Vai al contenuto principale

suggerimenti 21 per ottenere il vostro sito ed essere sulla prima pagina di Google

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Come essere sulla prima pagina di Google? Ecco la famosa domanda a 1 milioni di euro. Vogliamo essere tutti referenziati su Google perché sappiamo tutti che significa traffico gratuito ... di molto traffico gratuito anche. E quando hai un'attività online, questa prima pagina assume tutto il suo valore.

Ma perché Google mentre ci sono altri motori di ricerca? Bene, è solo perché Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo. È anche quello che è la fonte di oltre il 95% dei visitatori che arrivano su un sito / blog.

Per fare correttamente riferimento a un sito e generare traffico gratuito, ci sono cose da fare e, soprattutto, errori da non commettere. Per saperne di più su come essere in prima pagina, consiglio questo articolo: Come far apparire il tuo blog sulla prima pagina di Google.

Hai capito, in questo articolo parleremo solo di errori da non commettere se non vuoi che il tuo sito venga bandito da Google.

Quindi qui ci sono errori 21 da non commettere se non vuoi tur SEO del tuo blog.

1. Non acquistare collegamenti per i resi - L'acquisto di collegamenti al tuo sito Web o blog potrebbe compromettere seriamente il SEO di quest'ultimo. Google vede questa pratica come un tentativo di manipolare il PageRank, ed è anche a questo livello che sta il pericolo. Se acquisti male (e molti di loro lo sono) le conseguenze saranno semplicemente disastrose per il tuo riferimento naturale.

2. Evitare l'eccesso di collegamenti reciproci - Lo scambio di collegamenti tra blogger non è una brutta cosa, è anche consigliato SEO. Tuttavia, come in tutte le cose, l'eccesso spesso fa male. Lo scambio di troppi collegamenti con altri siti è molto spesso visto come un tentativo di manipolazione da parte di Google. E le conseguenze di queste azioni si osservano molto rapidamente nel numero di visitatori che arrivano sul tuo blog. In effetti, il tuo traffico diminuirà durante la notte senza una ragione apparente.

3. Evita di duplicare il contenuto - i contenuti duplicati sul tuo sito o in qualsiasi altro luogo diventano irrilevanti per Google. Quale conduce (Logicamente) una penalità e credetemi, sarebbe meglio essere banditi da altri motori di ricerca che da Google. Assicurati di donare per pubblicare contenuti unici e pertinenti sul tuo sito.

Non è tutto, considera anche l'installazione di un plug-in per la protezione dei contenuti per impedire ad altri blogger di copiare i tuoi e pubblicarli sul loro blog. Blog Content Protector dovrebbe aiutarti.

4. Uso eccessivo di tag H1 - Il tag H1 aiuta i motori di ricerca a comprendere il tema generale di una pagina. Pertanto, dovrebbe essercene solo uno per pagina. L'utilizzo di un tag h1 conferisce più peso a una pagina in termini di SEO. Un uso eccessivo danneggerà il SEO del tuo blog.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

5. I 404 errori interni - Per Google, l'aggiornamento del tuo sito non riguarda solo i contenuti regolari, ma anche la pulizia del tuo sito da cose inutili. Evita di avere troppe pagine non trovate sul tuo sito. Per Google, ciò significa che i visitatori che ti inviano se "Cortesemente" non riesce a trovare le informazioni richieste

Se hai molti articoli pubblicati, sarà difficile trovare alcune pagine non trovate. Tuttavia, il plug-in Link Checker rotto può fare questo lavoro per te.

6. Evitare di avere collegamenti a siti in un'altra lingua - sembra ingiusto no? sfortunatamente per te e per me, non è ciò che pensiamo sia importante, ma ciò che pensano i motori di ricerca. Tecnicamente, il collegamento a un sito in un'altra lingua ha un impatto negativo sul posizionamento del tuo sito.

E su questo argomento, il ragionamento di Google sembra tenere l'acqua perché il 99% dei visitatori del tuo sito cerca informazioni nella loro lingua, quindi un collegamento a un sito in una lingua diversa è inutile. Quando sappiamo che un collegamento ha valore solo se rimanda l'utente a un sito contenente informazioni aggiuntive, allora comprendiamo meglio la sua visione delle cose.

7. Non inondare i tuoi articoli di parole chiave - Ci sono centinaia di regole strane (E a volte utile) sulla densità delle parole chiave in un articolo. La verità è chenessuna di queste regole è dimostrata, quindi nessuno ha solide basi. Per Google, un'altissima densità di parole chiave è un indicatore di contenuti scritti male. Se Google rileva un numero molto elevato di parole chiave in una delle pagine del tuo sito, è probabile che ti penalizzi, nel modo giusto o sbagliato.

8. Evitare collegamenti eccessivi sul piè di pagina - La maggior parte dei web designer utilizza collegamenti a piè di pagina come ausilio alla navigazione. Questo è il caso di BlogPasCher e non è necessariamente una cosa negativa. Il punto in cui diventa pericoloso è quando si tenta di manipolare PageRank utilizzando il piè di pagina come luogo di vendita. Quindi stai molto attento a ciò che metti in fondo al tuo blog.

9. Una mappa del sito mancante - Google utilizza la Sitemap XML per analizzare la struttura del tuo sito. Quindi assicurati che la tua Sitemap sia disponibile e, soprattutto, sia aggiornata. Il plugin, generatore di sitemap di Google può aiutarti a costruirne uno automaticamente.

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

10. Stai lontano dai link nascosti - tutti i collegamenti sul tuo sito devono essere visibili e utili per i tuoi lettori. Tutto ciò che è nascosto è considerato sospetto dai motori di ricerca. Qualunque sia il motivo, nessuno dei collegamenti sul tuo sito / negozio online dovrebbe avere lo stesso colore dello sfondo, né lo stesso del pulsante su cui è stato creato.

11. Elimina o sciogli tutti i collegamenti interrotti - per Google, un sito che ha collegamenti che non portano da nessuna parte è un sito che non è abbastanza aggiornato. Ciò significa che non ti interessa l'esperienza del visitatore. Alla fine atterreranno su una pagina 404. Perché so quanto sia difficile rintracciare questi collegamenti, quindi ti consiglio di utilizzare il plugin ancora una volta Checker dei link rotti.

12. Evita il furto di contenuti - Questa è un'altra forma di contenuto duplicato che devi assolutamente evitare. E se non rubi il contenuto di altri blogger, non utilizzare neanche il contenuto delle directory degli articoli. In breve, evitare tutto ciò che porta alla duplicazione dei contenuti. Scrivi i tuoi articoli.

13. Correggere il timeout - quando un sito si rompe o non è disponibile, tutti si lamentano: il visitatore, il webmaster e motore di ricerca. Se Google non riesce a trovare il tuo sito, deindicizzerà anziché inviarti visitatori. Quindi scegli il tuo piano di web hosting.

14. Evita il noleggio di link - Alcuni esperti SEO pensano ancora che il noleggio di link abbia un ruolo importante nella SEO di un sito. Il che li porta a pagare abbonamenti mensili solo per migliorare il loro SEO. Tuttavia, è importante notare che questo potrebbe essere un approccio con conseguenze negative sul traffico del tuo sito.

15. Evita le reti di blog - Per Google, qualsiasi tipo di rete è un potenziale tentativo di manipolazione. Pensaci prima di iniziare il tuo.

16. Non riempire il tuo sito con link di affiliazione - Google non è realmente contrario ai siti o ai blog di marketing di affiliazione o di affiliazione. Tuttavia, insiste sul fatto che questi collegamenti rappresentano solo una piccola parte del contenuto del sito. Ciò significa che non devi blog che contengono solo link di affiliazione.

17. La velocità di caricamento della pagina - Se il caricamento del tuo sito richiede molto tempo, i tuoi utenti saranno frustrati. In realtà, è un problema che è difficile da valutare e, soprattutto, da risolvere. Quindi ricorda di utilizzare un plug-in di cache (W3 Total Cache) o a CDN. Puoi anche usare l'hosting dedicato (anziché condiviso) se si desidera accelerare la velocità di caricamento delle pagine. Ecco un articolo che dovrebbe aiutarti in questa direzione: Suggerimenti 7 per accelerare la velocità di caricamento delle pagine del tuo sito.

18. Elimina commenti indesiderati - la maggior parte dei sistemi di gestione dei contenuti (Cms) avere un sistema automatizzato per rilevare commenti indesiderati (Spam)ma ci sono sempre commenti che attraversano le crepe. Modera i tuoi commenti ed elimina tutti quelli indesiderati.

19. Evita di essere hackerato - se il tuo sito viene violato, Google lo rimuoverà molto rapidamente dai suoi risultati. Quindi devi agire molto rapidamente per ripristinare il tuo sito prima che accada il peggio. Ecco un eccellente articolo su come proteggere il tuo sito: Suggerimenti 4 per proteggere il tuo blog dagli attacchi degli hacker.

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

20. Evita di avere troppi link in uscita - Una grande quantità di link in uscita sul tuo sito potrebbe dare a Google l'impressione che tu stia scambiando link ... che, quindi, ti esporrebbero alle stesse conseguenze.

21. La rilevanza dei link - Google vuole sapere che i contenuti che pubblichi si riferiscono ad altri contenuti simili. Quindi aggiungi uno o due riferimenti alle pagine che forniscono informazioni aggiuntive sul tuo articolo.

Questo è tutto, ora sai cosa non fare con Google SEO. Sentiti libero di commentare o contribuire a questo articolo.

Questo articolo contiene i commenti 7

  1. Non sapevo che i siti compromessi sono vietati da Google. SEO cambia ogni anno e noi dobbiamo restare vigili per rimanere visibile.

    grazie

  2. Leggendo questi 21 suggerimenti, vedo che la maggior parte riguarda i collegamenti. Ciò dimostra quanta cura deve essere posta su questo argomento. Inoltre, Google è diventato sempre più severo ed esigente dall'arrivo di penguin 2. Avviso a tutti i nostri amici SEO!

  3. Come suggerisce il nome, la SEO dovrebbe apparire naturale. Devi quindi metterti nei panni di un utente di Internet che è stato sedotto dai tuoi contenuti e che voleva approvare pubblicamente il tuo sito creando spontaneamente un link ad una delle tue pagine.

    Se ci mettessimo al posto di questo utente di Internet, non avremmo motivo di istituire uno scambio di collegamenti, né di pagare per creare un collegamento, né di noleggiarne uno. Infine, l'utente di Internet crea spontaneamente un collegamento a uno dei tuoi articoli, perché questo testo lo interessava, corrispondeva ai suoi centri di interesse o alle sue esigenze, lo seduceva dalla sua forma o dalle informazioni portato, o semplicemente risposto alle domande che si stava ponendo quando ha deciso di lanciare la sua ricerca su Google.

    Quindi presta attenzione all'interesse dei tuoi contenuti e alla loro pertinenza con le richieste degli utenti di Internet, nonché alle parole chiave che hai definito per il tuo riferimento naturale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
40 azioni
quota40
Tweet
Enregistrer