Vai al contenuto principale

Come tradurre automaticamente il tuo blog tramite Google Plugin Translator

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Come tradurre automaticamente il tuo blog o negozio online in WordPress in diverse lingue? Questa è una domanda posta da migliaia di utenti Internet che desiderano, grazie a Internet, offrire maggiore visibilità al proprio know-how.

E non sbagliano a pensarlo perché va detto così com'è, quando vendi prodotti che non conoscono la barriera linguistica (Come noi), allora hai tutto l'interesse a presentarli a un pubblico più vasto.

In questo articolo, quindi, ti mostreremo come aggiungere la traduzione di Google al tuo blog WordPress.

Come aggiungere traduzione di Google nel tuo blog.

La prima cosa da fare è scaricare il plugin “Google Language Translator“. Dopo aver attivato il plugin, vai alla posizione Impostazioni >> Google Language Translator per configurarlo. Queste impostazioni sono le stesse che possono essere visualizzate sul sito di traduzione ufficiale di Google Translator.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

È possibile definire l'organizzazione del modulo. Ancora più importante, dovrai attivare il plug-in selezionando il "Attiva Google Language Translator"E salva le modifiche.

plugin-wordpress-to-translate-il-blog-sito web

Dopo aver salvato le modifiche, vai alla posizione "Aspetto >> Widget"E trascina un widget di testo nell'elenco dei widget disponibili e incolla il seguente codice:

 [Google-traduttore]

Salva il tuo widget e puoi vederlo nell'area utente del tuo blog. Google Translate non solo offre ai tuoi lettori l'accesso a una versione tradotta del tuo blog, ma consente loro anche di tradurre completamente il tuo blog.

In effetti, se sei fortunato, alcuni lettori si offriranno persino di tradurre (manualmente) il tuo blog nella loro lingua.

E se stai cercando soluzioni professionali per tradurre il tuo blog e creare un sito multilingue, allora ti consiglio queste due soluzioni professionali:

  • WPML - Questo è un plug-in multilingue che ti consente di creare versioni multilingue del tuo sito Web o blog WordPress. Con WPML puoi tradurre pagine, pubblicazioni, tipi, tassonomie e menu personalizzati anche i testi dei temi. (se il sito appare in inglese, vai a piè di pagina e scegli la tua lingua)
  • ICanLocalize - Non vuoi o non puoi tradurre te stesso? Affida il lavoro a professionisti riconosciuti e apprezzati da tutti. Con ICanLocalise, ottieni una traduzione da traduttori esperti nel loro campo e scrivi nella loro lingua madre.

Ci auguriamo che questo tutorial ti aiuti ad aggiungere questa funzione di traduzione automatica al tuo blog WordPress. In caso di domande, non esitare a chiederle e saremo felici di rispondere. A proposito, non dimenticare di condividere l'articolo se ti è piaciuto.

Questo articolo contiene i commenti 3

  1. Buongiorno,

    Grazie per queste presentazioni, sarò più tentato da WPML che da Google Tranlate, perché sappiamo tutti che le traduzioni automatiche sono spesso troppo instabili. D'altra parte per WPML non so quale opzione scegliere, per mese, anno o durata. Sono titubante perché è la prima volta che traduco un sito.

  2. Bonjour Thierry,

    Non sapevo ci fosse un simile plugin. La domanda che mi pongo riguarda la qualità delle traduzioni. Avendo già utilizzato traduttori come Google Translator, so che la traduzione non è affatto eccezionale. C'è ancora molto lavoro da fare per ottenere un risultato convincente e professionale. L'hai provato?

    Cordiali saluti,
    Michel

    1. Bonjour Michel,

      Sì, hai assolutamente ragione. È per questo motivo che ho offerto soluzioni a pagamento a chiunque desideri un risultato professionale.

      Grazie per il tuo contributo in corso.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
13 azioni
quota12
Tweet
Enregistrer1