Vai al contenuto principale

Come creare un blog anonimo con WordPress

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Sei infastidito dai partecipanti eccessivi? Forse vuoi dire la tua verità, raccontare la tua storia o condividere le tue opinioni (quelle non condivise dalla maggioranza) e tu non ho bisogno di credito per farlo. La privacy esiste ancora e puoi esprimere le tue convinzioni dal tuo blog anonimo senza che nessuno scopra chi c'è dietro le quinte.

Ci sono una serie di motivi per avviare un blog senza averci piantato il tuo nome. Forse vorresti mantenere la tua identità nascosta a un capo, ai genitori, al coniuge, al governo o alle persone di cui scrivi. Con WordPress è possibile bloggare in modo anonimo, mantenendo la tua identità e le tue informazioni personali al sicuro. (Cordiali saluti, i giornalisti e gli informatori coinvolti in contenuti ad alto rischio dovrebbero utilizzare metodi più avanzati, come Tor.)

Ma prima: perché non avviare un blog anonimo?

Se ritieni di dover creare un blog anonimo, devi pensare a quanto segue prima di andare in incognito.

Vuoi fare cose cattive online

Indipendentemente dal fatto che la tua identità sia nascosta o meno, è comunque illegale intimidire qualcuno online o calunniare una persona o un'azienda. Inoltre, non puoi condividere contenuti illegali o offensivi e probabilmente non dovresti scrivere sul blog solo per diffondere bugie. Se qualcuno vuole venire a identificarti (il governo o un hacker di talento), ti troverà non importa quanto pesantemente mascherato pensi di essere.

La tua vita sarà rovinata se vieni scoperto

Anche se non vuoi che le persone sappiano chi sei e puoi prendere tutte le misure disponibili per proteggerti, pensa alle conseguenze se lo fai sono smascherato. È possibile anche se non è probabile. Se non riesci a convivere con le conseguenze, o se vanno ben oltre l'imbarazzo di base o quella sensazione di esposizione che stai cercando di evitare, probabilmente è meglio non aprire il blog.

Non hai molto da dire sull'argomento

Supponiamo che ci sia un argomento di cui vuoi parlare in modo anonimo, ma hai solo uno o due post su di esso. Non preoccuparti di creare un intero blog. Invece, scrivi un articolo sotto uno pseudonimo. Approfitterai di un pubblico già esistente e non dovrai preoccuparti di crearne uno tuo.

C'è uno sbocco per tutto ciò che vuoi scrivere. Trovalo, pianta un pezzo e assicurati che la tua firma con il tuo soprannome sia originale invece di usare il tuo vero nome. Se lo desideri, puoi anche condurre contatti tramite un indirizzo email falso e con uno pseudonimo.

Vantaggi della creazione di un blog anonimo

Il blog dell'autore crea creatività 267569

Ora parliamo di tutti i vantaggi di avviare un blog anonimo. Fondamentalmente, puoi dire ciò che il tuo cuore desidera con un gioco minimo o almeno moderato.

Creatività illimitata

Puoi sentirti più creativo quando non sei preoccupato che le persone sappiano chi c'è dietro le parole. Puoi scrivere di clienti odiosi senza che loro lo scoprano o entrino nei dettagli della tua vita amorosa senza preoccuparti che i tuoi genitori lo leggano. Inoltre, i sentimenti di nessuno saranno feriti. Anche criticare o criticare qualcuno non deve essere personalmente dannoso; nascondere l'identità di tutti è un modo per aggirare il disagio di qualcuno.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

Espressione senza giudizio

Bloggare in modo anonimo ti consente di esprimere i tuoi pensieri e le tue opinioni senza essere giudicato. O, almeno, le persone che stanno giudicando non saranno in grado di inviare e-mail al tuo account personale o scoprire dove vivi. Se i commenti negativi fossero diretti direttamente a te, potresti distrarti e impedirti di fare ciò che stai già facendo: esprimerti.

La reputazione di nessuno è rovinata

Non rovinerai la tua reputazione o la tua attività a causa di ciò che scrivi sul tuo sito web. Puoi anche proteggere altre persone. Anche se qualcuno che ti conosce inciampa sul blog, probabilmente non scoprirà chi sei o di chi stai parlando. Per una privacy ancora maggiore, usa pseudonimi per tutti quelli che menzioni.

Puoi diramare verso nuove direzioni

Diciamo che hai qualcosa per cui sei famoso. Scrivi sempre di genitorialità. I tuoi articoli sono divertenti e sarcastici. Ora, tuttavia, vuoi scrivere di come sei stato vittima di bullismo alle elementari. O la tua battaglia con l'ansia. O la decorazione degli interni.

Tuttavia, non vuoi confondere il tuo pubblico, disattivarlo producendo contenuti fuori marchio o distrarti dal tuo blog principale pubblicandone uno nuovo. Un blog anonimo ti consente di esplorare un percorso diverso senza influire su quello che hai già tracciato.

Potrebbe essere più facile costruire autorità

Potresti sentire di essere preso più sul serio se le persone non conoscono il tuo background. Ad esempio, se sei stato nel mondo degli affari e del marketing per due decenni ma ora vuoi scrivere su carte di credito e finanza personale, i lettori potrebbero pensare che tu non sappia nulla sull'argomento. Quando scrivi in ​​forma anonima, l'attenzione è su ciò che produci piuttosto che su chi sei. Se il contenuto è di alta qualità (e accurato, ovviamente), otterrai lettori solo in base a quello.

Svantaggi di avere un blog anonimo

Bloggare in modo anonimo ha molti vantaggi, ma ci sono alcuni svantaggi da tenere a mente:

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

  • Non sarai in grado di interagire con i tuoi fan e lettori come te. Dovrai comunque filtrare il tuo alias.
  • Le critiche saranno sempre lì. Non puoi impedire alle persone di contattarti tramite il tuo nome utente e di certo non puoi impedire alle persone di commentare il tuo blog online.
  • Avrai meno opzioni di monetizzazione. Ad esempio, per utilizzare qualcosa come Google AdSense, devi utilizzare le tue informazioni personali per registrarti.
  • È possibile che qualcuno possa ancora scoprire chi sei. Non è possibile avere la riservatezza garantita al 100%.

Sempre pronto ? Ora diamo un'occhiata a come rendere attivo e funzionante il tuo sito web anonimo.

Come avviare un blog anonimo con WordPress

Giacca uomo graffiti free 92129

L'opzione migliore per avviare un blog anonimo è utilizzare WordPress.org invece di WordPress.com, poiché in questo modo ospiterai autonomamente il tuo sito web e avrai il pieno controllo sulla privacy e sulla proprietà.

Prima di entrare nei dettagli, una nota sui plugin. Esistono modi per rendere anonimo il tuo blog o il contenuto di WordPress utilizzando plug-in dedicati, ma non è una strategia infallibile. Se hai configurato WordPress con il tuo vero nome e le tue informazioni personali e il plug-in non riesce o viene disattivato accidentalmente, tutte le tue informazioni potrebbero essere esposte in modo imprevisto. Fallo in questo modo invece:

Seleziona la privacy avanzata con il tuo nome di dominio

Per avere un sito web dovrai acquistare un nome di dominio e per acquistare un nome di dominio dovrai registrarti con i tuoi dati personali. Ciò include il tuo nome completo, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail, praticamente tutto ciò di cui tutti hanno bisogno per trovarti. Quando acquisti un nome di dominio, queste informazioni sono disponibili pubblicamente; chiunque può trovarlo.

Fortunatamente, la maggior parte dei provider di nomi di dominio ha un'opzione di privacy. Whois.com per un costo aggiuntivo. Ciò significa che se qualcuno cerca le informazioni sul tuo nome di dominio su Whois.com, le informazioni del provider verranno visualizzate al posto delle tue. Se salti accidentalmente questo passaggio durante la registrazione per un nuovo nome di dominio, attivalo tramite la dashboard del tuo host.

Un indirizzo e-mail al provider del nome di dominio verrà elencato su Whois e se qualcuno invia un'e-mail, questa verrà inoltrata a te. In questo modo, le persone possono comunque interagire con te senza sapere chi sei o come contattarti direttamente.

Migliora la sicurezza del tuo blog anonimo con una VPN

Una rete privata virtuale (VPN) protegge la tua identità e protegge la tua connessione Internet. Quando hai un sito Web non anonimo, il tuo traffico Internet passa attraverso un gruppo di server diversi che si trovano in tutto il mondo. Gli hacker possono guardare questo traffico e scoprire cosa stai facendo.

Per una maggiore sicurezza, una VPN è come un intermediario tra te e il resto del mondo. Quando il tuo traffico viene instradato a una VPN, viene crittografato e quindi inviato ovunque vada utilizzando un server privato. Fondamentalmente, una VPN rende molto più difficile tenere traccia di chi sei e cosa fai. I fornitori di servizi VPN di qualità avranno una crittografia di alto livello (cerca qualcosa che dica "crittografia di livello militare", ad esempio) e centinaia di server privati.

Iscriviti per e-mail, WordPress e social media con uno pseudonimo

Dovrai creare un nickname da utilizzare quando ti registri per e-mail, WordPress e social media. Per sicurezza, usa solo informazioni false e il tuo nickname di posta elettronica quando configuri i tuoi account e profili. Se usi il tuo vero nome da qualche parte, supponendo che rimarrà dietro le quinte, potresti perdere un'ambientazione e rivelare accidentalmente la tua identità. Inoltre, assicurati di controllare effettivamente la posta in arrivo per il tuo nuovo indirizzo e-mail o che le e-mail ti vengano consegnate, poiché le e-mail amministrative di WordPress verranno inviate lì.

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Quando crei profili sui social media, sii diligente come in qualsiasi altro luogo per non condividere le informazioni personali. Va bene mentire! Ad esempio, se devi fornire una posizione, puoi sceglierne una a caso. Non è necessario includere la città e lo stato attuali.

Considerazioni finali sull'avvio di un blog anonimo

Bloggare in modo anonimo è rischioso e all'inizio potresti sentirti ancora più esposto che diventare pubblico. Nessun altro sa che stai mantenendo un segreto, ma lo fai, e questo aumenta la posta in gioco. Evita queste insidie ​​comuni per mantenere la tua privacy:

  • Non blog su qualcosa che potrebbe essere troppo rivelatore, come il tuo posto di lavoro specifico o il luogo di residenza
  • Non utilizzare mai le tue foto, anche se pensi che non siano identificabili
  • Evita di collegarti al tuo sito web principale, quello in cui scrivi come te: se tutti i tuoi backlink vanno lì, sarà abbastanza ovvio chi sei
  • Non condividere messaggi anonimi sui tuoi social network personali

Ci sono molti motivi per bloggare in modo anonimo. Puoi sentirti più creativo ed espressivo se non condividi la tua identità. Potresti non voler influenzare le persone di cui scrivi e, se la tua identità viene mantenuta privata, lo stesso vale per la loro. Nel tempo, puoi ancora scegliere di rivelare la tua identità e iniziare a scrivere con il tuo vero nome.

Questo articolo contiene i commenti 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto