Vai al contenuto principale

Configurazioni 10 WordPress indispensabili per sapere

Divi: il tema WordPress più semplice da usare

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62. [Consigliato]

WP-config è uno dei file più potenti sul tuo sito WordPress e svolge un ruolo importante nel modo in cui WordPress funziona dietro le quinte. Ci sono alcuni suggerimenti per la configurazione di WordPress davvero utili che la maggior parte dei neofiti non conosce. In questo tutorial, condivideremo alcuni dei suggerimenti per la configurazione di WordPress più utili che ti aiuteranno a risolvere i problemi, ottimizzare e proteggere il tuo sito WordPress.

wordpress configuration tutorial.png

Come utilizzare questi suggerimenti di configurazione di WordPress?

WordPress viene fornito con un potente file di configurazione chiamato wp-config.php. Si trova nella cartella principale di ogni sito WordPress e contiene importanti impostazioni di configurazione.

Tutte le migliori società di hosting WordPress sono dotate di un file installazione con un solo clic, il che significa che non sarà mai necessario modificare il file wp-config.php durante l'installazione. Questo è il motivo principale per cui molti utenti non hanno familiarità con la potenza di questo file.

Puoi utilizzare il file wp-config per risolvere i problemi, ottimizzare e proteggere il tuo sito WordPress.

Il file wp-config.php è uno strumento potente e un piccolo errore nel codice può rendere inaccessibile il tuo sito web. Dovresti modificare questo file solo se necessario e creare sempre un backup completo di WordPress prima di apportare qualsiasi modifica.

Detto questo, diamo un'occhiata ad alcuni utili suggerimenti per la configurazione di WordPress che puoi utilizzare sul tuo sito web.

1. Impostazioni di configurazione di base di WordPress

Per impostazione predefinita, devi solo compilare le impostazioni del database durante l'installazione di WordPress. Se non hai un file wp-config.php presente, ti verrà chiesto di crearne uno inserendo le informazioni del tuo database.

creando un file di installazione wordpress.png

WordPress proverà a salvare automaticamente queste impostazioni generando un file wp-config.php. Tuttavia, se ciò non riesce, dovrai aggiungerli manualmente.

Per fare ciò, dovrai connetterti al tuo sito web utilizzando un client FTP. Una volta effettuato l'accesso, dovrai rinominare il file wp-config-sample.php in wp-config.php.

rinominare il file wp config wordpress.png

Dopodiché puoi andare avanti e modificare il file wp-config.php appena creato. Sarà necessario aggiungere le informazioni del database modificando le seguenti righe:

define ('DB_NAME', 'database-name'); define ('DB_USER', 'database-username'); define ('DB_PASSWORD', 'database-password'); define ('DB_HOST', 'localhost');

Ricordati di salvare le modifiche e caricare il file sul server.

2. Aggiunta di chiavi di sicurezza su WordPress

L'installazione predefinita di WordPress aggiunge automaticamente le chiavi di sicurezza al file di configurazione. Queste chiavi di sicurezza vengono utilizzate per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza al tuo login WordPress e all'autenticazione dei cookie.

Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare facilmente qualsiasi design di sito Web con un aspetto professionale. Smetti di pagare caro per quello che puoi fare da solo. [Free]

Si può sempre rigenerare le chiavi di sicurezza se pensi che qualcuno possa accedere al tuo sito web senza un'autenticazione adeguata. La modifica delle chiavi di sicurezza disconnette tutti gli utenti registrati.

define ('AUTH_KEY', 'metti qui la tua frase unica'); define ('SECURE_AUTH_KEY', 'metti qui la tua frase unica'); define ('LOGGED_IN_KEY', 'metti qui la tua frase unica'); define ('NONCE_KEY', 'metti qui la tua frase unica'); define ('AUTH_SALT', 'metti qui la tua frase unica'); define ('SECURE_AUTH_SALT', 'metti qui la tua frase unica'); define ('LOGGED_IN_SALT', 'metti qui la tua frase unica'); define ('NONCE_SALT', 'metti qui la tua frase unica');

Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo sulle chiavi di sicurezza di WordPress e su come utilizzarle.

3. Cambia il prefisso delle tabelle di WordPress

Un'installazione predefinita di WordPress aggiunge un prefisso wp_ a tutti i nomi di tabella nel database di WordPress. Alcuni esperti di sicurezza di WordPress ritengono che la modifica del prefisso della tabella possa rendere più sicuro il database di WordPress.

Per fare ciò, è necessario modificare la seguente riga nella configurazione di WordPress.

$ table_prefix = 'wp_';

Se lo stai facendo per un sito web esistente, dovrai anche modificare il prefisso della tabella nel tuo database WordPress. Per fare ciò, consulta il nostro articolo su come modificare il prefisso del database di WordPress.

4. Abilita il debug in WordPress

WordPress è dotato di una precisa funzionalità di debug che ti consente di vedere o nascondere gli errori di WordPress mentre sei in modalità di debug. Per abilitarlo, dovrai aggiungere questa regola nel tuo file di configurazione di WordPress.

define ('WP_DEBUG', true);

Puoi anche abilitare il debug nascondendo gli errori sul tuo sito web e registrarli invece in un file di registro. A tale scopo, aggiungere le seguenti righe alle impostazioni di configurazione.

define ('WP_DEBUG', true); define ('WP_DEBUG_LOG', true); define ('WP_DEBUG_DISPLAY', false);

Ciò creerà un file debug.log nella cartella wp-content del tuo sito Web e memorizzerà tutti gli errori e le notifiche di debug nel file di registro.

5. Cambia il tuo sito o il tuo indirizzo WordPress

Normalmente, puoi impostare gli URL di WordPress e del sito dalla pagina impostazioni " generale. Tuttavia, potresti non essere in grado di farlo se non hai accesso al tuo sito WordPress, vedi errori di reindirizzamento o se hai semplicemente spostato il tuo sito.

In questo caso, puoi modificare il tuo sito e i tuoi URL di WordPress tramite il file wp-config.php aggiungendo le seguenti righe:

define ('WP_HOME', 'http://www.example.com'); define ('WP_SITEURL', 'http://www.example.com');

Ricordati di sostituire example.com con il tuo nome di dominio.

Stai cercando i migliori temi e plugin per WordPress?

Scarica i migliori plugin e temi WordPress su Envato e crea facilmente il tuo sito web. Già più di 49.720.000 download. [ESCLUSIVO]

6. Sostituisci i permessi dei file

WordPress ti consente di sovrascrivere le autorizzazioni dei file se il tuo host dispone di autorizzazioni restrittive per tutti i file degli utenti. La maggior parte delle persone non ne ha bisogno, ma è lì per coloro che lo fanno.

 define ('FS_CHMOD_FILE', 0644); define ('FS_CHMOD_DIR', 0755);

7. Modifica delle impostazioni post-revisione

WordPress ha una funzionalità di post-revisione molto utile che ti consente di annullare le modifiche ai tuoi post e pagine ripristinando una versione precedente o salvando automaticamente.

È possibile disabilitare o modificare le impostazioni di post-pubblicazione tramite il file di configurazione. Di seguito sono riportate varie impostazioni di revisione dei post che puoi utilizzare.

Puoi modificare la frequenza con cui WordPress salva un backup automatico come revisione aggiungendo la seguente riga:

define ('AUTOSAVE_INTERVAL', 120); // in secondi

Alcuni articoli sul tuo sito potrebbero avere dozzine di revisioni dei post, a seconda del tempo impiegato per scriverli. Se ritieni che questa funzione ti dia fastidio, puoi limitare il numero di revisioni per post.

define ('WP_POST_REVISIONS', 10); // 10 recensioni per articoli

Se, per qualsiasi motivo, si desidera disabilitare completamente la funzione post-revisioni (non consigliata affatto), è possibile utilizzare il codice seguente per disabilitare le revisioni successive.

define ( 'WP_POST_REVISIONS', false);

8. Modifica delle impostazioni del Cestino di WordPress

WordPress viene fornito con una funzionalità del cestino chiamata Cestino. Quando un utente invia un articolo nel cestino, viene comunque memorizzato nel tuo sito web per i 30 giorni successivi come cestino. Trascorso questo tempo, WordPress li elimina automaticamente per sempre.

È possibile modificare questo comportamento modificando il numero di giorni in cui si desidera mantenere il cestino.

define ('EMPTY_TRASH_DAYS', 15); // giorni 15

Se non ti piace questa funzione, puoi disattivarla aggiungendo la funzione di seguito:

define ('EMPTY_TRASH_DAYS', 0);

Nota: l'utilizzo di zero significa che i tuoi post verranno eliminati definitivamente. WordPress non chiederà conferma quando fai clic su Elimina definitivamente. Qualsiasi clic accidentale potrebbe costarti caro.

9. Aggiunta di costanti FTP / SSH alla configurazione di WordPress

Per impostazione predefinita, WordPress ti consente di aggiornare il core, i temi ei plug-in di WordPress dalla dashboard dell'amministratore. Alcuni host richiedono una connessione FTP o SSH ogni volta che si tenta di aggiornare o installare un nuovo plug-in.

WordPress richiede informazioni FTP

Utilizzando i codici, è possibile definire costanti FTP o SSH e non doversi più preoccupare di esse.

// impone il metodo del filesystem: define "direct", "ssh", "ftpext" o "ftpsockets" ('FS_METHOD', 'ftpext'); // percorso assoluto alla directory di installazione root define ('FTP_BASE', '/ percorso / a / wordpress /'); // percorso assoluto a "wp-content" define ('FTP_CONTENT_DIR', '/ percorso / a / wordpress / wp-content /'); // percorso assoluto a "wp-plugins" definisce la directory ('FTP_PLUGIN_DIR', '/ percorso / a / wordpress / wp-content / plugins /'); // percorso assoluto della chiave pubblica SSH define ('FTP_PUBKEY', '/home/username/.ssh/id_rsa.pub'); // percorso assoluto della chiave privata SSH definita ('FTP_PRIVKEY', '/home/username/.ssh/id_rsa'); // il nome utente FTP o SSH è definito ('FTP_USER', 'username'); // password per username FTP_USER define ('FTP_PASS', 'password'); // hostname: porta combo per il server SSH / FTP define ('FTP_HOST', 'ftp.example.org:21');

Nota: ricorda di sostituire il percorso WordPress e ftp.example.com con le tue informazioni sull'host FTP.

10. Consenti riparazione automatica del database

WordPress è dotato di una funzione integrata per ottimizzare e riparare automaticamente il database di WordPress. Tuttavia, questa funzione è disabilitata per impostazione predefinita.

Crea facilmente il tuo negozio online

Scarica gratuitamente WooCommerce, i migliori plug-in di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress. [Consigliato]

Per abilitare questa funzione, è necessario aggiungere la seguente riga al file di configurazione di WordPress.

define ('WP_ALLOW_REPAIR', true);

Dopo averlo aggiunto, è necessario visitare il seguente URL per ottimizzare e riparare il database di WordPress

http://exemple.com/wp-admin/maint/repair.php

Ricordati di sostituire example.com con il tuo nome di dominio. Vedrai una semplice pagina con le opzioni per riparare o riparare e ottimizzare il database. Non è necessario effettuare il login per accedere a questa pagina.

riparare il database wp.png

Questo articolo contiene 1 commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Torna in alto
11 azioni
quota4
Tweet3
Enregistrer4