Come esportare e importare i modelli Elementor

Come esportare e importare i modelli Elementor

Vuoi sapere: come esportare e importare i modelli Elementor?

Esistono due modi per creare una pagina Web in Elementor. Prima di tutto, puoi creare una pagina da zero. Puoi anche creare una pagina da un modello. La seconda opzione ti consente di creare una bella pagina web in pochi minuti. Questa è anche un'ottima opzione se non hai idea di quale sia il design di una pagina che creerai.

Scopri: Come installare Elementor su WordPress

Elementor stesso ha dozzine di modelli tra cui puoi scegliere dalla libreria di modelli. Puoi anche utilizzare un modello di creatori di terze parti.

Mentre puoi utilizzare un modello Elementor creato da creatori di terze parti o quelli del team Elementor, puoi anche condividere i modelli che hai creato. Elementor ti consente di archiviare i tuoi modelli in un file esterno in formato JSON. Puoi esportare un modello di pagina o un modello di blocco.

Come creare ed esportare un modello Elementor

Per iniziare a creare un modello Elementor, crea una nuova pagina/post e modificalo con Elementor facendo clic sul pulsante Modifica con Elementor sopra l'editor di WordPress.

esporta e importa i modelli Elementor

Verrai indirizzato all'editor di Elementor. Si prega di creare il modello. Quando hai finito, fai clic sull'icona della piccola freccia accanto al pulsante PUBBLICARE nella parte inferiore del pannello di sinistra e selezionare Salva come modello.

Una -popup- pop-up apparirà, chiedendoti di inserire il nome del modello. Basta inserire il nome che preferisci e fare clic sul pulsante REGISTRARE.

Nel passaggio successivo, trova il modello appena creato. Una volta trovato, fai clic sul pulsante a tre punti all'estrema destra e seleziona Esportatore.

esporta e importa i modelli Elementor

Il tuo modello verrà esportato nella memoria locale del tuo computer. Se non modifichi la posizione di download predefinita del tuo browser web, puoi trovarla nella cartella Téléchargements dal tuo computer.

Leggi anche: Come creare un modulo in più passaggi con Elementor

Puoi anche esportare il tuo modello dal Model Manager di Elementor. Per farlo, vai su Modelli -> Modelli salvati.

Passa il mouse sul modello che desideri esportare e fai clic Esportatore.

Come importare un modello Elementor

Come accennato in precedenza, puoi esportare i tuoi modelli Elementor in un file JSON.

Per importare un file JSON da un modello Elementor, vai a Modelli -> Modelli salvati.

Fare clic sul pulsante Importa modelli, puis Scegli un file e seleziona il file JSON che desideri importare. Fare clic sul pulsante Importa ora per avviare l'importazione.

Una volta che il tuo modello è stato importato, sarà disponibile nella scheda Modelli registrati del gestore modelli Elementor. Per usarlo, passa il mouse e fai clic Modifica con Elementor.

Puoi anche importare il tuo modello facendo clic sull'icona della cartella nell'editor di Elementor.

Fare clic sull'icona della freccia nell'intestazione della libreria dei modelli per selezionare un file JSON dal computer.

Parole finali

Non solo puoi importare il modello Elementor individualmente per file. Puoi anche importare più modelli contemporaneamente.

Per importare più modelli, puoi creare un file ZIP dei file del modello che desideri importare. Puoi utilizzare lo stesso metodo descritto sopra per importare un set di modelli Elementor da un file ZIP.

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che ti mostra come esportare e importare i modelli di Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci, faccelo sapere all'interno commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...

Elementor: come creare una pagina di accesso

Elementor: come creare una pagina di accesso

Vuoi sapere come creare una pagina di accesso con Elementor?

In WordPress, puoi andare su tuodominio.com/wp-login.php per accedere alla pagina di accesso del tuo sito web. Se disponi di un sito Web di grandi dimensioni con più autori/utenti, potresti voler creare una pagina di accesso personalizzata con il tuo design per rafforzare l'identità del marchio del tuo sito Web.

Con Elementor, puoi creare una pagina di accesso personalizzata per il tuo sito Web WordPress senza sforzo, senza codificare o installare plug-in aggiuntivi.

Elementor dispone di un widget, il widget di accesso, che è possibile utilizzare per creare una pagina di accesso personalizzata. Elementor offre anche modelli di pagine di accesso in modo da poter avere una pagina di accesso attiva e funzionante in pochissimo tempo.

Come creare una pagina di accesso WordPress personalizzata con Elementor

Tieni presente che il widget di accesso è disponibile solo su Elementor Pro. Quindi, prima di poter creare una pagina di accesso personalizzata, devi aggiornare Elementor alla versione pro.

1. Come creare una pagina di accesso da un modello

Come accennato in precedenza, Elementor offre modelli che ti consentono di creare una pagina di accesso personalizzata in pochissimo tempo. Per usarne uno, inizia creando una nuova pagina (Pagine -> Aggiungi) e modificalo con Elementor.

Nell'editor di Elementor, fai clic sull'icona della cartella per aprire la libreria del modello.

Cerca un modello di pagina di accesso personalizzato. Puoi utilizzare la casella di ricerca per facilitare il tuo lavoro. Una volta trovato il modello che ti piace, passaci sopra con il mouse e fai clic sul pulsante INSERIRE.

Attendi un momento finché Elementor non ha finito di caricare il modello. Una volta caricato il modello, puoi fare clic su Pubblicare per pubblicarlo.

Voilà.

Per visualizzare la pagina, puoi fare clic sull'icona a tre linee nell'angolo superiore del pannello di sinistra e selezionare Mostra pagina.

Ed ecco il risultato finale se hai scelto il nostro stesso modello.

Come creare una pagina di accesso con Elementor

2. Come creare una pagina di accesso personalizzata da zero

Se desideri avere il tuo design della pagina di accesso, puoi anche creare la tua pagina di accesso personalizzata da zero. Per iniziare, crea una nuova pagina e modificala con Elementor.

Nell'editor di Elementor, aggiungi una nuova sezione facendo clic sull'icona più. È possibile selezionare una struttura di colonne in base al design che si desidera creare.

Una volta che la sezione è pronta, aggiungi il widget Connessione trascinandolo dal pannello di sinistra all'area della tela.

Come creare una pagina di accesso con Elementor

Vai alla scheda Contenuto sul pannello di sinistra per impostare le opzioni di base. Ci sono 3 blocchi di opzioni che puoi manipolare:

1. Campi modulo

Puoi aprire questo blocco per abilitare/disabilitare il tag e impostare la dimensione di input.

2. Pulsante

Puoi aprire questo blocco per impostare il testo del pulsante, la dimensione del pulsante e l'allineamento del pulsante.

3. Opzioni aggiuntive

Puoi aprire questo blocco per abilitare/disabilitare elementi della tua pagina di accesso come il link MPassword dimenticata e l'opzione Ricordati di me. Poiché desideri creare una pagina di accesso, attivare l'opzione Reindirizzamento dopo l'accesso e incolla l'URL della dashboard di WordPress (tuodominio.com/wp-admin) nel campo disponibile. Puoi anche attivare l'opzione Reindirizza dopo il logout se lo si desidera.

Puoi attivare l'opzione Etichetta personalizzata se desideri utilizzare etichette personalizzate e segnaposto personalizzati nel modulo di accesso.

Dopo aver impostato le opzioni di base, vai a la scheda Stile per personalizzare il modulo di accesso. Sono disponibili 5 blocchi di opzioni di stile:

1. Forma

Puoi aprire questo blocco per definire lo spazio tra le linee, il colore dei collegamenti e il colore del puntamento dei collegamenti.

2. Etichetta

Puoi vedere questo blocco solo se attivi l'etichetta del modulo. Puoi aprire questo blocco per impostare la spaziatura tra le etichette del modulo, il colore del testo e la tipografia (famiglia di caratteri, dimensione del carattere, stile del carattere, ecc.).

3. Campi

Puoi aprire questo blocco per definire il colore dei campi di testo, la tipografia (famiglia di caratteri, dimensione del carattere, stile del carattere, ecc.), lo sfondo del controllo, il colore del bordo del controllo, la larghezza del bordo del campo e il raggio del bordo del campo.

4. Pulsante

Puoi aprire questo blocco per personalizzare il pulsante di accesso. Puoi impostare cose come il colore del testo del pulsante, il colore del testo al passaggio del mouse, la tipografia, il colore dello sfondo del pulsante, il raggio del bordo e il riempimento del testo del pulsante.

5. Messaggio di accesso

Puoi aprire questo blocco per personalizzare il messaggio una volta che i tuoi utenti hanno effettuato l'accesso. Ecco il messaggio:

Puoi impostare il colore del testo e la tipografia del messaggio.

Una volta terminato lo stile del widget di accesso, puoi personalizzare altri widget sulla tua pagina. Una volta completata la modifica della pagina, pubblica/aggiorna la tua pagina e avrai creato con successo la pagina di accesso personalizzata.

Leggi anche: Come esportare e importare i modelli Elementor

Una cosa cruciale da notare. Dopo aver creato la pagina di accesso personalizzata, non eliminare il file wp-login.php sul tuo sito WordPress. Il tuo sito WordPress ha ancora bisogno di questo file per gestire il processo di accesso.

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che ti mostra come creare una pagina di accesso con Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci ffacci sapere in commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...

Elementor: come creare un corso online con Tutor LMS

Elementor: come creare un corso online con Tutor LMS

Vuoi scoprire come creare un corso online con Tutor LMS ed Elementor?

La condivisione della conoscenza è una cosa bellissima e si presenta in varie forme, compresi i corsi online. I corsi online danno potere a chi cerca la conoscenza, ma danno anche potere a chi la crea. Con un corso online, puoi creare un pubblico, affermarti come un'autorità e persino guadagnare denaro se vuoi monetizzare i tuoi contenuti.

Creare un corso online, tuttavia, non è un compito facile, soprattutto se non sei uno sviluppatore. Per aiutarti in questo compito, Elementor ha collaborato con Tutor LMS.

Tutor LMS è un plugin WordPress LMS (Learning Management System) che gestisce tutti gli aspetti chiave del "corso" come:

  • Creazione di corsi, lezioni, quiz, compiti a casa, ecc...
  • Gestisci l'accesso ai tuoi corsi e addebita anche pagamenti una tantum o ricorrenti, se necessario.
  • Gestisci e interagisci con i tuoi studenti, ad esempio inviando annunci ai candidati e rispondendo alle domande degli studenti.

La cosa particolarmente utile di Tutor LMS è che offre una profonda integrazione con Elementor, consentendoti di progettare tutti i contenuti del tuo corso utilizzando l'interfaccia visiva di Elementor e oltre 25 widget personalizzati. Con questo duo, hai il potere di creare corsi flessibili pur mantenendo la possibilità di utilizzare Elementor per progettare il tuo sito web.

In questa guida passo passo, ti mostreremo esattamente come creare un corso online con Elementor e Tutor LMS.

Cosa creerai in questo tutorial.

Prima di entrare nel tutorial, vogliamo darti un rapido tour di ciò che creerai esattamente in questa guida.

Con Tutor LMS puoi impostare i tuoi corsi personalizzati su qualsiasi argomento, con diverse lezioni, quiz, ecc... Quindi puoi utilizzare i widget Elementor 25+ e Tutor LMS per creare il design della tua pagina.

Ecco un esempio di come potrebbe apparire: tutti i contenuti provengono da Tutor LMS, ma il design è basato su Elementor:

Gli studenti potranno progredire nei tuoi corsi e quiz. Avranno anche la propria dashboard in cui potranno gestire i corsi iscritti e monitorare i propri progressi.

In qualità di proprietario del corso, otterrai anche dashboard in cui puoi gestire i tuoi corsi, studenti, entrate, ecc. Puoi anche interagire con gli studenti tramite annunci e domande e risposte.

Questo è solo un breve tour per darti un'idea di cosa creerai.

Come creare un corso online con Elementor

Sei pronto per creare il tuo corso online?

Ecco una panoramica di alto livello dei passaggi necessari per avviare il corso:

  1. Configura il tuo sito WordPress di base e installa i plugin richiesti.
  2. Aggiungi il contenuto del tuo corso utilizzando Tutor LMS,
  3. Progetta le pagine del tuo corso utilizzando Elementor.
  4. Imposta i pagamenti tramite WooCommerce se desideri addebitare l'accesso.
  5. Configura altre impostazioni varie in base alle esigenze, ad esempio se desideri o meno consentire gli insegnanti di terze parti.

1. Crea un sito web e installa i plugin richiesti

Prima di iniziare a creare il tuo corso online, dovrai configurare il tuo sito Web WordPress di base e installare i plug-in di cui avrai bisogno.

Configura WordPress

Se non hai ancora configurato WordPress, il primo passo è scegliere l'hosting WordPress e installare il software WordPress.

Una volta acquistato l'hosting, utilizza il programma di installazione di WordPress del tuo provider di hosting per creare un nuovo sito WordPress per il tuo corso online.

Installa plugin

Una volta che hai il tuo sito Web WordPress di base, il passaggio successivo è installare e configurare i plug-in necessari.

Ecco i plugin obbligatori e opzionali di cui avrai bisogno per creare un corso:

  • Elementor - obbligatorio: il plug-in Elementor di base gratuito ti consente di progettare il contenuto del tuo corso e altre pagine utilizzando un editor visivo con trascinamento della selezione.
  • Elementor Pro - facoltativo - dovrai installare Elementor Pro se desideri utilizzare Elementor Theme Builder per progettare il tuo sito web. Tuttavia, hai solo bisogno della versione gratuita di Elementor per progettare i tuoi corsi Tutor LMS.
  • Tutor LMS - obbligatorio - il plug-in gratuito Tutor LMS fornisce il motore per alimentare tutti i contenuti del corso, le lezioni, i quiz, la gestione degli studenti/istruttori, ecc. Fondamentalmente tutte le funzionalità del corso. Verrà avviata una procedura guidata di configurazione non appena lo attivi - assicurati di seguire i passaggi per impostare alcune basi importanti per il tuo corso.
  • Tutor LMS Pro - opzionale - non è necessaria la versione premium per seguire questo corso. Ma se è così, l'aggiunta di molte funzionalità può portare i tuoi corsi al livello successivo, allora potresti doverlo prendere in considerazione.
  • Componenti aggiuntivi per l'insegnante LMS Elementor - obbligatorio: questo plug-in gratuito ti offre oltre 25 widget Elementor che ti consentono di progettare il tuo corso online utilizzando Elementor.
  • WooCommerce - richiesto se vuoi accettare pagamenti - avrai bisogno di WooCommerce se vuoi monetizzare i tuoi corsi e accettare pagamenti una tantum o ricorrenti. Se hai bisogno di aiuto per configurarlo, consulta la nostra guida su Come installare e configurare WooCommerce
  • Elementor - obbligatorio: il plug-in Elementor di base gratuito ti consente di progettare il contenuto del tuo corso e altre pagine utilizzando un editor visivo con trascinamento della selezione.
  • Elementor Pro - facoltativo - dovrai installare Elementor Pro se desideri utilizzare Elementor Theme Builder per progettare il tuo sito web. Tuttavia, hai solo bisogno della versione gratuita di Elementor per progettare i tuoi corsi Tutor LMS.
  • Tutor LMS - obbligatorio - il plug-in gratuito Tutor LMS fornisce il motore per alimentare tutti i contenuti del corso, le lezioni, i quiz, la gestione degli studenti/istruttori, ecc. Fondamentalmente tutte le funzionalità del corso. Verrà avviata una procedura guidata di configurazione non appena lo attivi - assicurati di seguire i passaggi per impostare alcune basi importanti per il tuo corso.
  • Tutor LMS Pro - opzionale - non è necessaria la versione premium per seguire questo corso. Ma se è così, l'aggiunta di molte funzionalità può portare i tuoi corsi al livello successivo, allora potresti doverlo prendere in considerazione.
  • Componenti aggiuntivi per l'insegnante LMS Elementor - obbligatorio: questo plug-in gratuito ti offre oltre 25 widget Elementor che ti consentono di progettare il tuo corso online utilizzando Elementor.
  • WooCommerce - richiesto se vuoi accettare pagamenti - avrai bisogno di WooCommerce se vuoi monetizzare i tuoi corsi e accettare pagamenti una tantum o ricorrenti. Se hai bisogno di aiuto per configurarlo, consulta la nostra guida su Come installare e configurare WooCommerce

Scegli un tema

Infine, devi anche configurare il design di base del tuo corso. Ti mostreremo come progettare le pagine del tuo corso utilizzando Elementor più avanti nel tutorial, ma devi configurare il design di base della tua home page e di altre pagine chiave.

Hai alcune opzioni qui.

Prima di tutto, devi usare tema ciao gratis quindi importare il CORSO ONLINE Elementor Model Kit. Questo è un set completo di modelli che ti aiuterà a configurare tutte le pagine principali del tuo corso e ti consentirà di utilizzare Elementor Theme Builder per personalizzare il design del tuo sito web.

In alternativa, puoi utilizzare un tema LMS Tutor dedicato come TutorStarter, che include demo create con Elementor. Puoi importare qualsiasi demo e quindi personalizzare tutto utilizzando l'interfaccia di Elementor.

Per questo tutorial, utilizzeremo una delle demo di TutorStarter, tuttavia puoi scegliere l'approccio che preferisci.

Ecco come appare l'importazione di uno dei design Elementor di TutorStarter:

Configura il contenuto del corso

Ora sei pronto per configurare i contenuti del corso e le lezioni. Quindi, nella sezione successiva, imparerai come controllare il design del contenuto del tuo corso utilizzando Elementor.

Crea un corso

Per creare il tuo primo corso, vai su Tutor LMS → Corso → Aggiungi nuovo.

Innanzitutto, inserisci tutti i dettagli di base del tuo corso, come titolo, descrizione, categorie/tag, opzioni nell'area Impostazioni del corso. cours e opzioni nella zona Dati aggiuntivi. Puoi anche impostare un video introduttivo dedicato al corso:

Una volta fatto ciò, puoi configurare la struttura del tuo corso utilizzando la casella. Costruttore di corsi trascinando e rilasciando.

Puoi dividere il tuo corso in diversi "argomenti". All'interno di ogni argomento, puoi aggiungere lezioni, compiti a casa, lezioni dal vivo e quiz. Ecco uno schema che mostra come funziona:

Per iniziare, aggiungi una nuova sezione nell'area del costruttore di corsi. All'interno di ogni argomento, vedrai una richiesta per aggiungere una lezione o un quiz. Con Tutor LMS Pro, vedrai anche le opzioni per i compiti e le lezioni di zoom dal vivo.

Se hai bisogno di cambiare l'ordine di qualcosa, puoi usare la funzione di trascinamento della selezione:

Aggiungi il contenuto della lezione

Per aggiungere una lezione e controllarne il contenuto, clicca sul link lezione in tribunalecostruttore. Si aprirà un popup dove potrai:

  • Aggiungi il nome della lezione.
  • Introduci il contenuto testuale della lezione nell'editor.
  • Definire il video della lezione. In genere, avrai bisognoincorpora video da YouTube o Vimeo. Tutor LMS offre la possibilità di utilizzare il proprio lettore video, che impedirà ai visitatori di condividere i video del tuo corso se non lo desideri.
  • Scarica gli allegati se necessario.

Vedrai quindi la tua lezione apparire sotto l'argomento nel generatore di lezioni.

Ripeti la procedura per aggiungere le lezioni che desideri includere nel corso. Anche in questo caso, se è necessario modificare l'ordine delle lezioni o spostarle su un altro argomento, è possibile utilizzare il trascinamento della selezione.

Aggiungi quiz (facoltativo)

Se vuoi aggiungere quiz al tuo corso, funziona come aggiungere una lezione. Per iniziare, fai clic sul link Quiz nella sezione in cui vuoi aggiungere il quiz. Si aprirà una finestra pop-up in cui puoi impostare il tuo quiz e aggiungere domande.

Puoi aggiungere un numero illimitato di domande e scegliere tra diversi tipi di domande. Otterrai anche altre impostazioni, come l'assegnazione di un valore in punti a una domanda per il punteggio:

Per accedere ad altri tipi di domande del quiz, puoi eseguire l'upgrade alla versione premium di Tutor LMS. Include nuovi tipi di domande per risposte brevi, corrispondenze, corrispondenze di immagini, risposte di immagini, ecc.

Nelle impostazioni del quiz, sarai anche in grado di configurare dettagli come:

  • Ritardi.
  • Modalità di feedback.
  • Se sono consentiti nuovi tentativi. Se cosi, quanto.
  • Segni di passaggio.
  • Etc ...

Una volta che hai finito, dovresti vedere il tuo quiz apparire nel Costruttore di corsi. Puoi ripetere il processo per aggiungere altri quiz e utilizzare il trascinamento della selezione per modificare la loro posizione nel corso, se necessario.

Visualizza in anteprima il tuo corso e pubblicalo

Una volta che sei soddisfatto della struttura del tuo corso nel costruttore di Classi, sei pronto per visualizzare in anteprima e pubblicare il tuo corso.

Per visualizzarlo in anteprima, fai clic su Opzione di anteprima nell'angolo in alto a destra come lo useresti per visualizzare in anteprima qualsiasi altro tipo di contenuto WordPress. Non preoccuparti troppo del design: imparerai come controllarlo in seguito. Devi solo assicurarti che la struttura generale del tuo corso sia corretta e di aver aggiunto tutti i dettagli necessari.

Una volta che sei soddisfatto di tutto, puoi fare clic sul pulsante. pubblicare per pubblicare il tuo corso:

Progetta il tuo corso con Elementor

A questo punto, hai aggiunto tutti i contenuti del tuo corso al backend del tuo sito web. Ora sei pronto per visualizzare questo contenuto sul front-end utilizzando Elementor.

Oltre a consentirti di progettare altre parti del tuo sito Web, l'integrazione Elementor di Tutor LMS ti offre due modi per progettare i modelli per i tuoi corsi:

  1. Puoi creare un modello globale che si applica a tutti i corsi.
  2. Puoi sovrascrivere il modello generale per i singoli corsi per creare un design personalizzato.

Vediamo prima come progettare i modelli dei tuoi corsi, quindi tratteremo altre aree, come la creazione di una pagina per mostrare i tuoi corsi.

Abilita Elementor per i contenuti Tutor LMS

Per iniziare, devi dire a Elementor che vuoi usarlo per il contenuto di Tutor LMS. Per configurarlo, vai su Elementor → Impostazioni. Nella scheda Generale, seleziona le seguenti caselle nell'elenco Tipi di contenuto :

  • corso
  • lezioni
  • Quiz
  • compiti

Crea un modello globale per i tuoi corsi

Quindi puoi utilizzare Elementor per creare il modello generale che tutti i tuoi corsi utilizzeranno per impostazione predefinita.

Per iniziare, vai nell'area modelli dalla tua dashboard e fai clic su aggiungere. Nella finestra pop-up, seleziona Pagina nell'elenco a discesa, quindi seleziona la casella Modello di corso LMS Tutor unico. Puoi quindi dargli un nome per aiutarti a ricordarlo:

Ora sarai nell'interfaccia di Elementor. Per aggiungere i contenuti del corso, puoi utilizzare i widget Tutor LMS dedicati.

Man mano che li aggiungi, Tutor LMS li popolerà automaticamente con il contenuto del tuo corso effettivo, proprio come con Elementor Theme Builder:

Dovresti usare la maggior parte dei widget, anche se puoi omettere alcuni widget se non vuoi visualizzare queste informazioni. Un widget che non vuoi tralasciare è il casella di iscrizione al corsoperché questo è ciò che i visitatori utilizzeranno per registrarsi al corso.

Puoi utilizzare anche tutti gli altri widget Elementor, quindi sentiti libero di essere creativo con il tuo design.

Quando sei soddisfatto di come appare, fai clic su pubblicare.

Crea un design personalizzato per un corso (opzionale)

Se necessario, puoi anche utilizzare Elementor per sovrascrivere il modello generale del corso per un singolo corso.

Per farlo, apri l'editor del corso (Tutor LMS → Corso). Quindi fare clic sul pulsante Modifica con Elementor per aprire l'interfaccia di Elementor per questo corso:

Crea la tua pagina archivio corsi (elenco corsi)

Se hai più corsi, la pagina dell'archivio dei corsi è la pagina che elenca tutti i tuoi corsi in modo che i visitatori possano vedere tutto ciò che hai da offrire.

Se hai molti corsi, potresti dover creare una pagina di archivio dei corsi dedicata. O forse hai solo bisogno di includere un elenco di corsi su un'altra pagina (come la tua home page). Oppure potresti dover fare entrambe le cose!

Per aiutarti a visualizzare tutti o parte dei tuoi corsi, Tutor LMS viene fornito con due widget Elementor dedicati, ciascuno con molte opzioni secondarie:

  1. Elenco dei corsi
  2. Percorso carosello

Con il widget Elenco dei corsi, puoi visualizzare un elenco a una o più colonne di tutti i tuoi corsi con quattro differenti “skin”:

  • Classico
  • mappa
  • Impilato
  • sovrapposto

Nelle impostazioni del widget, avrai anche molte altre opzioni per controllare i metadati, i pulsanti di iscrizione, l'impaginazione, ecc... Se hai molti corsi, puoi anche utilizzare le regole di query per filtrare corsi specifici per categoria o trainer.

il widget Carosello dei corsi ha le stesse opzioni e skin di base, ma mostra i tuoi corsi in una vista a carosello anziché in un elenco.

Otterrai opzioni aggiuntive per controllare la navigazione, la riproduzione automatica, il ciclo infinito, ecc ...:

Oltre a utilizzare questi widget Elementor per elencare i tuoi corsi, puoi anche designare una pagina di archivio dei corsi reale se accedi a Tutor LMS → Impostazioni → Corsi.

4. Tariffe di accesso al corso (facoltativo)

Se vuoi offrire solo lezioni gratuite, non devi configurare nulla in questa sezione. Ma se vuoi addebitare l'accesso ai tuoi corsi, devi configurarlo ora.

Tutor LMS offre diverse opzioni per accettare pagamenti, tra cui WooCommerce, Easy Digital Downloads (EDD) e Paid Memberships Pro. Per questa sezione, tuttavia, ci concentreremo sull'integrazione con WooCommerce.

Puoi accettare pagamenti una tantum con il plug-in WooCommerce di base. Se desideri accettare pagamenti automatici ricorrenti, dovrai acquistare il popolare plugin. Abbonamenti WooCommerce.

Per addebitare l'accesso al tuo corso, creerai un normale prodotto WooCommerce e lo collegherai a uno dei tuoi corsi. Quindi i dettagli per quel prodotto appariranno nella pagina di elenco del corso e gli studenti potranno acquistarlo utilizzando il normale checkout di WooCommerce (e qualsiasi altro gateway di pagamento che hai impostato).

Dopo aver impostato le basi di WooCommerce, ecco come configurarlo con Tutor LMS.

Abilita la monetizzazione

Innanzitutto, dovrai abilitare la monetizzazione nelle impostazioni di Tutor LMS. Vai a Tutor LMS → Impostazioni → Monetizzazione e definire l'opzione Monetizza su WooCommerce:

Crea un prodotto WooCommerce

Ora vai a Prodotti → Aggiungi  per creare il prodotto che collegherai al tuo corso.

Non è necessario compilare tutte le informazioni sul prodotto come faresti in un vero negozio WooCommerce. Invece, concentrati solo su:

  • Titolo
  • Descrizione
  • Immagine del prodotto (apparirà nella pagina di pagamento, ma non sarà visibile nella pagina del tuo corso)
  • Il prezzo (o, se hai abbonamenti WooCommerce, i dettagli dell'abbonamento)
Elementor: come creare un corso online con Tutor LMS

Collega il prodotto al tuo corso

Una volta creato il prodotto, apri l'editor del corso che desideri collegare a quel prodotto. Scorri verso il basso fino all'area Aggiungi prodotto nella parte inferiore dell'editor del corso.

Definisci il Tipo ovviamente su pagando, quindi usa l'elenco a discesa per selezionare il prodotto WooCommerce che hai creato nella sezione precedente:

Elementor: come creare un corso online con Tutor LMS

E questo è tutto ! Per visualizzare il prezzo del tuo corso nel modello del tuo corso, puoi utilizzare il widget Prezzo del corso in Elementor. Per i corsi a pagamento, il widget Casella di registrazione al corso passerà automaticamente su "Aggiungi al carrello" per invitare gli utenti ad acquistare il corso e registrarsi.

Quando gli studenti effettuano il check-out, vedranno il normale processo di check-out di WooCommerce. Una volta effettuato l'acquisto, verranno automaticamente iscritti al corso: hai anche la possibilità di reindirizzarli automaticamente alla pagina del corso.

5. Configura le impostazioni aggiuntive secondo necessità

A questo punto, abbiamo coperto tutte le funzionalità di base necessarie per avviare un corso e farlo funzionare. Per finire, devi esplorare le impostazioni di Tutor LMS e apportare alcune altre modifiche, se necessario. Qui è dove puoi approfondire e personalizzare il tuo corso in base alle tue esigenze.

Ma prima di passare alle impostazioni di Tutor LMS, c'è una normale impostazione di WordPress da completare.

Abilita la registrazione nelle impostazioni di WordPress

Per consentire agli studenti di registrarsi ai tuoi corsi, devi assicurarti di aver abilitato la registrazione nell'area delle impostazioni di WordPress. Puoi farlo andando su Impostazioni → Generale e selezionando la casella membri in modo che tutti può registrarsi:


Oltre al pulsante di registrazione sui singoli corsi, Tutor LMS permette anche di creare una pagina di registrazione dove gli studenti possono creare un account. Puoi specificare questa pagina accedendo a Tutor LMS → Impostazioni → Studenti.

Per facilitare la connessione degli studenti, puoi anche usare il widget di accesso in Elementor Pro per aggiungere un modulo di accesso in qualsiasi punto del tuo sito. Il widget Login ti consente inoltre di reindirizzare gli utenti a una pagina personalizzata dopo aver effettuato l'accesso, in modo da poterli reindirizzare automaticamente alla dashboard del loro account.

Configura le impostazioni generali del corso

Ora diamo un'occhiata ad alcune delle altre impostazioni nell'area Tutor LMS Settings.

Nelle schede Generale, Corso, lezioni et Quiz, puoi configurare basi importanti per queste aree.

Ad esempio, potresti voler utilizzare il video player YouTube nativo invece del video player personalizzato di Tutor LMS. Puoi configurarlo dalla scheda Generale. Oppure puoi reindirizzare automaticamente gli utenti al loro corso dopo aver completato un acquisto WooCommerce in Classi.

Ti invitiamo a esplorare tutte queste impostazioni, poiché potresti trovare opzioni utili per i tuoi corsi.

Consenti a più istruttori

Finora ci siamo concentrati principalmente sull'idea di creare un corso con un unico istruttore (es. tu o il tuo cliente). Ma Tutor LMS ti consente anche di autorizzare più istruttori, inclusa un'opzione di suddivisione delle commissioni. Ciò ti consentirebbe di assumere più istruttori con il tuo marchio o di creare il tuo clone di Udemy in cui consenti a istruttori di terze parti di iscriversi e creare i propri corsi.

Se vuoi consentire più istruttori, puoi configurarlo dalla scheda Formatori nelle impostazioni del Tutor LMS. Puoi anche specificare una pagina di registrazione dell'istruttore e scegliere se consentire o meno agli istruttori di pubblicare direttamente i propri corsi:

Finora ci siamo concentrati principalmente sull'idea di creare un corso con un unico istruttore (es. tu o il tuo cliente). Ma Tutor LMS ti consente anche di autorizzare più istruttori, inclusa un'opzione di suddivisione delle commissioni. Ciò ti consentirebbe di assumere più istruttori con il tuo marchio o di creare il tuo clone di Udemy in cui consenti a istruttori di terze parti di iscriversi e creare i propri corsi.

Se vuoi consentire più istruttori, puoi configurarlo dalla scheda Formatori nelle impostazioni del Tutor LMS. Puoi anche specificare una pagina di registrazione dell'istruttore e scegliere se consentire o meno agli istruttori di pubblicare direttamente i propri corsi:

Se vuoi offrire agli istruttori una commissione sulle entrate del corso che generano, puoi impostarla da la scheda Guadagno. Puoi anche specificare un importo minimo di prelievo e scegliere i metodi di prelievo nella scheda Ritiro.

E questo è tutto ! Ora hai un corso online funzionante con Elementor e Tutor LMS.

Come gestire il tuo corso online (pagamenti, integrazione, ecc.)

Ora che hai impostato il tuo corso online e creato un bellissimo design con Elementor, passiamo a come puoi gestire le parti chiave del tuo corso su base quotidiana. Questo copre azioni come:

  • Gestire e integrare nuovi studenti.
  • Visualizza/gestisci pagamenti e guadagni.
  • Gestisci istruttori (se hai deciso di autorizzare più istruttori).

Gestire e integrare nuovi studenti

A questo punto, i tuoi studenti saranno in grado di creare account e iscriversi a corsi gratuiti oa pagamento da soli.

Avranno anche la propria dashboard in cui possono visualizzare i corsi registrati, lasciare recensioni e accedere ad altri dettagli chiave:

In qualità di proprietario del corso, avrai anche strumenti per gestire e interagire con i tuoi studenti. Puoi farlo dalla dashboard principale di WordPress o dalla dashboard frontend del tuo account (che è particolarmente utile se autorizzi istruttori di terze parti).

Un'area chiave di interazione è Domande et REPONSES. I tuoi studenti hanno la possibilità di lasciare domande su ogni corso/lezione e puoi quindi rispondere a queste domande dalla tua dashboard (backend o frontend).

Puoi anche creare annunci, che ti consentono di inviare un messaggio a tutti gli studenti di una classe. Anche in questo caso puoi farlo dal backend o dal frontend a seconda delle tue preferenze.

Avrai anche altre aree della dashboard per visualizzare l'elenco degli studenti, visualizzare i tentativi di quiz ed eseguire altre azioni di amministrazione chiave.

Con Tutor LMS Pro e il componente aggiuntivo Tutor Report, avrai anche una dashboard dedicata con una panoramica dei tuoi corsi e opzioni per tenere traccia delle iscrizioni e delle statistiche nel tempo, utile per individuare le tendenze nelle tue lezioni:

Elementor: come creare un corso online con Tutor LMS

Visualizza e gestisci i pagamenti

Se vendi corsi, potresti avere situazioni in cui devi visualizzare e gestire i tuoi pagamenti e forse anche offrire rimborsi se necessario.

Poiché stai utilizzando WooCommerce per gestire i pagamenti per Tutor LMS, puoi visualizzare tutti questi dettagli dalle impostazioni di WooCommerce - WooCommerce → Ordini per visualizzare comandi specifici o WooCommerce → rapporti per vedere i rapporti globali.

Se si utilizza WooCommerce Appartenenze per i pagamenti ricorrenti, puoi anche monitorare e gestire gli abbonamenti.

Tu o i tuoi istruttori potete anche monitorare i guadagni dalla dashboard frontend. Se autorizzi istruttori di terze parti e paghi le commissioni, anche loro potranno vedere la loro cronologia di guadagni e prelievi.

Istruttori di gestione

Se consenti ad altri istruttori di creare corsi, puoi gestire tutti i tuoi istruttori accedendo a Tutor LMS → Formatori nella tua dashboard di WordPress. Puoi aggiungere manualmente nuovi insegnanti, modificare gli insegnanti esistenti e bloccare gli insegnanti secondo necessità.

Crea il tuo corso online con Elementor e Tutor LMS

Creare corsi online è un ottimo modo per creare un pubblico e monetizzare le tue conoscenze. Puoi condividere le tue conoscenze sul web design o su qualsiasi altro argomento in cui hai esperienza.

Combinando Tutor LMS et Elementor, puoi creare corsi unici e personalizzati senza la necessità di particolari conoscenze tecniche.

Tutor LMS è in grado di gestire tutte le funzionalità importanti del corso. Quindi, con i widget Tutor LMS Elementor, puoi utilizzare l'interfaccia visiva drag-and-drop di Elementor per progettare i contenuti e i modelli del tuo corso.

Inizia a creare il tuo primo corso oggi e sarai operativo in pochissimo tempo.

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che ti mostra come creare un corso online con Tutor LMS ed Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci, faccelo sapere all'interno commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...

Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Vuoi scoprire come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor?

Hai un sito web multiautore e vuoi dargli un nuovo design con Elementor ?

Se è così, allora questa è un'ottima idea in quanto Elementor consente a chiunque di essere un web designer senza bisogno di avere competenze CSS. Quando si tratta del sito Web multiautore, una delle cose che potresti voler ripensare è la pagina dell'archivio dell'autore.

In questo articolo, ti mostreremo come creare una pagina di archivio dell'autore personalizzata in WordPress utilizzando Elementor.

Leggi anche: Come usare i colori globali in Elementor

Elementor, come forse saprai, è dotato di una funzione di creazione di temi che ti consente di creare parti personalizzate del tuo tema, inclusa la pagina di archivio dell'autore. I due widget chiave che puoi utilizzare per creare una pagina di archivio dell'autore personalizzata con Elementor sono:

  • Box dell'autore
  • Archivi dei post

Il widget Casella autore caricherà il profilo dell'autore corrente. Caricherà le informazioni in base ai meta-campi dell'autore compilati (come nome, immagine del profilo, biografia, ecc…). Mentre il widget Archivi post mostra i post scritti dall'autore associato.

Ovviamente, oltre ai due widget precedenti, puoi anche aggiungere altri widget a tuo piacimento per far risaltare la tua pagina di archivio dell'autore personalizzata.

Come creare una pagina di archivio dell'autore personalizzata in WordPress usando Elementor

Prima di iniziare, assicurati di aver aggiornato il tuo Elementor alla versione pro nel caso in cui non lo avessi fatto poiché questa funzione di creazione di temi è disponibile solo su Elementor Pro.

Vedi anche: Come utilizzare i caratteri globali in Elementor

Quando sei pronto, accedi alla dashboard di WordPress e vai a Modelli -> Generatore di temi. Verrai reindirizzato alla pagina del generatore di temi di Elementor. Clicca su la scheda Archivio nel pannello di sinistra, poi su Aggiungi nuovo nell'angolo in alto a destra per creare un modello di archivio.

Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Elementor offre dozzine di modelli di archivio già pronti tra cui scegliere. Basta selezionare un modello che ti piace. Se vuoi creare il modello di archivio da zero, puoi semplicemente chiudere la libreria dei modelli. In questo esempio, creeremo da zero il modello di archivio. Chiudi la libreria dei modelli.

In questo esempio, creeremo una semplice pagina di archivio dell'autore che consiste di soli due widget. Ancora una volta, puoi aggiungere qualsiasi elemento a tuo piacimento per rendere più attraente la tua pagina di archivio dell'autore personalizzata.

Leggi anche: Come creare una pagina di registrazione in Elementor

Inizia aggiungendo una nuova sezione facendo clic sul pulsante più nell'area della tela.

Widget casella autore

Aggiungi il widget Casella autore trascinandolo dal pannello di sinistra alla casella di modifica.

Vai al pannello di sinistra per personalizzare il widget. Nell'opzione Fonte sotto il blocco Informazioni sull'autore, lascialo come predefinito. Per disattivare / attivare alcune meta informazioni (come l'immagine del profilo, il nome visualizzato e la biografia) puoi semplicemente trascinare gli interruttori.

Da questo blocco è possibile modificare il layout e l'allineamento delle informazioni sull'autore.

Leggi anche: Come esportare e importare i modelli Elementor

Per dare uno stile al widget, puoi accedere alla scheda Stile. Ci sono 3 blocchi di parametri che puoi aprire:

  • Immagine

Puoi aprire questo blocco per impostare l'allineamento dell'immagine del profilo, le dimensioni, lo spazio tra l'immagine del profilo e la biografia dell'autore, il raggio del bordo e l'ombra del riquadro.

  • Testo

Puoi aprire questo blocco per definire la tipografia del nome e della biografia dell'autore. Puoi impostare cose come la dimensione del carattere, la famiglia del carattere, lo stile del carattere e il colore del testo. Puoi anche impostare il divario tra il nome dell'autore e la biografia dell'autore.

  • Pulsante

Se attivi il pulsante di archiviazione, puoi aprire questo blocco per personalizzarlo. Puoi impostare cose come il colore di sfondo, il colore del testo del pulsante, il raggio del bordo e il riempimento.

Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Messaggi archivio widget Wi

Aggiungi il widget Archivia post trascinandolo dal pannello di sinistra alla casella di modifica. Una volta aggiunto, puoi andare al pannello di sinistra per personalizzare il widget. Nel blocco disposizione sotto la scheda Soddisfare, puoi definire la skin, il numero di colonne, la posizione dell'immagine, la dimensione dell'immagine, le proporzioni, la lunghezza dell'estratto, ecc...

Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Puoi aprire il blocco Impaginazione per definire l'impaginazione e il blocco Avanzate per definire un messaggio personalizzato se l'archivio non contiene contenuti.

Per personalizzare il widget Archivia post, puoi aprire la scheda Stile. Ci sono 5 blocchi di parametri che puoi manipolare:

  • disposizione

Puoi aprire questo blocco per definire lo spazio tra righe e colonne. Puoi anche impostare l'allineamento del contenuto.

  • Immagine

Puoi aprire questo blocco per personalizzare l'immagine dei messaggi. Puoi impostare il raggio del bordo e lo spazio tra l'immagine e il contenuto. Se lo desideri, puoi anche applicare un filtro CSS. Puoi applicare il filtro CSS per lo stato normale e lo stato al passaggio del mouse.

  • del Pacco

Puoi aprire questo blocco per impostare la tipografia del titolo del post, meta, snippet e altro. Puoi anche impostare la spaziatura tra ciascun elemento.

  • Impaginazione

Puoi aprire questo blocco per definire la tipografia e il colore del testo di impaginazione. Puoi utilizzare diverse impostazioni di tipografia e testo su tre diversi stati: normale, al passaggio del mouse e attivo. È inoltre possibile impostare lo spazio tra i numeri di paginazione.

  • Messaggio niente trovato

Puoi aprire questo blocco per impostare la tipografia e il colore del testo del messaggio quando la pagina dell'archivio è vuota.

Quando hai finito di modificare il modello, fai clic sul pulsante PUBBLICARE nella parte inferiore del pannello di sinistra. Verrà quindi richiesto di definire una condizione di visualizzazione. Basta fare clic sul pulsante AGGIUNGI CONDIZIONE.

Dal menu a tendina, seleziona Autore Archivio. Se vuoi che il modello di archivio dell'autore personalizzato venga applicato a tutti gli autori sul tuo sito web, puoi impostare Tutti nel secondo menu a tendina.

Al contrario, se desideri che il modello di archivio dell'autore personalizzato venga applicato a un utente specifico, puoi semplicemente selezionare il tuo autore preferito dal secondo menu a discesa.

È possibile aggiungere più condizioni di visualizzazione nel caso in cui si desideri applicare il modello di archivio dell'autore personalizzato a due o più autori. Clicca su SALVA E CHIUDI per applicare le modifiche.

Ecco. Hai creato con successo la pagina di archivio dell'autore personalizzata sul tuo sito Web WordPress utilizzando Elementor.

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che mostra come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci ffacci sapere in commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...

Come aggiungere campi personalizzati in Elementor

Come aggiungere campi personalizzati in Elementor

Una delle funzionalità offerte da WordPress è la possibilità di aggiungere campi personalizzati. Questa funzione è molto utile se vuoi creare un sito Web complesso e dinamico che coinvolge molti meta campi aggiuntivi che non sono offerti da WordPress per impostazione predefinita.

Elementor (la versione pro) supporta il contenuto dinamico che consente di elaborare i campi personalizzati di WordPress. Puoi aggiungere campi personalizzati ai tuoi progetti Elementor (pagine o modelli).

Ma come si aggiungono i campi personalizzati stessi? Continuate a leggere per saperne di più.

Cosa sono i campi personalizzati di WordPress?

Prima di passare alla sezione delle procedure, esaminiamo prima questo. I campi personalizzati sono una raccolta di metadati che memorizza informazioni aggiuntive su post del blog, pagine, tipi di post personalizzati o tassonomie.

Vedi anche: Come esportare e importare i modelli Elementor

Le informazioni possono variare a seconda del tuo obiettivo. Ad esempio, se desideri creare un sito Web di noleggio biciclette, puoi aggiungere informazioni come tariffa oraria, luogo di ritiro, luogo di riconsegna, data di ritiro, data di riconsegna, ecc.

Oppure, se desideri creare un sito Web di recensioni di film, puoi aggiungere informazioni come valutazione, genere e riepilogo delle recensioni.

Nell'esempio sopra, il punteggio, genere e il riassunto di critica sono chiamati campi personalizzati.

Ti starai chiedendo perché non aggiungere semplicemente il punteggio, il genere e il riepilogo delle recensioni all'editor di WordPress?

Leggi anche: Come creare una pagina di registrazione in Elementor 

Certo che puoi. Ma immagina se vuoi creare un elenco dei "più grandi film di tutti i tempi" e vuoi che i tuoi utenti siano in grado di ordinare il film per punteggio, titolo o genere.

Come potresti farlo?

Ecco come entrano in gioco i campi personalizzati: i campi personalizzati offrono maggiore flessibilità per l'ordinamento e la gestione dei contenuti sul tuo sito Web WordPress.

I campi personalizzati sono particolarmente importanti per siti Web complessi come siti Web di annunci immobiliari o siti Web di agenzie di viaggio, poiché sarai in grado di offrire meglio esperienze utente user, come la possibilità di ordinare l'articolo per prezzo, recensione, installazione, ecc.

Per ottenere il massimo dai campi personalizzati, puoi anche creare un tipo di post personalizzato.

Un tipo di post personalizzato ti consente di creare un nuovo tipo di contenuto sul tuo sito Web WordPress diverso dai tipi di contenuto predefiniti offerti da WordPress come post e pagine di blog.

Se stai usando WooCommerce, questo è un perfetto esempio di implementazione di campi personalizzati e un tipo di post personalizzato.

Come aggiungere campi personalizzati in Elementor

Esistono due plugin WordPress che consigliamo se desideri aggiungere campi personalizzati in Elementor o WordPress in generale:

ACF è un'ottima soluzione se stai cercando un plug-in gratuito per aggiungere campi personalizzati in Elementor, ma è richiesto Elementor Pro. ACF ha il supporto per l'integrazione nativa con Elementor Pro.

Essendo un plugin a pagamento, JetEngine offre più funzionalità di ACF. Oltre a creare campi personalizzati, puoi anche utilizzarlo per creare tipi di post personalizzati, tassonomie personalizzate, moduli personalizzati ed elementi di elenco.

Aggiunta di campi personalizzati in Elementor utilizzando ACF

Prima di poter aggiungere campi personalizzati utilizzando ACF, assicurati di aver installato e attivato il plug-in ACF sul tuo sito Web WordPress. La versione gratuita di questo plugin è disponibile su Directory dei plugin di WordPress. Assicurati inoltre di aver aggiornato il tuo Elementor alla versione pro in caso contrario.

Quando tutto è pronto, vai su ACF -> Aggiungi per aggiungere un nuovo gruppo di campi personalizzati.

Dai un nome al tuo gruppo di controlli e clicca sul pulsante Aggiungi un campo per aggiungere un campo personalizzato.

Il modulo del campo personalizzato si apre dopo aver fatto clic aggiungi un campo sopra. Aggiungi i parametri richiesti come etichetta campo, nome, tipo, ecc...

Puoi fare clic sul pulsante Aggiungi campo per aggiungere altri campi personalizzati. Puoi impostare l'ordine dei campi personalizzati trascinandoli su e giù.

Una volta che hai finito di aggiungere campi personalizzati, passa alla sezione Collocamento sotto il modulo del campo personalizzato. Definisci il tipo di post su cui desideri visualizzare il gruppo di campi personalizzati. Che si tratti di post di blog, pagine, tipi di post personalizzati o tassonomie.

Allora vai alla sezione impostazioni per definire la posizione del gruppo di campi personalizzati, lo stile, il posizionamento delle etichette e il posizionamento delle istruzioni. Una volta fatto, clicca sul pulsante pubblicare per applicare i campi personalizzati al tipo di contenuto selezionato.

Come aggiungere campi personalizzati in Elementor

Se ci sono campi che ti sono sfuggiti o impostazioni che desideri modificare, puoi modificare il tuo gruppo di campi personalizzato andando su ACF -> Gruppi di controlli. Passa il mouse sul gruppo di campi personalizzati che desideri modificare e fai clic sul collegamento Modifica.

Aggiunta di tipi di campi personalizzati creati con ACF a un design Elementor

Puoi utilizzare i campi personalizzati che hai creato con ACF sopra sui tuoi progetti Elementor. Che si tratti di pagine o modelli dal generatore di temi. Per farlo, modifica una pagina/modello a cui vuoi aggiungere i tuoi campi personalizzati con Elementor.

Leggi anche: Come creare una pagina di archivio dell'autore in Elementor

Aggiungi un nuovo widget (ovvero il widget Titolo). Una volta aggiunto il widget, vai al pannello di sinistra per definire il contenuto, fai clic sull'icona del database e seleziona Campo ACF.

Fai clic sull'icona della chiave inglese e seleziona il campo che desideri aggiungere dal menu a discesa delle opzioni Chiave.

Come aggiungere campi personalizzati in Elementor

E il gioco è fatto, hai appena creato il tuo campo personalizzato con il plugin ACF.

Puoi ottenere lo stesso risultato utilizzando il plug-in WordPress di Elementor JetEngine.

Alla fine

I campi personalizzati sono fondamentali per liberare la potenza di WordPress. Grazie a loro puoi creare un sito web dinamico e complesso per e-commerce, pubblicità immobiliare, ecc.

La capacità di gestire campi personalizzati è una delle cose che rende Elementor così speciale come plug-in per la creazione di pagine di WordPress. Puoi aggiungere contenuti dinamici personalizzati ai tuoi progetti sfruttando i campi personalizzati.

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che mostra come aggiungere campi personalizzati in Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci ffacci sapere in commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Vuoi sapere come gestire l'invio di moduli in Elementor?

Elementor Pro ha un widget Modulo che puoi utilizzare per creare un modulo. Quando crei un modulo utilizzando questo widget, puoi impostare quali invii di moduli inviare al tuo indirizzo e-mail, ma per alcune necessità come sondaggi, concorsi fotografici o quiz, devi salvare i tuoi invii di moduli in un database invece di inviarli a la tua email.

Purtroppo, Elementor non ha funzionalità per gestire l'invio di moduli.

Puoi effettivamente connettere il tuo modulo Elementor a un servizio di backend del modulo come getform et Porta forma grazie al supporto per l'integrazione di webhook, ma richiede uno sforzo maggiore e dovrai spendere soldi extra.

C'è un'ottima soluzione se vuoi salvare i tuoi invii di moduli in un database: Form Vibes.

Cos'è Form Vibes?

Form Vibes è un plug-in di WordPress che puoi utilizzare per salvare gli invii di moduli in un database. Questo plug-in è l'ideale se stai utilizzando un plug-in per la creazione di moduli che non dispone di un gestore di invio predefinito come Contact Form 7 e il widget Modulo di Elementor.

Puoi gestire gli invii dei moduli tramite la dashboard di WordPress. Inoltre, puoi anche esportarli in un file CSV per ulteriori elaborazioni utilizzando strumenti come Microsoft Excel o altri strumenti simili.

Form Vibes è dotato di una funzione di analisi che ti consente di monitorare le prestazioni del tuo modulo.

Sito ufficiale di Form Vibes: wpvibes.com.

Come utilizzare Form Vibes per gestire gli invii di moduli in Elementor

Passaggio 1: crea un nuovo modulo

Ovviamente, devi prima avere un modulo prima di poter utilizzare Form Vibes per gestire gli invii dei moduli. Per fare ciò, crea una pagina e modificala con Elementor. Puoi anche modificare una pagina esistente. Nell'editor di Elementor, aggiungi il widget Modulo trascinandolo dal pannello di sinistra all'area di modifica.

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Vai al pannello di sinistra e imposta i campi del modulo sul blocco Campi modulo sous la scheda Contenuto. Puoi aggiungere/rimuovere campi in base alle tue esigenze. Per semplificare il tuo lavoro utilizzando Form Vibes in un secondo momento, puoi anche dare un nome al tuo modulo.

Una volta completata la definizione dei campi del modulo, apri il blocco Azioni dopo l'invio. Poiché desideri salvare gli invii del modulo in un database, puoi svuotare il campo Aggiungi azione.

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Vai alla scheda Style per personalizzare il tuo modulo Una volta fatto, pubblica/aggiorna la tua pagina.

Passaggio 2: installa e attiva il plug-in Form Vibes

Vibrazioni della forma è un plugin gratuito. È disponibile nel repository di plugin ufficiale di WordPress. Per installarlo, vai su Plugin -> Aggiungi nuovo sul tuo cruscotto WordPress.

Digita "Form Vibes" nella casella di ricerca. Una volta trovato, clicca sul pulsante installare ora per installarlo sul tuo sito WordPress. Attiva subito il plugin una volta installato.

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Passaggio 3: iniziare a gestire gli invii dei moduli

Una volta installato e attivato il plug-in Form Vibes, vedrai una nuova voce di menu nella dashboard di WordPress chiamata Vibrazioni della forma. Cliccaci sopra.

Prima di iniziare a gestire l'invio di moduli, vai a Impostazioni delle vibrazioni del modulo -> per definire i dati utente che si desidera salvare. Ci sono 4 tipi di dati che puoi salvare:

  • Indirizzo IP
  • Agente utente
  • Modalità di debug
  • Motivo dell'esportazione CSV
  • Aggiornamento automatico
  • Filtro di persistenza

Fare clic sul pulsante Salva impostazioni per salvare le modifiche.

Per iniziare a gestire gli invii dei moduli, vai su Vibrazioni del modulo -> Invii. Form Vibes rileva automaticamente tutti i moduli sul tuo sito Web WordPress. Seleziona il modulo Elementor che hai appena creato nel passaggio 1 sopra dal menu a discesa nella barra sopra la tabella.

Nota: Se il modulo non viene visualizzato nel menu a discesa, assicurati che contenga già almeno un invio.

Form Vibes offre due azioni: esporta ed elimina.

Esportazione degli invii dei moduli

Form Vibes ti consente di esportare i tuoi invii di moduli in un file CSV. È possibile scegliere questa opzione se si desidera eseguire ulteriori elaborazioni utilizzando Microsoft Excel o altri strumenti di elaborazione dati che supportano i file CSV.

Per esportare gli invii dei moduli in un file CSV, seleziona gli invii che desideri esportare selezionando la casella. Per selezionare tutti gli invii, seleziona semplicemente la casella in alto. Una volta completata la selezione degli invii, fare clic sul menu a discesa Seleziona azione e selezionare Esportazione rapida.

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Eliminazione degli invii dei moduli

Per eliminare gli invii dei moduli, seleziona semplicemente gli invii che desideri eliminare, fai clic sul menu a discesa Seleziona Action e selezionare Rimuovere.

Alla fine

Form Vibes visualizza gli invii dei moduli in colonne in base ai campi del modulo, il che è l'ideale per semplificare la gestione degli invii. Puoi anche fare clic su ogni invio per visualizzare i dettagli dell'invio in base ai dati definiti nella pagina delle impostazioni di Form Vibes.

Per visualizzare le statistiche per il tuo modulo, vai a Vibrazioni del modulo -> Analisi. Seleziona il modulo per il quale desideri visualizzare le statistiche e imposta l'intervallo di date. Puoi anche visualizzare statistiche giornaliere, statistiche settimanali e statistiche mensili.

Come gestire l'invio di moduli in Elementor

Ottieni Elementor Pro ora!

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo articolo che mostra come gestire gli invii di moduli in Elementor. Se hai dubbi su come arrivarci ffacci sapere in commentaires.

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

...