Vai al contenuto principale

Creazione di collegamenti interni: Perché e come farlo?

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

Link esterni e backlink sono una parte importante della strategia SEO di ogni sito web. Inviano segnali ai motori di ricerca e ai visitatori sulla qualità dei contenuti del tuo sito web. Servono anche come prova della portata della tua conoscenza sull'argomento e aiutano il tuo sito web a "prendere in prestito" l'autorità di fonti esterne affidabili.

Altrettanto importanti sono i link interni, che sono quelli che indirizzano i visitatori ad altre pagine del tuo dominio.

Linee interne e1524484314379

Sebbene i collegamenti interni possano non richiedere una progettazione speciale o competenze di sviluppo per metterli in atto, il loro utilizzo in modo efficace richiede una certa previdenza e pianificazione. Quindi, oggi, diamo un'occhiata al motivo per cui dovresti utilizzare il collegamento interno sul tuo sito Web e come sviluppare una strategia per il collegamento interno al fine di creare un sistema di collegamento interno per prestazioni di ricerca più elevate.

Comprendere le possibilità di collegamento interno su un sito WordPress è importante. Ma capire il "perché" dietro l'utilizzo del collegamento interno e la creazione di un piano di costruzione di collegamenti completo è essenziale se si vuole farlo nel modo giusto.

Ecco alcuni dei motivi per cui devi farlo:

  • Il collegamento interno, prima di tutto, consente ai visitatori di lasciare la tua home page e di uscire dai contenuti che hanno davvero bisogno di vedere.
  • Danno alla tua pagina un altro link che punta ad essa (anche se è ancora contenuto nel tuo sito web). Questo aiuta a costruire la credibilità della ricerca.
  • I collegamenti pertinenti consentono ai visitatori di esplorare il sito Web più a lungo rispetto a se fossero lasciati soli. (Pensa a cosa sta facendo questa volta sul sito web per il SEO!)
  • I collegamenti interni migliorano la navigazione stabilendo una gerarchia di pagine e una migliore comprensione di come si relazionano tra loro.
  • Se non desideri includere tutti i link nel menu, puoi utilizzare i link interni per promuovere pagine di navigazione "secondarie" nel contenuto. Oppure puoi posizionare questi collegamenti in una barra laterale.
  • Sono anche ottimi per mantenere il contenuto del tuo sito web succinto e facile da leggere. Invece di ripetere gli stessi argomenti più e più volte, i collegamenti interni possono indirizzare i lettori a spiegazioni più dettagliate che già esistono sul tuo blog o altrove sul sito WordPress.
  • Il testo di ancoraggio (le parole che mantengono il collegamento in posizione nel tuo contenuto) ti offre un'altra possibilità di ottimizzare il contenuto utilizzando parole chiave.
  • I collegamenti interni all'interno del nuovo contenuto ti consentono di mantenere i contenuti pertinenti e interessanti in primo piano tra i visitatori, anche se la fonte originale viene approfondita negli archivi del tuo blog.

Ora che hai un'idea migliore di ragion per che devi usare i link interni, parliamo delle migliori pratiche per usarle.

Best practice per la creazione di collegamenti interni

L'utilizzo efficace dei collegamenti interni, ovvero se si desidera ottenere vantaggi SEO e organizzativi, richiede più che l'aggiunta di collegamenti agli articoli. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a creare un piano di link building interno che funzioni:

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

1. Ricerca

Prima di spendere energie per aggiungere collegamenti interni al contenuto del tuo sito WordPress, dedica del tempo alla ricerca delle prestazioni di ciascuna pagina. Dovresti essere in grado di rispondere a domande relative a quanto segue:

Traffico di ricerca organico:

  • Quali pagine e articoli vanno bene con la ricerca naturale?
  • Esistono parole chiave comunemente utilizzate nelle ricerche che portano a queste pagine?

Traffico di riferimento:

  • Quali pagine e pubblicazioni funzionano bene in termini di traffico di reindirizzamento?
  • Qual è il testo di ancoraggio utilizzato in questi backlink?

Puoi quindi utilizzare ciò che sai sulle frasi di ricerca popolari e sul testo di ancoraggio comunemente utilizzati dai siti Web di influencer per modellare la tua struttura di collegamento interna.

2. ancoraggi

Questo è il testo di ancoraggio:

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

aggiungi un wordpress wordpress.png

In questo caso, le "migliori pratiche di sicurezza" contengono il testo di ancoraggio nel codice.

Quando si tratta di creare il tuo testo di ancoraggio, cerca sempre di utilizzare parole chiave descrittive che diano un'idea dell'argomento o delle parole chiave che la pagina di destinazione sta per contenuto. Quindi, il testo di ancoraggio che dice "migliori pratiche di sicurezza" non dovrebbe aprire un articolo che parla di SEO. Devi mantenere le tue promesse.

Inoltre, non dimenticare come è formulato il testo di ancoraggio nella navigazione del tuo sito web e nei CTA. Più chiari e semplici sono questi elementi, meglio è.

3. coerenza

Dopo aver effettuato la ricerca sulle parole chiave di ricerca organica e sul testo di ancoraggio del referral, dovresti avere una buona idea dei tipi di parole chiave che puoi associare a ciascuna pagina e pubblicare sul tuo sito WordPress. (Almeno quelli che sono stati collegati o cercati in precedenza.) Detto questo, devi stare attento a come utilizzerai il testo di ancoraggio. Ecco perché:

Così come è importante avere solo poche parole chiave selezionate attorno alle quali scrivere il contenuto del tuo sito web, dovresti ridurre al minimo il numero di parole chiave e frasi chiave per una data pagina. Questo per non confondere i motori di ricerca con il contenuto della pagina.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia una pagina per le scarpe per cani. Ogni volta che colleghi internamente alla pagina Dog Boots sul tuo sito web, desideri che il testo di ancoraggio sia lo stesso in tutte le aree.

Tuttavia, devi stare attento, se hai pagine o articoli simili. Supponiamo che ci sia una pagina di pantofole per cani e una pagina di scarpe da ginnastica per cani. Anche se provi a classificare il tuo sito web per il termine "scarpe per cani", sarebbe un errore utilizzare l'ancoraggio "scarpe per cani" per collegare le diverse pagine del tuo sito WordPress. Fondamentalmente ciò che farai è competere con i tuoi contenuti. In altre parole, assegna sempre a ogni pagina il suo testo di ancoraggio univoco.

4. equilibrio

Questo è simile al motivo per cui non metti pagine di testo semplice sul tuo sito web o pagine piene di immagini senza alcun contesto verbale. Fondamentalmente, non lasciare mai nessuna pagina del tuo sito web senza link interni. Le pagine che includono collegamenti interni sono un buon modo per dimostrare che hai un sito web coerente in cui tutto rientra nel quadro più ampio. Sono utili anche per migliorare la navigazione.

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Fai solo attenzione a non esagerare: scegli i link con saggezza e usane solo una manciata, se possibile. Troppi link in competizione per l'attenzione di Google potrebbero funzionare contro di te.

5. gerarchia

Mentre i motori di ricerca scansioneranno le pagine nella loro interezza, gli esperti di marketing hanno scoperto che i link che appaiono più vicini alla parte superiore della pagina si classificano più in alto nella ricerca. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che sono percepiti come di maggiore importanza e rilevanza in termini di "gerarchia" della struttura dei link interni della pagina.

Questo è tutto per questo tutorial, spero che ora tu abbia una migliore comprensione dei collegamenti interni e, soprattutto, una migliore comprensione della loro importanza.

Questo articolo contiene i commenti 0

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
13 azioni
quota6
Tweet2
Enregistrer5