio, il lancio di un prodotto o lo svolgimento di un evento. Se hai un articolo clonato con cui lavorare, puoi preparare perfettamente le modifiche e copiare semplicemente il contenuto o pubblicare questo articolo (non dimenticare di reindirizzare) quando sarà il momento giusto. Questo ti fa risparmiare un sacco di lavoro dell'ultimo minuto.

3. Unisci più elementi

I siti Web di grandi dimensioni hanno spesso molti contenuti. Inevitabilmente, il contenuto che pubblichi può diventare molto simile nel tempo. Lo stiamo notando noi stessi. Prima che tu te ne accorga. È una brutta cosa? Beh, potrebbe essere, se inizi a competere con te stesso nei motori di ricerca. Noi lo chiamiamo cannibalizzazione delle parole chiave. Abbiamo un articolo completo su come eseguire il file cannibalismo di parole chiave in modo intelligente.

4. Riutilizzo di un formato

Specialmente in l'e-Commerce, potresti aver bisogno di un determinato formato per una pagina di prodotto, che avrà lo stesso layout per tutti i tuoi prodotti. Quindi clonare questa pagina per ogni prodotto che crei può farti risparmiare molto tempo. Basta clonare la pagina, aprirla ed eliminare qualsiasi contenuto che non si desidera conservare sostituendolo con il contenuto di un altro prodotto.

È così facile e fa risparmiare tantissimo tempo.

Ecco perché crediamo che la duplicazione di un post in WordPress possa essere utile per te.

Altri plugin premium aggiuntivi per WordPress 

Scopri anche altri plugin WordPress premium che ottimizzano le prestazioni del tuo blog o sito Web WordPress.

1. Prenotazione del ristorante visivo

Crea il sistema di prenotazione online per il tuo sito web di ristoranti o bar, grazie a questo eccellente plugin WordPress premium. Con quest'ultimo, avrai la possibilità di creare tavoli e posti da solo sulla griglia offerta da questo plugin e lasciare che i tuoi clienti prenotino quelli gratuiti, questa è la caratteristica principale di questo plugin e che lo distingue da altri plugin da questo elenco.Prenotazione ristorante visiva

Usando Drag & Drop, puoi trascinare diversi tipi di tavoli sulla griglia del tuo ristorante e calcolare il numero massimo di posti per ogni tavolo, nonché il numero di tavoli. I visitatori del tuo ristorante possono scegliere la forma del tavolo che preferiscono e la sua posizione rispetto agli altri tavoli nella griglia.

Qui per te Plugin 5 WordPress per ottimizzare le descrizioni e le etichette delle categorie

I clienti del tuo ristorante saranno lieti di fare questa scelta direttamente su Internet invece di viaggiare. Con questo plugin saranno in grado di farsi un'idea di cosa li attenderà oggi.

Offre tra le altre funzionalità: supporto per Drag and Drop, 3 tipi di sistema di prenotazione, una gestione abbastanza intuitiva, completa personalizzazione del suo layout e molto altro.

Download | Demo | Web hosting

2. MapSVG

MapSVG est l’un des plugins WordPress de création d’annuaire les plus puissants et les plus performants. Il vous permet de transformer n’importe quel fichier SVG en cartes vectorielles interactives et en cartes entièrement personnalisables. Il vous permet de créer un répertoire d’entreprises locali, elenchi di fornitori, ecc. Directory wordpress del plugin Mapsvg

Il propose une carte pour tous les principaux pays du monde. Ses principales fonctionnalités sont : l’édition des cartes SVG dans n’importe quel éditeur de vecteurs afin de pouvoir facilement dessiner vos propres cartes, une base de données intégrée pour afficher tout type d’objet, des outils puissants de création de formulaire, pour renseigner la base de données, l’ajout des marqueurs de géolocalisation et autres.

Leggi anche il nostro articolo su Come mantenere i tuoi visitatori più a lungo sul tuo sito web

Download| Demo | Web hosting

3. Revolution cursore

Slider Revolution è un plug-in WordPress a carosello innovativo e reattivo che mostra magnificamente i tuoi contenuti. Che si tratti di uno slider o di un carosello, il suo editor visivo drag and drop ti consentirà di raccontare ad esempio la storia della tua azienda, evidenziare i tuoi migliori prodotti, i tuoi migliori articoli e molto altro ancora.

plugin wordpress responsive slider revolution

Scopri anche il nostro Plugin 10 WordPress per creare facilmente un popup
Le sue caratteristiche principali sono: un'eccellente interfaccia per la creazione di diapositive, il design delle diapositive drag and drop, un layout completamente reattivo, una perfetta gestione dei contenuti multimediali, prestazioni ottimizzate, Supporto multilingue, eccellente assistenza clienti, supporto per touch screen, aggiornamenti gratuiti e regolari, documentazione e video tutorial disponibili e molto altro.

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per il nostro articolo che ti mostra come duplicare un articolo in WordPress e i motivi che potrebbero portarti a farlo. Se hai commenti o suggerimenti, non esitate a farcelo sapere nella sezione riservata.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network

...