Vai al contenuto principale

Come gestire i file e le cartelle di WordPress

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 600.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Anche se è del tutto possibile interagire con il tuo sito Web WordPress solo attraverso la dashboard, capendo come sia i file e le cartelle sono organizzati è fondamentale per raggiungere un livello più elevato di controllo su questi.

Almeno, questa comprensione ti renderà molto più facile da risolvere errori ricorrenti su WordPress.

Ogni installazione di WordPress ha la stessa struttura di directory e file. Ogni plugin o tema WordPress che installi, ogni script che aggiungi e ogni finestra di errore che appare, è possibile grazie alla struttura del CMS.

Se non hai mai installato WordPress, scopri Come installare un blog Wordpress passi 7

Mentre l'idea di cercare questi file può sembrare inizialmente scoraggiante, è molto più semplice di quanto sembri.

In questo tutorial, esamineremo i contenuti delle più importanti cartelle di WordPress, prestando particolare attenzione ai file di base su cui si basa il tuo sito Web.

Presentazione della struttura delle cartelle di WordPress

La struttura dei file WordPress è onestamente abbastanza semplice ai livelli più alti (radice). Hai la tua cartella public_html, che contiene le sue tre cartelle chiave, oltre a un gran numero di file importanti come wp-config.php e .htaccess.

Anche se è la tua prima volta a rovistare tra i file di WordPress, potresti già avere familiarità con almeno questi file.

Per accedere a questi file e cartelle, è necessario utilizzare il file manager cPanel del proprio servizio di web hostingo a client FTP.

In questo tutorial useremo FileZilla, ma qualunque cosa tu scelga, ecco cosa troverai nella cartella public_html:

file di WordPress pubblico-html

Prima di intraprendere queste tre cartelle, diamo un'occhiata ad alcuni dei file che si trovano nella radice della cartella public_html. Prima di tutto, abbiamo .htaccess (abbreviazione di "Accesso ipertestuale"). Ti consente di controllare la struttura di permalink, file, cartelle e il loro accesso all'interno dell'installazione di WordPress.

Se vuoi andare oltre consulta Come trovare il file ".htaccess" su WordPress

Il contenuto di un file .htaccess predefinito dovrebbe essere simile al seguente:

# BEGIN WordPress & lt; IfModule mod_rewrite.c & gt; RewriteEngine su RewriteBase / RewriteRule ^ index.php $ - [L] RewriteCond% {REQUEST_FILENAME}! -F RewriteCond% {REQUEST_FILENAME}! -D RewriteRule. /index.php [L] & lt; / IfModule & gt; # FINE WordPress

Quindi abbiamo index.php, che verrà utilizzato come home page predefinita, a meno che non venga sostituito da front-page.php o home.php:

organizzazione pubblica-html-index-php di file di WordPress

Un'altra cartella cruciale in questa directory è wp-config.php. Gestisce la configurazione di base di WordPress e mantiene le impostazioni di MySQL, le password e un prefisso per le tabelle.

I parametri di base dovrebbero apparire così:

// ** Impostazioni MySQL - Puoi ottenere queste informazioni dal tuo host web ** // / ** Il nome del database per WordPress * / define ('DB_NAME', 'notarealname'); / ** Nome utente database MySQL * / define ('DB_USER', 'notarealuser'); / ** password del database MySQL * / define ('DB_PASSWORD', 'notarealpassword'); / ** Nome host MySQL * / define ('DB_HOST', 'localhost');

Scopri anche Quali modifiche si applicano a wp-config.php per proteggere il tuo blog WordPress

Altri file importanti in questa directory sono wp-activ.php e wp-signup.php, che gestiscono insieme registrazione, accesso e processo di conferma dell'utente.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

Abbiamo anche wp-commenti-post.php (chi gestisce il commentaires e impedisce i duplicati), E WP-settings.php, che stabilisce alcune variabili comuni WordPress.

Dopo averli esaminati, andremo alle cartelle di livello superiore, "wp-admin".

La cartella "WP-Admin"

wp-admin cartella wordpress

Come suggerisce il nome, è la cartella che ospita i file che alimentano gli strumenti di amministrazione di WordPress. Ad esempio admin.php (che si trova nel cuore della cartella), consente la connessione al database, visualizza il file dashboard di WordPresse svolge qualsiasi altra funzione essenziale, come verificare se un determinato utente è l'amministratore o meno. In tal caso, lo script utilizza il file wp-load.php, che a sua volta carica il file wp-config.php:

/ ** * In Schermi WordPress Amministrazione * * @ in quanto 2.3.2 * / if {define ( 'WP_ADMIN', true) (definita () 'WP_ADMIN!'); } Se define ( 'WP_NETWORK_ADMIN', false) (definito () 'WP_NETWORK_ADMIN!'); if (! defined ( 'WP_USER_ADMIN')) define ( 'WP_USER_ADMIN', false); if (WP_NETWORK_ADMIN & amp ;! & amp ;! WP_USER_ADMIN) {define ( 'WP_BLOG_ADMIN', true); } Se (isset ($ _ GET [ 'importazione']) & amp; & amp ;! Definito ( 'WP_LOAD_IMPORTERS')) define ( 'WP_LOAD_IMPORTERS', true); require_once (dirname (dirname (__ FILE__)) '/wp-load.php.');

Se presti attenzione ai nomi dei file in questa cartella, troverai che molti di essi corrispondono alle funzioni disponibili sul dashboard di WordPress. Ad esempio, profile.php alimenta la schermata di amministrazione del profilo, mentre il theme-install.php controlla il pannello di installazione del tema e plugin-install.php fare la stessa cosa per i plugin.

Scopri la guida ai migliori plugin di WordPress da installare sul tuo blog

Per quanto riguarda gli altri file importanti all'interno di wp-admin, le immagini sono piene di immagini utilizzate nella dashboard di WordPress, css e js sono dedicati rispettivamente al codice CSS e agli script JavaScript e la rete ospita i file PHP necessari per alimentare una rete multisito.

La cartella "wp-content"

Questa è la sezione in cui è probabile che passi più tempo durante la tua relazione con WordPress. Le sue due funzioni più popolari si trovano all'interno, di cui stiamo ovviamente parlando Temi WordPress e i suoi plugin di WordPress :

cartella di WordPress wp-content

La sottocartella dei plugin

sottocartella plugin di WordPress

Ogni plugin che scarichi su WordPress avrà la sua sottocartella nella cartella dei plugin, come mostrato nell'esempio sopra. Il contenuto di ciascuno varia a seconda dei plugin.

Scopri il 10 plugin essenziali per WordPress da installare sul tuo blog

Ad esempio, di seguito presentiamo il contenuto della cartella del plugin Akismet:

cartella di plug-in Akismet WordPress

I "temi" della sottocartella

Cartella tema WordPress

Come con i plug-in, ogni tema WordPress che installi sul tuo sito Web ha la sua cartella in cui è installato e che probabilmente hai già visto, a meno che tu non installi ogni tema dal cruscotto piuttosto che usare FTP.

Il file "wp-Includes"

wp-includes cartella wordpress

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

L'ultima cartella della directory di WordPress è " wp-includes Ed è grande. Questa è la cartella in cui wp-admin include tutti i file necessari per eseguire il sito Web. " wp-admin »Include funzioni di amministratore. " wp-content »Memorizza tutti i tuoi temi e plugin,« wp-includes È quello che armonizza questi due componenti.

Questa cartella è, infatti, così importante che è qui che sono memorizzati la maggior parte dei file di base di WordPress. Dall'inizio, una nuova installazione di WordPress includerà più di 140 diversi file nella directory principale e 14 diverse cartelle, inclusi certificati, caratteri, script js, " tema-compat E widget.

Ma prima di partire, scopri anche Come proteggersi mentre blogging su WordPress

Sebbene immergersi nell'organizzazione di file e cartelle WordPress sia naturalmente spaventoso, con un po 'di pratica e un po' di ricerca, imparerai a conoscere a fondo i dettagli delle sue directory e dei suoi file.

Questa conoscenza diventerà senza dubbio pratica per il futuro, soprattutto se è necessario risolvere un errore o implementare un semplice modifica.

Se stai cercando il miglior tema WordPress per il tuo sito Web e i migliori plugin per esso, ecco alcune soluzioni o alternative che offriamo.

1. BeTheme

BeTheme è un tema WordPress, moderno e professionale, uno dei migliori progettati dai suoi sviluppatori e questo è facile da fare. In breve BeTheme ti aiuterà a creare qualsiasi sito web.

betheme-theme-wordpress-multiuso-versatile-creare-sito-internet

La creazione di pagine è intuitiva, grazie alla perfetta integrazione di a costruttore di pagine visives, che ti darà la possibilità di organizzare gli elementi del tuo sito Web, spostandoli con l'aiuto di un mouse, il che elimina la necessità di conoscenza nella programmazione e pone la presa su questo tema WordPress disponibile a tutti, anche a quelli senza conoscenza dello sviluppo web.

Per migliorare l'esperienza e la gestione di questo modello di WordPress, sono stati resi disponibili tutorial video dettagliati. Questi video spiegano le caratteristiche principali del tema WordPress e ti guidano attraverso tutti i processi di installazione e personalizzazione.

Download | Demo | Web hosting

Divi Builder

Divi Builder è un costruttore di pagine di alta qualità molto apprezzato dai temi eleganti. Sebbene sia generalmente utilizzato come parte del tema Divi di WordPress, Divi Builder è anche un plug-in autonomo che è possibile utilizzare su altri temi di WordPress.

Divi e1544278044306

Divi Builder ti consente di modificare i tuoi contenuti utilizzando un'interfaccia visiva sul front-end e un'interfaccia sul back-end, sebbene la maggior parte degli utenti preferisca la prima interfaccia. Fondamentalmente, invece delle barre laterali, tutto è nei popup e nei pulsanti mobili.

Ti dà accesso a modelli predefiniti 316 distribuiti su diversi pacchetti di presentazione 40, oltre alla possibilità di salvare i tuoi progetti come modelli.

Uno dei tratti di Divi è sempre stato il controllo degli stili che ti dà. In tre diverse schede, hai la possibilità di configurare varie impostazioni, inclusi controlli reattivi, spaziatura personalizzabile,aggiungere CSS personalizzati, poiché il suo editor CSS integra la convalida di base e il completamento automatico.

Download | Demo | Web hosting

3. Ultimate Membership Pro

Ultimate Membership Pro è un eccellente plug-in per l'abbonamento e la limitazione dei contenuti di WordPress. Può gestire gli utenti in base al loro pacchetto (gratuito o a pagamento) creando livelli di accesso esclusivi.

Ultimate membership pro plugin di abbonamento wordpress

Sarà possibile proteggere tutto il contenuto del tuo sito Web o solo una parte di esso. Sarà ad esempio un corso, una lezione, una pagina, un prodotto, una categoria, un'immagine, ecc ...

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Le caratteristiche principali includono: protezione dei contenuti, livelli multipli di accesso, supporto per più gateway di pagamento -PayPal, Authorize.net, Stripe, 2CheckOut, Bonifico bancario, protezione parziale dei contenuti e altro ancora…

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate che ti aiuteranno assumere un miglior controllo dell'installazione di WordPress.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo tutorial, spero che ora sarai sufficientemente illuminato sull'organizzazione di cartelle e file WordPress.

Sentiti libero di condividerlo con i tuoi amici sui tuoi social network preferiti, e raccontaci del tuo commentaires e suggerimenti nella sezione dedicata.

Sarai anche in grado di consultare il nostro risorse per principianti, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet.

...

Questo articolo contiene i commenti 2

  1. Ciao,

    Grazie per questo tutorial molto chiaro!

    Una domanda veloce: ho seguito i tuoi consigli ma succede che non ho un file .htacces
    Strano, vero?
    Ho anche eseguito la manipolazione descritta in un altro articolo, vale a dire "server - forza la visualizzazione di file nascosti", ma non vedo ancora nulla ...

    idée une?

    Un debuttante.

    1. Per creare automaticamente il file .htaccess, ti consiglio di andare su Impostazioni - Permalink e salvare la pagina.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
22 azioni
quota20
Tweet2
Enregistrer