Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare Facile e gratuito qualsiasi sito web o blog design con un aspetto professionale. Smetti di pagare molto per un sito web che puoi fare da solo.

Le pagine di manutenzione non sono certamente così popolari come lo erano molto tempo fa, ma esistono ancora. I siti moderni possono sfruttare molte alternative per ridurre al minimo i tempi di inattività. Ciò significa che se si verifica un errore o se un'altra attività causa tempi di inattività, non si è più obbligati a utilizzare le pagine di manutenzione.

In questo tutorial, ti guideremo attraverso alcune alternative alle pagine di manutenzione che puoi utilizzare. Prima di ciò, parliamo di quando ha senso usarli in primo luogo.

Un'introduzione alle pagine di manutenzione del sito web

Probabilmente ti sei imbattuto in molte pagine di manutenzione durante il tuo tempo online. Di solito sembra così:

prossimamente pagina wordpress.png

Le pagine di manutenzione sono semplicemente segnaposto che indicano che al momento c'è un problema con il sito web che stai tentando di visitare. In alcuni casi, la risoluzione di questo problema potrebbe richiedere molto tempo o essere di pochi minuti.

L'obiettivo principale di una pagina di manutenzione è impedire ai tuoi visitatori di riscontrare gli errori che stai tentando di correggere. Alcune persone li usano anche quando apportano modifiche alla funzionalità o al design del loro sito web, sebbene questo tipo di utilizzo non sia più così comune.

In pratica, puoi abilitare le pagine di manutenzione per l'intero sito web o solo per pagine specifiche. Il tuo approccio dipenderà dai problemi che stai riscontrando. Vediamo ora quando ha senso utilizzare le pagine di manutenzione.

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62.

Come decidere di utilizzare le pagine di manutenzione sul tuo blog WordPress

Le pagine di manutenzione del sito web possono essere molto utili, ma sono diventate un po 'meno popolari per diversi motivi. Per esempio:

  • Quando attivi le pagine di manutenzione, sostanzialmente equivale a un tempo di inattività del sito web.
  • Esistono alternative alle pagine di manutenzione che consentono di evitare tempi di inattività.
  • L'utilizzo delle pagine di manutenzione può spaventare gli utenti.

Nel complesso, non è necessario utilizzare le pagine di manutenzione quando si modifica il design o la funzionalità del sito Web. In questi casi, hai alternative migliori che non comportano tempi di inattività del sito Web, che esploreremo tra un minuto.

Si può affermare che esiste un solo tipo di situazione in cui l'uso delle pagine di manutenzione è sempre utile (quando si tratta di un errore che incide su una funzionalità principale del sito). In questi casi, è meglio rischiare di spaventare i visitatori con una pagina di manutenzione piuttosto che mostrare un sito web danneggiato. Per quei tempi, ci sono molti strumenti che puoi usare per creare eleganti pagine di manutenzione e molti temi includono modelli di manutenzione come standard.

Alternative 2 alle pagine di manutenzione

C'è un tempo e un luogo per utilizzare le pagine di manutenzione del sito web. Tuttavia, hai anche alcune ottime alternative che faranno il trucco nella maggior parte dei casi senza causare tempi di inattività. Parliamo di cosa è.

1. Utilizzare un sito Web intermedio (test) per apportare le modifiche desiderate

Francamente, i siti web di prova cambieranno il modo in cui ti avvicini al lavoro di sviluppo e progettazione una volta che inizi a usarli. In breve, un sito di staging è una copia live del tuo sito web che è inaccessibile al pubblico.

Nella maggior parte dei casi, solo tu o altre persone che lavorano sul tuo sito web potete apportare modifiche al sito web di inoltro. Quando sei soddisfatto, puoi "pubblicarli" dal vivo, sostituendo la versione esistente del tuo sito con la nuova versione su cui stavi lavorando.

Vuoi vendere i tuoi prodotti su Internet?

Scarica WooCommerce gratis, i migliori plugin di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress e creare facilmente il tuo negozio online. Perfetto per i principianti.

Se desideri apportare alcune modifiche al design o aggiungere funzionalità al tuo sito Web, utilizzare una copia intermedia è molto meglio che attivare una pagina di manutenzione. Dal momento che non stai lavorando alla versione live del tuo sito, puoi continuare a eseguirlo finché non lo sostituisci con la tua nuova versione.

Quando si tratta di configurare un sito Web WordPress, hai tre opzioni a seconda dell'approccio che desideri adottare:

  1. Crea un ambiente di sviluppo locale utilizzando strumenti come MAMP ou WAMP e installa una copia del tuo sito web sul tuo computer.
  2. Utilizzare uno strumento come Local by Flywheel per configurare rapidamente siti Web di transito e gestirne di più facilmente.
  3. Approfitta delle funzionalità del sito di trasferimento del tuo host (se lo offrono).

Nella maggior parte dei casi, il modo più semplice per impostare una copia di staging del tuo sito è utilizzare la funzionalità integrata del tuo host web per farlo. Il problema è che non tutti i provider offrono questa funzionalità, soprattutto non per i piani di hosting condiviso di base.

Questo autore ha avuto buone esperienze di utilizzo la funzione di stadiazione del Volano(Inglese) per il lavoro di sviluppo. Tuttavia, il tuo chilometraggio può variare. Se si preferisce configurare un sito Web di staging offline, è possibile utilizzare i primi due approcci menzionati.

In questi casi, puoi configurare una copia locale del tuo sito web live utilizzando strumenti di backup come UpdraftPlus. Puoi quindi apportare le modifiche necessarie e sostituire la tua copia live con lo stesso metodo una volta che sei pronto. Naturalmente, questi approcci implicano il lavoro. Tuttavia, il tuo sito rimarrà almeno accessibile mentre apporti miglioramenti.

2. Ritorna a una versione precedente del tuo sito Web, se necessario

Un tema comune in molti dei nostri articoli è creare sempre backup del tuo sito web. Non è che siamo "dipendenti" da grandi backup. Tuttavia, poiché questa semplice azione può salvare "il tuo sedere" in tanti modi, è quasi irresponsabile ne non farlo

Ad esempio, immagina che il tuo sito web si interrompa in modo importante perché gli utenti non possono accedervi. Hai aggiornato WordPress e sta creando un conflitto significativo con uno dei tuoi plugin o qualcosa del genere. In questa situazione, hai tre opzioni:

  1. Risolvi il problema manualmente senza attivare la modalità di manutenzione e prevedere numeri di traffico lenti.
  2. Attiva la pagina di manutenzione mentre risolvi il problema, in modo che i visitatori sappiano che stai lavorando al problema.
  3. Riporta il tuo sito web a un backup recente e continua a lavorare come al solito.

L'opzione numero tre è di gran lunga la più semplice, purché il backup sia molto recente. Idealmente avrai backup giornalieri del tuo sito web, ma questo non è pratico per piccoli progetti (sebbene possibile con un plugin come VaultPress). Consigliamo backup settimanali come minimo.

Alcuni plugin ti consentono di automatizzare i backup del tuo sito web e di archiviare questi file fuori sede, il che è altrettanto importante. Puoi anche prendere nota di eseguire manualmente il backup del tuo sito di tanto in tanto. Tuttavia, siamo onesti: automatizzare è molto più semplice.

Se desideri un'esperienza ancora più conveniente, alcuni host web offrono backup automatici per i loro clienti. Come per i siti di inoltro, molti provider non includono questo tipo di funzionalità nei piani condivisi di base.

Questo autore ha provato diverse funzionalità di ripristino del backup dell'host web, comprese quelle di  A2 Hosting e di Volano e ha avuto buone esperienze con entrambi. Naturalmente, ci sono molti altri host web che offrono backup automatici e funzionalità di ripristino del sito. Non esitare a fare altre ricerche prima di sceglierne una!

Conclusione

Ci sono ancora situazioni in cui ha senso usare le pagine di manutenzione. Ad esempio, potresti incorrere in un errore che influisce sulle funzionalità chiave del tuo sito o che interrompe le cose. In questi casi, puoi abilitare la pagina di manutenzione del tuo sito mentre esegui le correzioni.

Tuttavia, hai anche altri strumenti per aiutarti a utilizzare le pagine di manutenzione, come:

  1. Utilizzare un sito Web intermedio per apportare le modifiche necessarie.
  2. Spostare il sito Web su un backup recente in caso di errore.

Le pagine di manutenzione sono ancora una buona pratica? Condividi le tue opinioni con noi nella sezione commenti qui sotto!

3 azioni
quota2
Tweet
Enregistrer1