Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62.

L'errore denominato "il collegamento che hai seguito è scaduto" è un errore comune che si verifica quando si tenta di caricare temi e plug-in tramite la dashboard di WordPress.

L'errore di solito si verifica quando il file che stai tentando di caricare supera i limiti di caricamento ed esecuzione impostati da WordPress. Il modo migliore per risolvere il problema è aumentare i limiti di download predefiniti.

In questo tutorial, ti mostreremo come correggere il "link che hai seguito è scaduto" in pochi semplici passaggi.

Cosa causa l'errore "Il link che hai seguito è scaduto"?

Se apri la dashboard di WordPress e vai a Media >> Aggiungi nuovo pagina, noterai che, per impostazione predefinita, WordPress ha un limite di dimensioni di download fisso che ti impedisce di scaricare file di dimensioni maggiori.

Media che invia immagini wordpress

Queste dimensioni prefissate variano a seconda del tipo di piano di web hosting che stai utilizzando. Mentre i provider di hosting WordPress gestiti impostano un limite massimo di dimensioni di caricamento di oltre 100 MB, i piani di hosting condiviso più piccoli possono limitare le dimensioni a 25 MB. Questo limite è solitamente ciò che ti impedisce di scaricare temi e plug-in pesanti.

Anche se il limite di dimensione del caricamento del tuo sito web è maggiore, se il tempo massimo di esecuzione del tuo sito web è limitato, WordPress non riuscirà a caricare file più grandi. Questo è quando si verificano errori irreversibili e altri problemi specifici, come l'errore "il collegamento che hai seguito è scaduto".

Come correggere l'errore

Per correggere l'errore "Il link che hai seguito è scaduto", aumenta semplicemente la dimensione massima del download e i tempi di esecuzione per il tuo sito web.

Ciò richiede la modifica di un file WordPress principale e la copia di alcune righe di codice. Questo può essere fatto in molti modi differenti. Ti guideremo attraverso il processo. Non devi seguire tutti questi metodi. Se un metodo non funziona, annulla le modifiche apportate e prova il metodo successivo. Non tutto in una volta!

Nota: eseguire il backup del sito Web ed eseguire copie dei file prima di apportare modifiche ai file principali di WordPress.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare Facile e gratuito qualsiasi sito web o blog design con un aspetto professionale. Smetti di pagare molto per un sito web che puoi fare da solo.

Metodo 1: modifica il file .htaccess

Il file .htaccess è un file core utilizzato da WordPress. Possiamo modificare questo file e copiare il nostro codice per modificare i limiti di caricamento predefiniti impostati da WordPress.

Per modificare il file, devi accedere ai file WordPress sul tuo server. Ti mostreremo come accedere al server utilizzando CPanel. Ma puoi anche utilizzare un'applicazione client FTP.

Passaggio 1: accedere a CPanel

Se non riesci a trovare il CPanel tramite il tuo account di hosting, digita " cPanel Alla fine del nome di dominio del tuo sito Web (ad esempio: il tuo sito Web / pannello).

Quindi inserisci il nome utente e la password di CPanel. Queste informazioni vengono solitamente fornite nell'e-mail di benvenuto inviata dal provider di hosting.

Passaggio 2: trovare e aprire il File Manager

File manager di WordpressNel pannello CP, trova e apri l'applicazione di file manager . Quindi ti chiederà dove vuoi navigare. Scegli di aprire la cartella public.html .

Passaggio 3: copia il codice

Vuoi vendere i tuoi prodotti su Internet?

Scarica WooCommerce gratis, i migliori plugin di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress e creare facilmente il tuo negozio online. Perfetto per i principianti.

Modifica del file htaccessNella cartella public.html, vedrai il file .htaccess . Clicca con le tasto destro su questo file e scegliere Modificare .

Poi copia e incolla le seguenti righe di codice alla fine del file .htaccess

php_value upload_max_filesize 64M php_value post_max_size 64M php_value max_execution_time 300 php_value max_input_time 300

Al termine, fai clic su Enregistrer .

Modifica un file htaccessQuesto metodo in genere corregge l'errore. Se non funziona, prova il metodo successivo.

Metodo 2: crea un file PHP.ini

Se la modifica del file .htaccess non ha funzionato, puoi creare e caricare un file PHP.ini sul tuo server per risolvere il problema.

Alcuni server di hosting creeranno automaticamente un file PHP.ini sul tuo server. Segui i passi descritta nel metodo precedente per accedere a public folder.html dal tuo server e vedi se c'è già un file PHP.ini sul tuo server.

In caso contrario, creiamo uno.

Passaggio 1: creare un file PHP.ini

Il file PHP.ini deve essere creato localmente sul tuo computer prima di poter essere scaricato sul tuo server.

Innanzitutto, apri a blocco - note vuote et copiarlo le seguenti righe di codice.

upload_max_filesize = 64 M post_max_size = 64 M max_execution_time = 300

Poi salvare il file della nota come php.ini e scegliere il tipo di file "Tutti i file".

Passaggio 2: scarica il file

Ritorna al tuo server e vai a fascicolo public.html . Poi, scaricare il file PHP.ini che hai appena creato sul tuo computer.

Ciò risolverà l'errore e aumenterà i limiti di dimensione del download a 64 MB.

Per finire

Questi metodi dovrebbero aiutarti a risolvere il problema e consentirti di caricare temi e plug-in di dimensioni maggiori tramite la dashboard di WordPress.

Tuttavia, alcuni provider di hosting condiviso potrebbero avere delle limitazioni che ti impediranno di caricare file di grandi dimensioni. Se il problema persiste, contatta il tuo provider di hosting web e chiedi il suo aiuto.

In futuro, utilizzare un'applicazione client FTP come Filezilla per accedere direttamente al tuo server e scaricare temi e plugin utilizzando il client FTP per scaricare facilmente file più grandi.

%d ai blogger piace questa pagina: