Alcuni plugin di WordPress banda di accettare pagamenti

Alcuni plugin di WordPress banda di accettare pagamenti

Vuoi accettare pagamenti Stripe sul tuo blog? Quindi ecco i migliori plugin per WordPress Stripe per questa attività.

tutti (tranne poche persone) avvia un blog sperando di realizzare un profitto. Altrimenti, perché vuoi spendere centinaia di dollari in hosting web, domini e creazione di contenuti?

Quindi, se hai intenzione di farlo monetizza il tuo blog WordPress Che tu venda il tuo eBook, un corso online, un abbonamento o anche stai pianificando di avviare il tuo negozio online, sapere come accettare i pagamenti è una parte cruciale del processo.

Stripe è uno dei processori di pagamento più popolari per l'accettazione di pagamenti online. La piattaforma è utilizzata da famosi giganti della tecnologia come Kickstarter, Lyft, Twitter, Pinterest e altri.

Ovviamente, le 100.000 aziende in tutto il mondo che utilizzano Stripe devono sicuramente usarlo per una buona ragione.

Se in un tutorial precedente, te lo abbiamo mostrato come accettare pagamenti Stripe su WordPress. Questa volta, ci concentreremo su alcune altre soluzioni che puoi adottare anche tu.

Prima di tutto: perché usare Stripe?

Perché usare Stripe: accetta pagamenti Stripe

Ora potresti chiederti perché dovresti usare Stripe? Perché non utilizzare invece PayPal, non sarebbe più facile da configurare? Certo, ma puoi accettare pagamenti con carta di credito VISA, American Express o Discover o Bitcoin quando utilizzi PayPal come gateway di pagamento? Ovviamente no !

Stripe è un'ottima opzione per accettare pagamenti direttamente dalle carte di credito. La piattaforma supporta tutte le principali carte di credito e debito e più delle valute 100, nonché pagamenti tramite Bitcoin, Alipay e altro.

Stripe è anche più sicuro di PayPal e viene fornito con strumenti di sviluppo aggiuntivi di facile utilizzo come una semplice dashboard per il monitoraggio dei pagamenti, l'automazione e la possibilità di personalizzare la pagina di pagamento. Il suo sistema di controllo ti permetterà anche di migliorare esperienza utente del tuo sito web perché le persone possono effettuare pagamenti direttamente senza dover caricare pagine aggiuntive.

Grande o piccolo, Stripe è un'opzione adatta per tutti i tipi di siti Web aziendali.

Elenco dei plugin è possibile utilizzare

Il modo migliore per accettare pagamenti con Stripe su WordPress è installare un plugin. Esistono diversi plugin WordPress gratuiti e premium, che puoi utilizzare per integrare Stripe nel tuo blog. Ecco alcuni dei migliori plugin che dovresti considerare di utilizzare.

1 - WP Simple Pay

È uno dei plug-in di integrazione Stripe WordPress più popolari e facili da usare disponibili su WordPress. "WP Simple Pay" offre molte funzionalità come sovrapposizioni di pagamento personalizzate, campi personalizzati, codici promozionali, estensione dell'abbonamento e altro ancora.

Wp semplice paga

La versione gratuita del plugin è stata installata su oltre 8000 blog. La sua versione gratuita è sufficiente per integrare Stripe sul tuo blog WordPress con funzionalità di base. Per altre funzionalità, come il supporto per campi personalizzati e codici coupon, dovrai acquistare la versione Pro.

DownloadDemo | Web hosting

2 - WP Full Stripe

"WP Full Stripe" è un altro plug-in che ti consente di incorporare facilmente moduli di pagamento Stripe ovunque sul tuo blog utilizzando shortcodes. Supporta anche l'invio di e-mail ricevute ai tuoi clienti per pagamenti riusciti.

Wp riga intera

La versione gratuita del plug-in è altrettanto valida della versione premium. Tuttavia, non sarai in grado di configurare abbonamenti ricorrenti, aggiungere campi personalizzati o personalizzare completamente i moduli di pagamento.

DownloadDemo | Web hosting

3 - WooCommerce Stripe Payment Gateway

Questa è un'estensione per WooCommerce, che ti consente di aggiungere Stripe come gateway di pagamento nel tuo negozio WooCommerce. Il plugin è supportato da WooThemes (Sviluppatore WooCommerce) E Automattic (Sviluppatore WordPress).

Striscia di Woocommerce

E 'proprio quello che indica il suo nome: Stripe Aggiungi come opzione di pagamento sulle pagine dei vostri prodotti WooCommerce.

DownloadDemo | Web hosting

4 - Pagamenti Stripe

Questo è un altro plug-in WordPress semplice e molto semplice che integra Stripe su WordPress. Il plug-in utilizza anche codici brevi per integrare i moduli per il checkout del tuo blog.

Pagamenti a strisce

Tuttavia, questo plugin non offre molte opzioni di personalizzazione come l'aggiunta di campi o abbonamenti personalizzati. Inoltre non ha una versione premium per espandere anche le sue opzioni.

DownloadDemo | Web hosting

5 - Download digitali facili - Stripe Gateway

Simile a WooCommerce, Easy Digital Download è un altro popolare plugin di eCommerce su WordPress. È un'estensione che aggiunge Stripe come gateway di pagamento per Easy Digital Download.

migliori plug-in stripe di WordPress - Estensione stripe Edd

Questa estensione è l'opzione più costosa nella nostra lista. Tuttavia, se stai già utilizzando Easy Digital Download sul tuo blog per vendere prodotti, questo componente aggiuntivo ti sarà utile.

DownloadDemo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri le risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare il tuo sito Web per un evento indimenticabile e un'esperienza utente che i tuoi utenti apprezzeranno.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo elenco di plugin di WordPress per integrare Stripe sul tuo blog. 

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi. Ma soprattutto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

... 

Che cos'è un plugin per WordPress? Come funziona ?

Che cos'è un plugin per WordPress? Come funziona ?

Spesso gli utenti che non conoscono WordPress ce lo chiedono cos'è un plugin per WordPress e come funziona? I plugin sono una parte importante dell'ecosistema di WordPress e sono essenziali per creare ottimi siti Web WordPress.

In questa guida ti spiegheremo cosa sono i plugin di WordPress e come funzionano?

Descrizione del plugin di WordPress 1

Che cos'è un plug-in WordPress?

Un plugin per WordPress è un'applicazione che ti consente di aggiungere nuove funzionalità al tuo sito WordPress. Esattamente come fanno le app per il tuo smartphone.

WordPress Plugin

Ci sono oltre 48.000 plugin disponibili in questo momento nella directory dei plugin di WordPress.org. Altre migliaia sono disponibili da siti di terze parti come Github.

Oltre a ciò, ci sono anche migliaia di plugin WordPress premium venduti da singoli sviluppatori e aziende.

In 2003, WordPress è iniziato come uno strumento semplice per aiutarti a creare un blog. Nel corso degli anni si è evoluto in un potente sistema di gestione dei contenuti e in un framework per l'applicazione, principalmente attraverso plug-in.

Che cosa può WordPress Plugin?

I plugin di WordPress sono piccoli programmi che si integrano e funzionano su WordPress. Ciò ti consente di creare quasi ogni tipo di sito Web con WordPress (non solo blog).

Ad esempio, è possibile:

  • Avvia un negozio online con WordPress utilizzando il plugin WooCommerce
  • Crea una scheda di lavoro con WordPress usando il plug-in Manager Job
  • Crea una directory aziendale con i migliori plugin di directory di WordPress
  • Avviare un sito coupon come RetainMeNot
  • Costruisci il tuo sito Web di fotografia utilizzando il plug-in Envira Gallery
  • Avvia il tuo sito Web di podcast utilizzando WordPress
  • E molto altro ancora ...

C'è un detto popolare nella comunità di WordPress: "C'è un plugin per tutto. "

Non importa cosa stai cercando di fare sul tuo sito Web WordPress, è possibile. se una funzionalità non è disponibile su WordPress, c'è sicuramente un plug-in disponibile per essa.

Ci sono plugin per WordPress per migliorare la SEO, stimolare le prestazioni, aggiungi moduli di contatto, pulsanti dei social network, creare gallerieE altro ancora.

I plugin possono essere piccoli e offrire solo un piccolo elemento (come aggiungere un'immagine alla barra laterale).

Oppure possono anche essere abbastanza grandi e fungere da piattaforma.

I plug-in più ricchi di funzionalità potrebbero avere i propri plug-in per estenderli proprio come si estenderebbe WordPress.

Come plugin WordPress lavorare?

WordPress è stato scritto in modo che altri sviluppatori possano aggiungere il proprio codice. L'API dei plugin di WordPress offre un robusto set di hook e filtri che consentono agli sviluppatori di modificare le funzionalità esistenti di WordPress o di aggiungere nuove funzionalità.

WordPress consente inoltre agli sviluppatori di archiviare i dati nel database di WordPress. I plugin possono utilizzare il formato post, tassonomie e campi personalizzati che consentono agli utenti di memorizzare diversi tipi di contenuti in post e pagine.

Ogni plugin WordPress installato sul tuo sito web viene salvato nel database di WordPress. Puoi accenderli e spegnerli in qualsiasi momento.

WordPress Plugin

Quando si accede a WordPress, si connette al database, carica la versione di base e quindi carica i plugin attivi. Tutto questo codice viene elaborato sul tuo server e quindi inviato al browser dell'utente.

Alcune domande relative ai plugin di WordPress

Come installare un plugin per WordPress e come installarlo?

Se usi WordPress.com, non hai accesso all'installazione del plugin. Puoi installare plug-in WordPress solo su siti Web WordPress.org ospitati autonomamente. Dai un'occhiata al nostro tutorial su come creare un plugin per WordPress. Per saperne di più.

Quanti plugin per WordPress devo installare?

Un malinteso comune tra gli utenti è che avere troppi plugin può rallentare il tuo sito web. Non è un plug-in che rallenta il tuo blog. Questi sono plugin con codici errati o troppo pesanti (in funzionalità) Che possono rallentare il tuo blog. Per saperne di più.

Devo installare plugin non testati con la mia versione di WordPress?

A volte gli autori di plugin gratuiti non aggiornano i loro plugin su ogni nuova versione di WordPress. Solo perché se funziona, non sentono la necessità di aggiornarlo. Quindi, puoi ancora avere un ambiente di test in cui puoi testare plugin che non conosci sono compatibili con la tua versione di WordPress.

Come scegliere tra il plug-in gratuito e i plug-in premium?

Ci sono migliaia di plugin gratuiti là fuori e ci sono buone probabilità che tu possa trovare un plugin gratuito che offra le stesse funzionalità di un plugin premium. Se funziona bene per te, usalo.

Tuttavia, tieni presente che i plugin gratuiti sono offerti così come sono, senza garanzie e senza promesse di supporto. L'autore del plug-in può interrompere il lavoro su un plug-in in qualsiasi momento, se lo desidera.

Se ritieni di aver bisogno di assistenza e desideri aggiornamenti regolari, devi optare per plugin premium.

Risorse raccomandate

Scopri le risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare il tuo sito Web per un evento indimenticabile e un'esperienza utente che i tuoi utenti apprezzeranno.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che ti dice tutto sui plugin di WordPress.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi. Ma soprattutto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

... 

Come installare Yellow Pencil per personalizzare un sito web

Come installare Yellow Pencil per personalizzare un sito web

Vuoi installare Yellow Pencil per personalizzare un sito web?

Se stai cercando di personalizzare il design del tuo tema WordPress, Yellow Pencil potrebbe essere il plugin per WordPress di cui hai bisogno. Questo editor di stile visivo ti permetterà di cambiare l'aspetto del tuo sito web, senza dover toccare una riga di codice.

L'uso di Yellow Pencil ti insegnerà la gioia del web design, creando un bellissimo sito per stupire i tuoi visitatori. Modifica un elemento del tuo sito web, direttamente sul tuo tema e in tempo reale. L'unico limite al design del tuo sito web sarà la tua immaginazione.

Questa guida approfondita a Yellow Pencil tratterà le sue caratteristiche principali, comprese le sue varie capacità di modificare completamente un tema WordPress. Quindi diamo un'occhiata l'esperienza dell'utente, nell'ideazione di un design in pochissimo tempo.

Ma prima scopriamo insieme Come installare un tema WordPress o Come disinstallare e reinstallare WordPress

Per iniziare daremo un'occhiata a Yellow Pencil e ti mostreremo come installarlo.

Chi dovrebbe usare la matita gialla?

Wordpress tutorial matita gialla

Se stai cercando un modo più veloce per personalizzare il tuo sito web o se non hai familiarità con i CSS, Yellow Pencil può aiutarti. Questo plugin per WordPress offre strumenti avanzati e opzioni di personalizzazione, ideali per i professionisti che desiderano creare nuovi siti Web per i clienti.

Leggi anche: Cos'è un plugin per WordPress? Come funzionano?

Pertanto, la facilità d'uso, l'interfaccia intuitiva e la documentazione dettagliata fanno sì che anche chi non ha esperienza di progettazione possa utilizzare questo plugin.

In breve, se vuoi personalizzare l'aspetto del tuo sito Web WordPress, Yellow Pencil è l'editor di stile che fa per te.

Caratteristiche principali di Yellow Pencil

Come installare Yellow Pencil per personalizzare un sito web - caratteristiche

Yellow Pencil è uno strumento di design davvero fantastico. Le funzionalità e gli strumenti disponibili consentono il pieno controllo sull'aspetto del tuo sito web. Può essere utilizzato su un tema WordPress o un plug-in e ti consentirà di creare pagine Web eleganti e reattive.

Vedi anche: Come tenere informati i tuoi iscritti su WordPress

Lo strumento di ispezione ti consente di selezionare e personalizzare ogni elemento visivo del tuo sito Web WordPress. Modifica colori, margini, bordi e altro. Tutto questo avviene in tempo reale, direttamente sul tuo sito web, potrai vedere le modifiche che apporti.

Yellow Pencil genererà codice in background, ma non sarà necessario guardare questi frammenti. Le altre caratteristiche sono:

  • Supporto per il trascinamento della selezione per riposizionare gli elementi
  • Ridimensionare gli oggetti con il mouse
  • La possibilità di scegliere tra oltre 600 font, oltre 500 design di sfondo, oltre 50 animazioni e molto altro
  • Colori illimitati disponibili o scegli da una tavolozza di colori disponibile.
  • Utilizzo di un editor CSS live
  • Documentazione e supporto esteso sono inoltre disponibili per aiutarti a ottenere il massimo da questo editor di stili visivi.

Quindi, ora sappiamo cosa ha da offrire Yellow Pencil. Ma come iniziamo ad usarlo?

Come installare Yellow Pencil?

Yellow Pencil è estremamente veloce e facile da installare. Una volta acquistato il plug-in CodeCanyon (o acquistato un tema premium come New York, che offre il plugin gratuitamente), scarica il file " Solo installabile Dalla pagina dei download di Envato.

Come installare Yellow Pencil per personalizzare un sito web

Quindi tutto ciò che devi fare è installarlo come qualsiasi altro plugin. Puoi leggere il nostro tutorial su installazione del plugin WordPress per ulteriori informazioni.

Dopo aver attivato il plug-in, verrai indirizzato alla pagina del dashboard di Yellow Pencil. In "RisorseTroverai la documentazione del plug-in, tutorial e altro aiuto e supporto di cui potresti aver bisogno per iniziare.

Risorse raccomandate

Scopri le risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare il tuo sito Web per un evento indimenticabile e un'esperienza utente che i tuoi utenti apprezzeranno.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo tutorial, in futuro parleremo di come iniziare con Yellow Pencil.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi. Ma soprattutto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

... 

Notepad ++: revisione di un editor di codice per WordPress

Notepad ++: revisione di un editor di codice per WordPress

Come lettore normale, potresti aver notato che in tutti i nostri tutorial che hanno un aspetto tecnico, ti invitiamo spesso a utilizzare il tuo editor di codice preferito. A volte citiamo spesso Notepad ++ come un semplice editor per modificare un tema plugin o WordPress.

In questo tutorial, parleremo di questo editore che molti usano (anche noi), presentandoti all'editore e cosa può fare per te.

Notepad ++: installazione e panoramica

Notepad ++ è un software open source gratuito per la modifica del codice. Puoi scaricarlo dal sito ufficiale sia come versione a 32 bit che a 64 bit. Poiché è scritto in C ++, il file di installazione pesa solo 2.7 MB.

Notepad ++ ha una comunità molto attiva alle spalle ed è quindi disponibile in una moltitudine di lingue. Una volta sul disco rigido, l'editor non impiegherà più di 4 MB. Tuttavia, offre molto nonostante le sue dimensioni relativamente piccole, come vedrai di seguito.

Al termine dell'installazione, puoi scegliere di avviare automaticamente Notepad ++ per la prima volta. Se lo fai, vedrai questa schermata:

Blocco note dell'editor di più

Il testo che vedi è il log delle modifiche per la versione corrente. Nel complesso, l'interfaccia utente non è fluida come quella degli altri candidati, tuttavia puoi trovare rapidamente i tuoi voti.

Ciò che salta fuori dalla scatola è la lunga fila di pulsanti di azione sulla barra degli strumenti. Qui troverai molte operazioni standard come creare nuovi documenti, chiudere tutte le finestre, copiare e incollare, annullare / ripetere, ingrandire / ridurre e altro ancora. Mentre altri editor di codice mirano al minimalismo, Notepad ++ offre quante più funzionalità possibili in una schermata. Come vedrai nel resto dell'articolo.

L'aggiunta di cartelle al progetto avviene tramite "File> Apri cartella come spazio di lavoro". Successivamente, puoi aprire i file contenuti nella cartella con un doppio clic per iniziare a modificarli. Si apriranno automaticamente in nuove schede. Finora niente di nuovo.

Apri un'area di lavoro del blocco note

Notepad ++: vantaggi e svantaggi

Innanzitutto, diamo un'occhiata più da vicino a ciò che fa bene questo editor di codice.

Open Source e Free

Notepad ++ è un progetto open source. Gli utenti possono contribuire in diversi modi.

Questa è una buona notizia per tutti coloro che operano con un budget limitato. Inoltre, mentre il programma è realizzato per Windows (dove sostituisce il Blocco note standard), funziona anche su Linux, Unix e può essere esportato su MacOS X.

Funzionalità predefinite solide

Notepad ++ è pieno zeppo di funzionalità per impostazione predefinita. Prima di tutto supporta più di 50 programmi, script e linguaggi di markup e include l'evidenziazione della sintassi e la piegatura del codice. Gli utenti possono persino definirne uno proprio, il primo tra gli editor di codice che abbiamo visto.

Interfaccia utente completamente personalizzabile

L'interfaccia di Notepad ++ è personalizzabile in molti modi diversi. Innanzitutto, puoi controllare se le schede sono allineate verticalmente, orizzontalmente e / o una dietro l'altra. Sono inoltre disponibili la modalità "Lavorato con schermo diviso" con più di un file e la modalità a schermo intero.

Inoltre, l'editor include 20 temi che puoi attivare in " Impostazioni> Stile configuratore '.

Configurazione in stile blocco note

molti plugin

Grazie alla sua natura open source, Notepad ++ ha plugin per quasi tutto ciò di cui hai bisogno. Puoi trovare l'elenco completo su questo sito, tuttavia, l'installazione dei plugin passa attraverso il gestore plugin integrato.

Gestore di plugin del blocco note

Macro

Una grande caratteristica di Notepad ++ è la capacità di lavorare con le macro. Per chi non lo sapesse, le macro sono registrazioni di operazioni complesse che possono essere ripetute automaticamente in modo da non doverle eseguire manualmente.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia un elenco con più voci e desideri invece eliminare l'interruzione di riga e posizionare le virgole. È quindi possibile salvare i passaggi necessari per eseguire questa operazione per il primo articolo e Notepad ++ lo ripeterà automaticamente per il resto dell'elenco.

Notepad ++: svantaggi

Certo, c'è sempre qualcosa che potrebbe essere migliore e Notepad ++ non fa eccezione.

Design vecchia scuola

Uno dei maggiori svantaggi dell'editor è il suo design. In tempi in cui anche Microsoft riesce a creare un'interfaccia utente decente per il suo sistema operativo, Notepad ++ sembra essere bloccato su Windows 95.

Sebbene sia possibile apportare modifiche a questo, per la maggior parte è una lunga perdita di tempo, ed è ben diverso dall'interfaccia utente elegante di altri editor di codice costruiti con JavaScript e CSS.

La gestione dei plugin potrebbe essere migliore

La manipolazione dei plugin è un altro punto debole in questo editor di codice, non solo perché il gestore dei plugin non funziona (bis) Con la versione bit 64.

Senza un'opzione di ricerca, trovare i plugin è inutilmente lungo, anche se vengono scaricati e installati rapidamente. Come molti altri editor di codice che abbiamo testato, Notepad ++ potrebbe prendere ad esempio l'interfaccia di gestione dei plugin di Atom.

Riassumendo

Di tutti gli autori di codice disponibili, Notepad ++ è sicuramente una sorpresa. Nel suo aspetto esteriore piuttosto semplice è un potente editor di codice personalizzabile con molte funzioni utili che supportano una moltitudine di linguaggi di programmazione.

Questo è tutto per questo tutorial, spero che Notepad ++ sia facile da usare. Se hai domande, non esitare a chiederci.

Come tenere informati i tuoi iscritti su WordPress

Come tenere informati i tuoi iscritti su WordPress

Hai bisogno di tenere informati i tuoi abbonati WordPress con le notifiche push?

Le notifiche push web sono una delle ultime aggiunte all'arsenale di strumenti disponibili per gli operatori di marketing su Internet. Tuttavia, come tutti gli strumenti di marketing, hanno un tempo e un luogo.

Esistono due chiavi per ottenere il massimo dalle notifiche Push Web:

  • Per prima cosa devi capire che tipo di messaggi sono bravi a consegnare.
  • In secondo luogo, è necessario sapere come scrivere e inviare notifiche in modo efficace.

In questo tutorial, ti insegneremo di più sulle notifiche push, considereremo i loro pro e contro, determineremo il tipo di messaggi che possono consegnare e ti daremo altri suggerimenti.

tieni informati i tuoi iscritti

Quando avremo finito, saprai se le notifiche push sono adatte o meno al tuo sito web e se sei pronto a elaborare strategie efficaci per il loro utilizzo.

Cosa sono le notifiche push?

Le notifiche push Web sono brevi messaggi consegnati in un browser Web ai visitatori del sito Web che acconsentono o accettano di ricevere notifiche. Sono supportati dalle versioni moderne di Chrome, Firefox e Safari. Ciò significa che oltre la metà di tutti gli utenti web è idoneo per le notifiche push e può iniziare a ricevere notifiche push dal tuo sito web.

Le notifiche push Web funzionano in due passaggi.

Passaggio 1: i visitatori del sito Web accettano di ricevere notifiche.

Accettazione delle notifiche push

Quando un visitatore arriva su un sito web che utilizza le notifiche push web, gli verrà chiesto di consentire le notifiche.

Passaggio 2: il sito Web invia una notifica.

Le notifiche vengono recapitate immediatamente (o secondo la pianificazione impostata dal mittente) a tutti gli utenti i cui browser sono aperti al momento dell'invio della notifica. Gli utenti che attualmente non hanno un browser attivo vedranno la notifica la prossima volta che apriranno il browser.

Esistono molti fornitori di notifiche push. Abbiamo già parlato di alcune soluzioni. Quindi, passiamo ai dettagli dell'implementazione in questo tutorial e scopriamo come usarli in modo efficace.

Notifiche push: pro e contro

C'è molto da divertirsi con le notifiche push, ma non sono prive di difetti. Se non comprendi questi fatti, non sarai in grado di utilizzare le notifiche push in modo efficace. Diamo un'occhiata a tre caratteristiche delle notifiche push per capire meglio il loro vero valore:

  • L'efficacia delle notifiche Web Push.
  • Facilità di installazione e utilizzo.
  • Le carenze delle notifiche push lo rendono un cattivo sostituto delle notifiche e-mail.

Efficienza: le notifiche push hanno un eccellente tasso di risposta

Quale percentuale dei tuoi abbonati usa un indirizzo email usa e getta? Una percentuale significativa. Inoltre, le caselle di posta sono affollate e, sebbene sia vero che l'email marketing è sicuramente utile, i tassi di risposta non sono così buoni.

D'altra parte, le reazioni alle notifiche push sono sempre impressionanti. In effetti, non esiste un reale incentivo per gli utenti ad accettare le notifiche. Pertanto, i visitatori che acconsentono effettivamente a ricevere le tue notifiche. Poiché l'attivazione delle notifiche non viene richiesta, qualsiasi feedback diventa prezioso.

Leggi anche: 10 temi WordPress per eventi per creare un sito web

Di conseguenza, l'elenco degli utenti che ricevono le tue notifiche è generalmente superiore alla qualità dei tuoi iscritti alla posta elettronica. Sebbene le statistiche su questa nuova forma di marketing siano limitate, in una certa misura le notifiche push producono più di tre volte la percentuale di clic delle notifiche e-mail.

Facilità d'uso: i Web push sono più facili dell'alternativa

Prima di tutto, parliamo di "opt-in".

Scopri anche la nostra guida su: Come creare una scheda prodotto con Elementor

Le notifiche push hanno un "opt-in" molto semplice. Tutto ciò che i visitatori devono fare per iscriversi è fare clic su un pulsante. L'abbonamento e-mail, d'altra parte, richiede agli utenti di digitare un indirizzo e-mail e quindi eseguire un processo di conferma e-mail.

Scopri anche il nostro 10 temi WordPress di clinica per creare un sito Web

In secondo luogo, parliamo di implementazione.

Le notifiche push web vengono spesso paragonate alle notifiche delle app mobili. In un certo senso, le notifiche del dispositivo sono superiori alle notifiche push: vengono consegnate anche quando l'app in questione è chiusa. Tuttavia, le notifiche push web sono molto più facili da implementare.

Le carenze: le notifiche push non possono sostituire gli abbonamenti e-mail

Le notifiche push vengono consegnate una sola volta e, una volta consegnate, non possono essere recuperate. Questo è un metodo di consegna piuttosto scadente per gli articoli che il destinatario può vedere solo una volta. L'e-mail, d'altra parte, è un metodo di consegna ideale per le informazioni che il destinatario potrebbe dover consultare ripetutamente.

Suggerimenti per l'utilizzo delle notifiche push

Per ottenere il massimo dalle notifiche push, è necessario utilizzarle per inviare il giusto tipo di messaggio e sviluppare una strategia ponderata per la consegna di tali messaggi. Parleremo della strategia di notifica push.

Leggi anche: 10 WordPress Themes per creare un sito web dell'hotel

Ecco i nostri migliori consigli per sviluppare un'efficace strategia di notifica push.

Suggerimento n. 1: utilizza le notifiche push insieme ad altri canali di streaming.

Le notifiche push dovrebbero far parte di una più ampia strategia di marketing multicanale. Sebbene sia vero che le notifiche push sono utili per la consegna di messaggi specifici, non possono sostituire la tua newsletter e-mail o altre attività di marketing in corso come la ricalibrazione degli annunci, i popup di uscita e il marketing. sui social network.

Suggerimento n. 2: le notifiche push dovrebbero essere brevi e precise.

Quando scrivi notifiche push, ricorda che hai a che fare con uno spazio visivo molto limitato. Le notifiche push più efficaci sono brevi e brevi.

Suggerimento n. 3: invia messaggi pertinenti in modo tempestivo.

Utilizza le opzioni di segmentazione dell'elenco e i vantaggi della personalizzazione messi a disposizione dal provider del tuo sistema di notifiche push. Se il provider che hai scelto non offre la segmentazione e l'elenco di consegna personalizzato, considera di passare a un provider come OneSignal che offre queste funzionalità.


Un cruscotto di segnale

Risorse raccomandate

Scopri le risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare il tuo sito Web per un evento indimenticabile e un'esperienza utente che i tuoi utenti apprezzeranno.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo, speriamo che ora tu sappia come creare notifiche push più efficaci.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi. Ma soprattutto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

... 

Come migrare il tuo blog Joomla su WordPress

Come migrare il tuo blog Joomla su WordPress

Non c'è dubbio Joomla è un fantastico sistema di gestione dei contenuti (CMS), ma alcuni di voi potrebbero ancora sentirsi più come a tuo agio con WordPress. Il problema sta nel come migrare Joomla su WordPress.

La migrazione di un sito Web è spesso difficile e richiede tempo. Fortunatamente, in questo caso, possiamo utilizzare un semplice plugin per migrare Joomla su WordPress.

In questo articolo, spiegheremo i tre passaggi più importanti per migrare Joomla a WordPress utilizzando un plug-in e cosa devi fare dopo. Prima di iniziare, dobbiamo coprire alcune nozioni di base.

Cosa dovresti considerare prima della migrazione

Prima di migrare da Joomla a WordPress, devi assicurarti di disporre di hosting, dominio e WordPress operativo.

Quindi possiamo iniziare il processo di migrazione.

Come migrare da Joomla a WordPress

Come abbiamo detto prima, la migrazione da Joomla a WordPress non dovrebbe essere particolarmente difficile. Tuttavia, se riscontri problemi durante il processo, ti consigliamo di controllare la sezione Domande frequenti (FAQ) del plugin sottostante.

installare Plugin FG da Joomla a WordPress

Con il tuo sito Web WordPress pronto, dobbiamo installare e attivare il plug-in FG da Joomla a WordPress. Vai alla dashboard di WordPress e alla scheda Estensioni, clic aggiungere . Nella schermata successiva, digita il nome completo del plug-in e fai clic su Installa ora.

Da Joomla a WordPress

Una volta completata l'installazione, il pulsante Installa ora sarà sostituito da Attivare. Cliccaci sopra e siamo a posto!

Per il passaggio successivo, dobbiamo andare alla tua installazione di Joomla, ma tieni aperta la scheda della dashboard di WordPress fino ad allora.

Individua le impostazioni del tuo database Joomla

Accedi al tuo backend Joomla e trova l'opzione sistema nella parte superiore della pagina, quindi fare clic su Configurazione Globale :

Opzione di configurazione globale.

Seleziona la scheda server e cerca la sezione Impostazioni di database dentro. Stiamo cercando i quattro campi situati appena sotto l'elenco a discesa Banca Dati Tipologia :

La sezione Impostazioni database.

Tieni queste informazioni a portata di mano, dovremo usarle. Passa ora alla tua scheda WordPress.

Migra i tuoi contenuti Joomla su WordPress

Fare clic sulla scheda strumenti e seleziona l'opzione Importatore. Se hai già esaminato questa sezione, potresti notare che include una nuova opzione: Joomla FG. Questo è lo strumento che utilizzeremo per migrare Joomla su WordPress. Fare clic su Avvia strumento di importazione per avviare il processo:

Da Joomla a WordPress

Nella pagina successiva troverai un'opzione contenuto WordPress vuoto proprio in alto. Cancellerà tutti i tuoi post, pagine, categorie, tag e file multimediali, se c'è qualcosa che vuoi deve salvare, fallo prima di continuare.

In caso contrario, selezionare il parametro Elimina tutti i contenuti di WordPress, quindi fare clic sul pulsante corrispondente in basso:

Il processo di rimozione richiederà alcuni istanti e quindi la sezione del database di WordPress sopra verrà ripristinata a zero.

Leggi la nostra guida su: Come installare e configurare il plugin W3 Total Cache

Scorri verso il basso fino alla sezione delle impostazioni del Sito web Joomla e incolla l'URL del tuo sito web Joomla nel rispettivo campo:

Di seguito troverai molti altri campi sotto Impostazioni del database di Joomla. Torna alla scheda Joomla e copia ogni impostazione nei rispettivi campi. Condividono tutti gli stessi nomi su entrambe le sezioni, quindi non dovrebbe esserci alcuna confusione.

Consulta la nostra guida su: Proteggi le tue foto con il plugin per WordPress Easy Watermark

Lascia il campo Porto intatto, quindi fare clic sul pulsante Prova la connessione a il database alla fine della sezione:

Se la connessione ha esito positivo, verrà visualizzato un messaggio che lo afferma appena sotto. Quindi vai in basso per trovare le principali opzioni di importazione.

Le uniche impostazioni di cui devi preoccuparti sono i articoli e media archivi. Per il primo, seleziona non importato, a meno che tu non voglia fare diversamente, e per il secondo, seleziona Prima immagine del contenuto come immagine in primo piano.

Leggi anche: Come creare una pagina di manutenzione su WordPress

Quindi attivare il parametro Importa meta parole chiave come parole chiave e tocca Salva impostazioni di seguito.

Quindi fare clic sul pulsante Avvia/Continua importazione e rilassati mentre il plugin fa la sua magia.

Scopri anche Come migrare con successo il tuo sito web

Al termine della migrazione, verrà visualizzato un messaggio di successo.

Infine, dobbiamo fare clic sull'opzione Modifica link interni alla fine della pagina. Questa opzione cambierà tutti i collegamenti interni tra i tuoi post e le tue pagine con i loro nuovi URL:

Non resta che personalizzare il tuo nuovo sito WordPress!

In sintesi

La migrazione di un sito Web è sempre una seccatura, soprattutto se si passa da un CMS all'altro. Fortunatamente, WordPress mantiene il processo semplice grazie alla sua funzionalità importare e il sistema dei plugin.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto su questo tutorial sulla migrazione del tuo blog da Joomla a WordPress. Se hai dubbi o suggerimenti in quest'area, troviamo nella sezione commentaires per discuterne. 

Tuttavia, sarai anche in grado di consultare il nostro risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

E se hai dubbi in merito, incontriamoci di nuovo per discuterne. Ma intanto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.   

...