Vai al contenuto principale

Come migrare da HTTP a HTTPS

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 701.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Con una pletora di offerte da migliaia di società di hosting, non è sempre facile sapere a prima vista quale tipo di piano di hosting sarà più adatto per un ambiente WordPress. Sebbene il software open source sia compatibile con la maggior parte dei piani di hosting, ci sono cose da cercare per ottenere le massime prestazioni.

1. Ottieni il tuo certificato SSL dal tuo host web

La prima cosa da fare è contattare il tuo host web e chiedergli di installare SSL sul tuo sito. La maggior parte degli host ti chiederà di pagare una quota annuale che va da $ 19 a $ 99 all'anno.

La buona notizia è che se il tuo sito web è ospitato su Vidahost , SiteGround , WPEngine ou DreamHost , possono fornirti un certificato SSL gratuito e aiutarti durante tutto il processo di sicurezza.

Un'altra opzione molto interessante è Let's Encrypt , che fornisce certificati SSL gratuiti. Per facilitare questo processo, puoi utilizzare il file WP Encrypt WordPress plugin.

2. Aggiorna l'URL di WordPress

Una volta che il tuo host aggiunge SSL al tuo account, il tuo sito web dovrebbe essere accessibile tramite l'URL https://votresite.com. Se puoi accedere al tuo sito tramite questo indirizzo, è ora che inizi a configurare WordPress per HTTPS.

Il primo passo per farlo è semplicissimo. Accedi semplicemente alla dashboard di WordPress e visita la sezione Impostazioni> Generale.

url https wordpress.jpeg

Basta aggiornare il file Indirizzo WordPress (URL) e indirizzo del sito web (URL) su HTTPS, come mostrato nell'immagine sotto. Salva le impostazioni e verrai disconnesso dalla dashboard di WordPress.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

3. Forza SSL per la dashboard in wp-config.php

Usa il tuo FTP per modificare il file wp-config.php, situato nella radice della tua installazione di WordPress. Aggiungi quanto segue:

define ( 'FORCE_SSL_ADMIN', true);

Questa costante abilita e impone facilmente l'amministrazione di WordPress su SSL, aggiungendo ulteriore sicurezza alla dashboard di WordPress.

4. Reindirizza da HTTP a HTTPS

A questo punto, HTTPS sta già lavorando sul tuo sito web. Ma ci sono ancora alcune cose da fare. Il primo è reindirizzare il traffico http a https.

Nel corso degli anni, molti siti Web sono stati collegati al tuo sito utilizzando http://quindi ci saranno molte persone che stanno ancora accedendo a httpversione del tuo sito.

Quindi quello che devi fare è reindirizzare tutto il traffico al sito https protetto. Questo viene fatto usando il .htaccessfile, situato nella radice della tua installazione di WordPress. Apri il file e aggiungi i seguenti elementi tra i file <IfModule mod_rewrite.c>tags:

% RewriteCond {} HTTPS! = abilita RewriteRule ^ https: //% {HTTP_HOST}% {REQUEST_URI} [L, R = 301]

Si prega di notare che il file .htaccessi reindirizzamenti possono essere un po 'difficili e a volte funzionano perfettamente su un host e non su un altro.

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

Se il codice sopra non funziona correttamente, ripristina semplicemente le modifiche e contatta il tuo provider di hosting. Saranno felici di fornirti il ​​reindirizzamento .htaccess corretto che funziona sui loro server.

5. modificare tutti i collegamenti a HTTPS

Ok, ora abbiamo HTTPS impostato correttamente e il traffico HTTP viene reindirizzato automaticamente al sito HTTPS. Ma c'è ancora una cosa da fare: sostituire tutti i collegamenti HTTP sul tuo sito con il loro equivalente HTTPS. Questo viene fatto in due parti separate:

Link codificati direttamente (hard coding) nei file dei temi

Cominciamo con il tuo tema. Se stai utilizzando un tema WordPress dalla directory di WordPress, o uno offerto da ElegantThemes o da qualsiasi altro negozio di temi gratuito / premium e non hai cambiato nulla, non devi fare nulla. Tuttavia, se stai utilizzando un tema personalizzato o un tema che hai modificato personalmente, alcuni collegamenti HTTP potrebbero essere codificati direttamente da qualche parte.

Dai un'occhiata ai file dei temi (in particolare header.phpet footer.php) e aggiorna ogni collegamento HTTP interno codificato direttamente alla sua versione HTTPS.

Collegamenti interni nel database

Quando scrivi articoli o pagine, è probabile che tu abbia inserito collegamenti interni HTTP. Per aggiornare i tuoi link, puoi modificare ogni post e ogni pagina, ma ci vorrà molto tempo.

Invece di gestire tanta seccatura, esiste un modo rapido e semplice per aggiornare tutti i collegamenti interni nel database: utilizzare le query SQL.

Esistono diversi modi per eseguire le query SQL. La maggior parte di voi probabilmente ha un cPanel installato sul proprio server.

Per accedere a phpMyAdmin da cPanel, accedi semplicemente al tuo cPanel e fai clic sull'icona phpMyAdmin nella sezione Database .

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Assicurati di eseguire il backup del database, nel caso qualcosa vada storto. Una volta terminato, esegui le seguenti due query:

UPDATE wp_posts SET post_content = replace (post_content, 'http://yoursite.com', 'https://yoursite.com'); UPDATE wp_posts SET post_content = replace (post_content, 'http://www.yoursite.com', 'https://www.yoursite.com');

Assicurati di sostituire "http://yoursite.com" con l'indirizzo effettivo del tuo sito. Le richieste hanno aggiornato tutti i tuoi collegamenti interni da HTTP a HTTPS. Ora il tuo sito WordPress è completamente conforme a SSL e dovresti vedere un lucchetto verde sulla barra degli indirizzi, che mostra ai tuoi visitatori che il tuo sito è completamente sicuro.

Questo è tutto per questo tutorial, spero che ti permetta di migrare da HTTP a HTTPS.

Questo articolo contiene i commenti 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
6 azioni
quota4
Tweet1
Enregistrer1