Vai al contenuto principale

Utilizzando il markup semantico con WordPress per migliorare i risultati della ricerca

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

I motori di ricerca cambiano continuamente il modo in cui fanno le cose. In pochi anni, siamo passati da un rigoroso algoritmo di ricerca basato su parole chiave a un algoritmo di ricerca semantica che privilegia il contesto rispetto alla corrispondenza rispetto alle parole chiave esatte.

I mesi di parole chiave in eccesso sono ormai lontani e se vuoi assicurarti che il tuo sito sia il più alto possibile e riceva il maggior numero di clic possibile, devi pensare alla semantica.

Di nuovo, si tratta del contesto. E se vuoi che il tuo sito WordPress utilizzi tutto ciò che è bello di Google, devi apportare alcune modifiche al modo in cui il tuo sito appare sul motore di ricerca. Devi anche pensare in modo leggermente diverso al tuo approccio alla creazione di contenuti.

Ci immergeremo in tutti questi fantastici dettagli tra un momento, ma penso che sia importante esaminare alcune informazioni di base.

Cos'è la ricerca semantica?

La ricerca semantica si riferisce a un processo eseguito dai motori di ricerca che utilizza più risorse per produrre risultati di ricerca. Fondamentalmente recupera le informazioni da diversi database per compilare le informazioni più rilevanti pertinente nell'elenco dei risultati che può in qualsiasi momento.

Ma non stiamo parlando di precisione tecnica, il che significa che la ricerca semantica, secondo Techopedia :

La ricerca semantica è una tecnica di ricerca dati in cui una query di ricerca mira a trovare non solo le parole chiave, ma anche l'intento e il significato contestuale delle parole che una persona utilizza per la ricerca.

Considerando una moltitudine di fonti durante la consegna dei risultati di ricerca, la ricerca semantica va oltre le tradizionali ricerche di parole chiave e approfondisce anche la definizione di un dizionario delle parole cercate. Secondo Croud.com , lo fa cercando di comprendere l'intento della query in un contesto specifico. I motori di ricerca ora lo fanno imparando ciò che le persone hanno cercato in precedenza per collegare le singole ricerche.

Ad esempio, se hai cercato "risultati elettorali primari" ieri in Francia e una nuova ricerca hai cercato la parola "primario" oggi, Google probabilmente fornirà risultati elettorali nel secondo caso, anche perché che sa cosa ti aspetti.

No, la ricerca semantica non è l'alba di macchine di sollevamento. È intelligenza artificiale ma si distingue dall'intelligenza artificiale nel modo in cui l'algoritmo apprende e adatta i risultati forniti ai singoli utenti sulla base di detta ricerca precedente del singolo utente.

Hai bisogno di altri esempi?

Vediamo una forma di ricerca semantica servita tutto il tempo durante l'utilizzo di Google quando hai scritto male una query di ricerca:

blogpascher-search

Avevamo questa funzione molto tempo prima che la ricerca semantica distribuita con Aggiornamento di Google Hummingbird nel 2013. Dopo questo aggiornamento, abbiamo iniziato a vedere funzioni di ricerca molto più intuitive come la possibilità di porre una domanda a Google nel linguaggio colloquiale:

Ma come funziona?

Dall'aggiornamento di Hummingbird, Google sta ora prestando attenzione al significato di intere frasi piuttosto che al significato di ogni parola. Si tratta di contesto qui. E la ricerca semantica non esisterà senza la capacità di questi algoritmi di dedurre il significato delle richieste. Quindi, il SERPS il risultato non si basa sulla corrispondenza esatta delle parole chiave ma sulla semantica della frase.

Perché hai bisogno dell'ottimizzazione della ricerca semantica?

Dal lancio di Google Hummingbird alcuni anni fa, c'è stata una ripresa dell'attenzione sull'ottimizzazione semantica. Ovviamente non tutti sono saliti a bordo subito.

Fondamentalmente, non c'è momento migliore per saltare sul carro della ricerca semantica in corso. Prima di tutto, il viaggio sarà lungo. In secondo luogo, dedicare un piccolo sforzo in più all'ottimizzazione farà solo bene al tuo sito web.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

Prima di iniziare a discutere l'aspetto "come fare" della ricerca semantica, lascia che ti parli dei vantaggi della ricerca semantica.

Ottimizzazione per la ricerca semantica:

1. Migliora il rand sul motore di ricerca

Mentre l'ex ingegnere di Google Matt Cutts ha detto in passato che l'aggiunta di dati semantici al tuo sito (che arriveremo a breve) non migliora il tuo posizionamento nei motori di ricerca, ti assicura che i tuoi contenuti saranno visibili a un pubblico più ampio e assicura che le persone che stanno davvero cercando il tuo contenuto possano trovarlo.

2. Migliora la percentuale di clic

La bellezza dell'ottimizzazione della ricerca semantica è che ti assicura di ricollegarti al tuo sito web nei risultati di ricerca nel modo più visivamente accattivante possibile. Un risultato di ricerca tradizionale è simile a questo:

risultato-classico

Un risultato ottimizzato è simile al seguente:

partite ottimizzato

3. Migliora l'accessibilità dei contenuti

Il meraviglioso vantaggio dell'ottimizzazione della ricerca semantica è che il tuo sito diventa automaticamente un po 'più accessibile. I titoli degli articoli e delle pagine del tuo sito saranno chiari e concisi, così come le loro descrizioni. Ciò significa che gli utenti disabili potranno accedere al tuo sito un po 'più facilmente con gli screen reader. Nota: questo non significa che i tuoi sforzi per l'accessibilità dovrebbero finire. Puoi sempre adottare misure per migliorare l'accessibilità sul tuo blog

4. Considera l'intenzione degli utenti

Come abbiamo detto prima, ottimizzare la ricerca semantica significa pensare a ciò che i tuoi utenti stanno cercando. E mentre potresti avere i dati semantici più chiari in città, la mancanza di contenuti contestualmente rilevanti potrebbe essere un handicap. D'altro canto, pensare alla ricerca semantica e alle intenzioni degli utenti durante il processo di creazione dei contenuti significa che renderai i post più utili e pertinenti per i tuoi lettori.

Come ottimizzare la ricerca semantica in WordPress

Ora che abbiamo esaminato alcuni dettagli su cosa significa ricerca semantica, come funziona e perché dovrebbe interessarti, possiamo iniziare a concentrarci sui modi in cui puoi ottimizzare il tuo sito WordPress di conseguenza. Ecco alcuni passaggi chiave.

Passaggio 1: pensa all'utente finale.

In verità, la parte principale dell'ottimizzazione della ricerca semantica è quella dell'intenzione dell'utente. Ne abbiamo parlato nella sezione dei vantaggi sopra. Ma da un punto di vista pratico, è importante dedicare un momento a pensare a ciò che sta cercando il tuo pubblico di destinazione. Pensa a cosa vuole il tuo visitatore o cliente ideale quando arriva sul tuo sito.

Quindi fai un altro passo e considera cosa cercano per vedere il tuo sito nei risultati di ricerca. Ti porterà sicuramente a fare un po 'di ginnastica mentale su come fare le cose, ma il risultato finale sarà un sito web che parla più direttamente ai tuoi visitatori, poiché è stato creato con il riconoscimento attivo di ciò che le persone vogliono. e aspetta. L'idea alla base della ricerca semantica è determinare l'intento degli utenti e fornire risultati di ricerca e contenuti che soddisfino le loro aspettative.

Passaggio 2: creare contenuti accurati e chiari.

Secondo Neil Patel in un articolo su CrazyEggOttimizzazione della ricerca semantica significa rendere ogni bit di contenuto che scrivi doppiamente sicuro.

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

"I motori di ricerca sono bravi a identificare il significato dei tuoi contenuti", afferma Patel. Ciò significa che ogni post che crei dovrebbe avere uno scopo una tantum, rimanere sul messaggio e offrire un chiaro take-out per i visitatori.

Step 3: nozioni di base SEO sotto controllo

Tutto questo parlare di risultati di ricerca e di contestuali semantici potrebbe farti pensare che le parole chiave non siano più utili, il che non è vero. L'uso di parole chiave per visualizzare i risultati è drasticamente ridotto. Tuttavia, l'ottimizzazione dei tuoi contenuti per le frasi di parole chiave può essere utile per restringere l'ambito dei tuoi contenuti in modo che siano più utili per i tuoi lettori.

E vuoi essere sicuro di massimizzare l'effetto di ogni pagina o post compilando tutte le informazioni SEO pertinenti quando puoi. Ci sono molti plugin che possono aiutarti a rimuovere facilmente questo compito dalla tua lista di cose da fare, ma tendiamo ad apprezzare il pacchetto SEO All-In-One.

Step 4: Dai la priorità alla coda lunga.

Un'altra cosa che è in linea diretta con la padronanza delle basi SEO è la comprensione e l'implementazione di una lunga coda di parole chiave utilizzate. Ok, quindi so di aver detto che le parole chiave non contano più di una volta, ma la lunga coda di parole chiave può essere estremamente utile. Perché? Bene, perché provengono da ricerche che le persone fanno e che sono correlate alle tue parole chiave principali. Per loro stessa natura, sono contestuali. L'ottimizzazione delle parole chiave a coda lunga è in realtà uno dei primi modi in cui i SEO sono stati coinvolti in tutta questa ricerca semantica.

E come proprietario del sito, puoi usare la lunga coda di parole chiave per consentire ai motori di ricerca di capire esattamente quello che stai dicendo. Le frasi di parole chiave lunghe forniscono il contesto per i tuoi contenuti e mostrano ai motori di ricerca le relazioni tra le diverse idee nel contenuto.

Quindi, se hai un sito che parla di stili di danza, sarebbe utile avere i nomi dei diversi balli inclusi in tutti i tuoi contenuti. Includendo le parole "The Robot" nei tuoi contenuti, Google saprà contestualmente che stai parlando di ballare con quel nome, non di veri robot. La parte migliore dell'ottimizzazione delle parole chiave a coda lunga è che non vedrai alcuna difficoltà. Spesso, le frasi che le persone possono cercare naturalmente quando guardano l'argomento del tuo articolo saranno sufficienti.

Passaggio 5: utilizzare lo schema di markup.

Lo schema di markup è anche noto come markup dei dati strutturati e fondamentalmente fornisce ai motori di ricerca più informazioni in modo che possano mostrare il tuo sito nei risultati di ricerca più semanticamente derivati ​​possibili.

Devi aggiungere dati semantici al tuo sito web se vuoi ottenere i vantaggi rispetto alla ricerca semantica. All'inizio potrebbe sembrare intimidatorio, ma non preoccuparti: non dovrai rifarlo su tutto il tuo sito. In effetti, sono disponibili molti plugin che ti aiuteranno ad accelerare il processo in pochi passaggi. Ne parleremo di più nella prossima sezione.

schema-creatore-by-raven

Nel frattempo, tuttavia, è importante concentrarsi su un plug-in, soprattutto uno che può aiutarti nei passaggi necessari per aggiungere uno schema di markup al tuo sito. È chiamato Schema Creator di Raven.

Questo plugin è facile da usare e aggiunge un modulo sul tuo sito che inserisce automaticamente i microdati Schema.org nei tuoi articoli o pagine. Puoi incorporare i dati che crei utilizzando uno shortcode, inoltre puoi modificare i dati dopo l'inserimento, personalizzare gli stili e aggiungere un'icona dello schema nell'editor visivo per comodità. Tutto quello che devi fare è scegliere il tipo di diagramma che desideri creare: persona, prodotto, evento, organizzazione, film, libro o rivista. Quindi inserisci le informazioni appropriate e il gioco è fatto.

Alcuni plugin utili

Se cercare di ottimizzare il tuo sito per la ricerca semantica sembra troppo intimidatorio, c'è una buona selezione di plugin che possono aiutarti nello sforzo.

All-in-One SEO pacchetto

all-in-one-seo-pack

Download

Ho già menzionato questo plugin sopra, ma qui merita una piccola descrizione. All-in-One SEO Pack è un plug-in abbastanza completo per l'ottimizzazione che lo rende facile da usare per eseguire tutte le attività relative alla SEO. Include il supporto per le sitemap XML e Google Analytics e ti aiuta a creare URL canonici avanzati, ottimizzare i tipi di post personalizzati, generare automaticamente meta tag, titoli personalizzati definiti e meta descrizioni e altro ancora.

È anche compatibile con molti altri plugin, elimina i contenuti duplicati, include la sicurezza "Nonce" ed è stato tradotto in 57 lingue. Il pacchetto SEO All-in-One è gratuito ma a Versione Pro esiste e include un gestore di funzionalità, compatibilità con sitemap video XML, controllo delle categorie, tagging, tassonomia personalizzata SEO, compatibilità WooCommerce e altro per $ 79 all'anno.

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

tag semantici

Semantic-tag

Download

Il plug-in Semantic Tags si concentra esclusivamente sul lato semantico delle cose, semplificando l'ottimizzazione del modo in cui Google comprende le relazioni tra i tuoi contenuti. Una volta installato, questo plugin ti consente di modificare le etichette sui tuoi post e pagine aggiungendo tag per loro. Ciò ti consente di creare tag semantici che hanno un significato più profondo di un tag tradizionale che inserisci in un post o in una pagina.

Puoi persino collegarti ad altre risorse all'interno di questi tag per fornire più contesto per i tuoi contenuti. Questo plugin è gratuito.

In sintesi

La ricerca semantica può sembrare la cosa più intimidatoria da implementare all'inizio, ma si spera che dopo aver letto questo articolo avrai una migliore comprensione di cosa significa, come funziona e come puoi ottimizzare al meglio. il tuo sito WordPress di conseguenza. Alla fine della giornata, i tuoi sforzi saranno ripagati sotto forma di un sito web che è più facile da trovare per il tuo pubblico di destinazione. E questa è sicuramente una buona cosa, giusto?

Questo articolo contiene i commenti 3

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
6 azioni
quota
Tweet1
Enregistrer5