Alcuni plugin di WordPress banda di accettare pagamenti

Alcuni plugin di WordPress banda di accettare pagamenti

Vuoi accettare pagamenti Stripe sul tuo blog? Quindi ecco i migliori plugin per WordPress Stripe per questa attività.

tutti (tranne poche persone) avvia un blog sperando di realizzare un profitto. Altrimenti, perché vuoi spendere centinaia di dollari in hosting web, domini e creazione di contenuti?

Quindi, se hai intenzione di farlo monetizza il tuo blog WordPress Che tu venda il tuo eBook, un corso online, un abbonamento o anche stai pianificando di avviare il tuo negozio online, sapere come accettare i pagamenti è una parte cruciale del processo.

Stripe è uno dei processori di pagamento più popolari per l'accettazione di pagamenti online. La piattaforma è utilizzata da famosi giganti della tecnologia come Kickstarter, Lyft, Twitter, Pinterest e altri.

Ovviamente, le 100.000 aziende in tutto il mondo che utilizzano Stripe devono sicuramente usarlo per una buona ragione.

Se in un tutorial precedente, te lo abbiamo mostrato come accettare pagamenti Stripe su WordPress. Questa volta, ci concentreremo su alcune altre soluzioni che puoi adottare anche tu.

Prima di tutto: perché usare Stripe?

Perché usare Stripe: accetta pagamenti Stripe

Ora potresti chiederti perché dovresti usare Stripe? Perché non utilizzare invece PayPal, non sarebbe più facile da configurare? Certo, ma puoi accettare pagamenti con carta di credito VISA, American Express o Discover o Bitcoin quando utilizzi PayPal come gateway di pagamento? Ovviamente no !

Stripe è un'ottima opzione per accettare pagamenti direttamente dalle carte di credito. La piattaforma supporta tutte le principali carte di credito e debito e più delle valute 100, nonché pagamenti tramite Bitcoin, Alipay e altro.

Stripe è anche più sicuro di PayPal e viene fornito con strumenti di sviluppo aggiuntivi di facile utilizzo come una semplice dashboard per il monitoraggio dei pagamenti, l'automazione e la possibilità di personalizzare la pagina di pagamento. Il suo sistema di controllo ti permetterà anche di migliorare esperienza utente del tuo sito web perché le persone possono effettuare pagamenti direttamente senza dover caricare pagine aggiuntive.

Grande o piccolo, Stripe è un'opzione adatta per tutti i tipi di siti Web aziendali.

Elenco dei plugin è possibile utilizzare

Il modo migliore per accettare pagamenti con Stripe su WordPress è installare un plugin. Esistono diversi plugin WordPress gratuiti e premium, che puoi utilizzare per integrare Stripe nel tuo blog. Ecco alcuni dei migliori plugin che dovresti considerare di utilizzare.

1 - WP Simple Pay

È uno dei plug-in di integrazione Stripe WordPress più popolari e facili da usare disponibili su WordPress. "WP Simple Pay" offre molte funzionalità come sovrapposizioni di pagamento personalizzate, campi personalizzati, codici promozionali, estensione dell'abbonamento e altro ancora.

Wp semplice paga

La versione gratuita del plugin è stata installata su oltre 8000 blog. La sua versione gratuita è sufficiente per integrare Stripe sul tuo blog WordPress con funzionalità di base. Per altre funzionalità, come il supporto per campi personalizzati e codici coupon, dovrai acquistare la versione Pro.

DownloadDemo | Web hosting

2 - WP Full Stripe

"WP Full Stripe" è un altro plug-in che ti consente di incorporare facilmente moduli di pagamento Stripe ovunque sul tuo blog utilizzando shortcodes. Supporta anche l'invio di e-mail ricevute ai tuoi clienti per pagamenti riusciti.

Wp riga intera

La versione gratuita del plug-in è altrettanto valida della versione premium. Tuttavia, non sarai in grado di configurare abbonamenti ricorrenti, aggiungere campi personalizzati o personalizzare completamente i moduli di pagamento.

DownloadDemo | Web hosting

3 - WooCommerce Stripe Payment Gateway

Questa è un'estensione per WooCommerce, che ti consente di aggiungere Stripe come gateway di pagamento nel tuo negozio WooCommerce. Il plugin è supportato da WooThemes (Sviluppatore WooCommerce) E Automattic (Sviluppatore WordPress).

Striscia di Woocommerce

E 'proprio quello che indica il suo nome: Stripe Aggiungi come opzione di pagamento sulle pagine dei vostri prodotti WooCommerce.

DownloadDemo | Web hosting

4 - Pagamenti Stripe

Questo è un altro plug-in WordPress semplice e molto semplice che integra Stripe su WordPress. Il plug-in utilizza anche codici brevi per integrare i moduli per il checkout del tuo blog.

Pagamenti a strisce

Tuttavia, questo plugin non offre molte opzioni di personalizzazione come l'aggiunta di campi o abbonamenti personalizzati. Inoltre non ha una versione premium per espandere anche le sue opzioni.

DownloadDemo | Web hosting

5 - Download digitali facili - Stripe Gateway

Simile a WooCommerce, Easy Digital Download è un altro popolare plugin di eCommerce su WordPress. È un'estensione che aggiunge Stripe come gateway di pagamento per Easy Digital Download.

migliori plug-in stripe di WordPress - Estensione stripe Edd

Questa estensione è l'opzione più costosa nella nostra lista. Tuttavia, se stai già utilizzando Easy Digital Download sul tuo blog per vendere prodotti, questo componente aggiuntivo ti sarà utile.

DownloadDemo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri le risorse consigliate che ti aiuteranno a ottimizzare il tuo sito Web per un evento indimenticabile e un'esperienza utente che i tuoi utenti apprezzeranno.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo elenco di plugin di WordPress per integrare Stripe sul tuo blog. 

Tuttavia, puoi anche consultare le nostre risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Se si dispone di commentaires o suggerimenti, non esitate a comunicarcelo nella sezione riservata a questi. Ma soprattutto condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.

... 

Notepad ++: revisione di un editor di codice per WordPress

Notepad ++: revisione di un editor di codice per WordPress

Come lettore normale, potresti aver notato che in tutti i nostri tutorial che hanno un aspetto tecnico, ti invitiamo spesso a utilizzare il tuo editor di codice preferito. A volte citiamo spesso Notepad ++ come un semplice editor per modificare un tema plugin o WordPress.

In questo tutorial, parleremo di questo editore che molti usano (anche noi), presentandoti all'editore e cosa può fare per te.

Notepad ++: installazione e panoramica

Notepad ++ è un software open source gratuito per la modifica del codice. Puoi scaricarlo dal sito ufficiale sia come versione a 32 bit che a 64 bit. Poiché è scritto in C ++, il file di installazione pesa solo 2.7 MB.

Notepad ++ ha una comunità molto attiva alle spalle ed è quindi disponibile in una moltitudine di lingue. Una volta sul disco rigido, l'editor non impiegherà più di 4 MB. Tuttavia, offre molto nonostante le sue dimensioni relativamente piccole, come vedrai di seguito.

Al termine dell'installazione, puoi scegliere di avviare automaticamente Notepad ++ per la prima volta. Se lo fai, vedrai questa schermata:

Blocco note dell'editor di più

Il testo che vedi è il log delle modifiche per la versione corrente. Nel complesso, l'interfaccia utente non è fluida come quella degli altri candidati, tuttavia puoi trovare rapidamente i tuoi voti.

Ciò che salta fuori dalla scatola è la lunga fila di pulsanti di azione sulla barra degli strumenti. Qui troverai molte operazioni standard come creare nuovi documenti, chiudere tutte le finestre, copiare e incollare, annullare / ripetere, ingrandire / ridurre e altro ancora. Mentre altri editor di codice mirano al minimalismo, Notepad ++ offre quante più funzionalità possibili in una schermata. Come vedrai nel resto dell'articolo.

L'aggiunta di cartelle al progetto avviene tramite "File> Apri cartella come spazio di lavoro". Successivamente, puoi aprire i file contenuti nella cartella con un doppio clic per iniziare a modificarli. Si apriranno automaticamente in nuove schede. Finora niente di nuovo.

Apri un'area di lavoro del blocco note

Notepad ++: vantaggi e svantaggi

Innanzitutto, diamo un'occhiata più da vicino a ciò che fa bene questo editor di codice.

Open Source e Free

Notepad ++ è un progetto open source. Gli utenti possono contribuire in diversi modi.

Questa è una buona notizia per tutti coloro che operano con un budget limitato. Inoltre, mentre il programma è realizzato per Windows (dove sostituisce il Blocco note standard), funziona anche su Linux, Unix e può essere esportato su MacOS X.

Funzionalità predefinite solide

Notepad ++ è pieno zeppo di funzionalità per impostazione predefinita. Prima di tutto supporta più di 50 programmi, script e linguaggi di markup e include l'evidenziazione della sintassi e la piegatura del codice. Gli utenti possono persino definirne uno proprio, il primo tra gli editor di codice che abbiamo visto.

Interfaccia utente completamente personalizzabile

L'interfaccia di Notepad ++ è personalizzabile in molti modi diversi. Innanzitutto, puoi controllare se le schede sono allineate verticalmente, orizzontalmente e / o una dietro l'altra. Sono inoltre disponibili la modalità "Lavorato con schermo diviso" con più di un file e la modalità a schermo intero.

Inoltre, l'editor include 20 temi che puoi attivare in " Impostazioni> Stile configuratore '.

Configurazione in stile blocco note

molti plugin

Grazie alla sua natura open source, Notepad ++ ha plugin per quasi tutto ciò di cui hai bisogno. Puoi trovare l'elenco completo su questo sito, tuttavia, l'installazione dei plugin passa attraverso il gestore plugin integrato.

Gestore di plugin del blocco note

Macro

Una grande caratteristica di Notepad ++ è la capacità di lavorare con le macro. Per chi non lo sapesse, le macro sono registrazioni di operazioni complesse che possono essere ripetute automaticamente in modo da non doverle eseguire manualmente.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia un elenco con più voci e desideri invece eliminare l'interruzione di riga e posizionare le virgole. È quindi possibile salvare i passaggi necessari per eseguire questa operazione per il primo articolo e Notepad ++ lo ripeterà automaticamente per il resto dell'elenco.

Notepad ++: svantaggi

Certo, c'è sempre qualcosa che potrebbe essere migliore e Notepad ++ non fa eccezione.

Design vecchia scuola

Uno dei maggiori svantaggi dell'editor è il suo design. In tempi in cui anche Microsoft riesce a creare un'interfaccia utente decente per il suo sistema operativo, Notepad ++ sembra essere bloccato su Windows 95.

Sebbene sia possibile apportare modifiche a questo, per la maggior parte è una lunga perdita di tempo, ed è ben diverso dall'interfaccia utente elegante di altri editor di codice costruiti con JavaScript e CSS.

La gestione dei plugin potrebbe essere migliore

La manipolazione dei plugin è un altro punto debole in questo editor di codice, non solo perché il gestore dei plugin non funziona (bis) Con la versione bit 64.

Senza un'opzione di ricerca, trovare i plugin è inutilmente lungo, anche se vengono scaricati e installati rapidamente. Come molti altri editor di codice che abbiamo testato, Notepad ++ potrebbe prendere ad esempio l'interfaccia di gestione dei plugin di Atom.

Riassumendo

Di tutti gli autori di codice disponibili, Notepad ++ è sicuramente una sorpresa. Nel suo aspetto esteriore piuttosto semplice è un potente editor di codice personalizzabile con molte funzioni utili che supportano una moltitudine di linguaggi di programmazione.

Questo è tutto per questo tutorial, spero che Notepad ++ sia facile da usare. Se hai domande, non esitare a chiederci.

Plugin 5 WordPress per ottimizzare le tue categorie

Plugin 5 WordPress per ottimizzare le tue categorie

Hai bisogno dei migliori plugin premium per WordPress per ottimizzare le tue categorie?

Le categorie dovrebbero essere viste come capitoli nel libro che è il tuo sito web. Possono essere molto utili per organizzare i contenuti del tuo blog (quando sono ben usati). Con questo in mente, puoi fare molto di più di quello che puoi fare di default.

Voi pouvez scrivere codice personalizzato per modificare il funzionamento delle categorie. I plugin di WordPress facilitano anche l'aggiunta di tutti i tipi di funzionalità. Possono creare categorie molto più utili che ti aiuteranno a migliorare l'usabilità del tuo sito web.

Scopri a proposito Plugin 7 WordPress per creare un mega menu sul tuo blog

Questo articolo esaminerà diversi plug-in WordPress di categoria, per aiutarti a migliorare il tuo sito Web accorciando gli URL, aggiungendo categorie alle immagini e permettendoti di creare facilement categorie che puoi raggruppare.

Se non hai mai installato WordPress, scopri Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Ma torniamo al perché siamo qui.

1. Categorie della biblioteca multimediale Premium

Questo plugin premium per WordPress ti dà la possibilità di utilizzare le categorie nella libreria multimediale di WordPress e filtrarle quando inserisci i media nei tuoi post.Categorie della libreria multimediale premium

Se abilitato, nel catalogo multimediale verrà visualizzato un elenco a discesa di categorie. Sarai in grado di cambiare la categoria di più elementi contemporaneamente con azioni collettive.

Vedi anche il nostro Plugin 10 WordPress che ti renderanno un Blogger migliore

Le sue funzionalità sono tra le altre: aggiunta, modifica ed eliminazione di categorie, modifica di gruppi di diverse categorie, possibilità di filtrare i tuoi media e le tue categorie nella libreria multimediale e altro.

Download | Demo | Web hosting

2. Categoria fisarmonica di WooCommerce

WooCommerce Category Accordion è un plug-in WordPress premium che ti consente di elencare le categorie e le sottocategorie di prodotti WooCommerce in una fisarmonica a levetta, con un'opzione per espandere o raggruppare insieme.migliori plugin premium per WordPress - Fisarmonica della categoria Woocommerce

Puoi usare questo plugin WordPress come widget o shortcode sul tuo sito web. Ti consente di evidenziare la categoria principale e la sottocategoria del prodotto corrente.

Download | Demo | Web hosting

3. Descrizioni categoria e tag SEO per WooCommerce

Migliorare la SEO del tuo negozio utilizzando le categorie associate è una delle funzionalità del plugin WooCommerce premium Advanced Categories. migliori plugin per WordPress - Categorie di seo avanzate di WooCommerce

Ti permetterà di migliorare esperienza utente consentendoti di assumere il pieno controllo del layout delle categorie.

Le sue caratteristiche includono: 15 stili diversi tra cui scegliere, diversi petà di ricezione, a sfondo personalizzabile, la personalizzazione della home page del negozio e altre.

Download | Demo | Web hosting

4. Sincronizzazione di prodotti e categorie multisito WooCommerce

Questo plugin premium per WordPress è una soluzione perfetta per la sincronizzazione di prodotti su una rete multisito di WordPress. È perfetto per gestire la sincronizzazione di elementi come categorie, ma anche variabili, raggruppati, virtuali, scaricabili e altri prodotti.Sincronizzazione delle categorie di prodotti multisito di Woocommerce

Una volta scaricato, questo plug-in può essere attivato sulla rete o su un sito Web specifico. Ciò dipenderà interamente da come si desidera sincronizzare i dati.

Scopri anche il nostro Plugin 6 WordPress per garantire la conformità RGPD di un blog

Una volta attivato il plug-in, le impostazioni del plug-in possono essere trovate nel menu "WMPTS" della dashboard di amministrazione del tuo sito web.

Download | Demo | Web hosting

5. Sconto per categoria WooCommerce

Lo sconto categoria WooCommerce è un plug-in WordPress premium che ti consente di gestire gli sconti nel tuo negozio online WooCommerce. Sebbene sia importante creare regole strategiche per le offerte di sconto, le cose si complicano quando si hanno più prodotti e si desidera offrire sconti basati su più parametri.Plugin premium di WordPress per ottimizzare le tue categorie - Sconto categoria Woocommerce

Questo plugin WordPress offre soluzioni ben definite per aiutarti a definire le regole di sconto nei tuoi negozi online. Offre una grande funzionalità che ti consente di decidere quando vuoi fare uno sconto. Per impostazione predefinita, questo plug-in fornisce lo sconto per l'acquisto corrente.

Vedi anche il nostro chiavi 4 per il successo di marketing rete on-line

Tuttavia, puoi anche offrire lo sconto ai tuoi clienti per il seguente acquisto, ovvero: Se hai intenzione di offrire al tuo cliente uno sconto di $ 20 sull'acquisto corrente, invece di fornire lo sconto, offri loro un coupon che può essere utilizzato per l'acquisto successivo.

Vai oltre scoprendo anche Come includere categorie secondarie nell'URL su WordPress

Con questo plugin WordPress, ad esempio, puoi applicare uno sconto su una categoria del tuo negozio online.

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Ecco ! Questo è tutto per questo elenco di plugin, sentiti libero di condividerlo con i tuoi amici. Se hai domande, puoi pubblicarle nei moduli sottostanti. Se utilizzi già un plug-in WordPress premium che abbiamo omesso da questo elenco, offrilo a noi per continuare a svilupparlo.

Tuttavia, sarai anche in grado di consultare il nostro risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Ma nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network

... 

Come correggere l'errore "Il link che hai seguito è scaduto" su WordPress

Come correggere l'errore "Il link che hai seguito è scaduto" su WordPress

L'errore denominato "il collegamento che hai seguito è scaduto" è un errore comune che si verifica quando si tenta di caricare temi e plug-in tramite la dashboard di WordPress.

L'errore di solito si verifica quando il file che stai tentando di caricare supera i limiti di caricamento ed esecuzione impostati da WordPress. Il modo migliore per risolvere il problema è aumentare i limiti di download predefiniti.

In questo tutorial, ti mostreremo come correggere il "link che hai seguito è scaduto" in pochi semplici passaggi.

Cosa causa l'errore "Il link che hai seguito è scaduto"?

Se apri la dashboard di WordPress e vai a Media >> Aggiungi nuovo pagina, noterai che, per impostazione predefinita, WordPress ha un limite di dimensioni di download fisso che ti impedisce di scaricare file di dimensioni maggiori.

Media che invia immagini wordpress

Queste dimensioni prefissate variano a seconda del tipo di piano di web hosting che stai utilizzando. Mentre i provider di hosting WordPress gestiti impostano un limite massimo di dimensioni di caricamento di oltre 100 MB, i piani di hosting condiviso più piccoli possono limitare le dimensioni a 25 MB. Questo limite è solitamente ciò che ti impedisce di scaricare temi e plug-in pesanti.

Anche se il limite della dimensione di caricamento del tuo sito Web è maggiore, se il tempo di esecuzione massimo del tuo sito Web è limitato, WordPress non sarà in grado di caricare file di dimensioni maggiori. Questo è quando si verificano errori irreversibili e altri problemi specifici, come l'errore "link che hai seguito è scaduto".

Come correggere l'errore

Per correggere l'errore "Il link che hai seguito è scaduto", aumenta semplicemente la dimensione massima del download e i tempi di esecuzione per il tuo sito web.

Ciò richiede la modifica di un file WordPress principale e la copia di alcune righe di codice. Questo può essere fatto in molti modi differenti. Ti guideremo attraverso il processo. Non devi seguire tutti questi metodi. Se un metodo non funziona, annulla le modifiche apportate e prova il metodo successivo. Non tutto in una volta!

Nota: eseguire il backup del sito Web ed eseguire copie dei file prima di apportare modifiche ai file principali di WordPress.

Metodo 1: modifica il file .htaccess

Il file .htaccess è un file core utilizzato da WordPress. Possiamo modificare questo file e copiare il nostro codice per modificare i limiti di caricamento predefiniti impostati da WordPress.

Per modificare il file, devi accedere ai file WordPress sul tuo server. Ti mostreremo come accedere al server utilizzando CPanel. Ma puoi anche utilizzare un'applicazione client FTP.

Passaggio 1: accedere a CPanel

Se non riesci a trovare il CPanel tramite il tuo account di hosting, digita " cPanel Alla fine del nome di dominio del tuo sito Web (ad esempio: il tuo sito Web / pannello).

Quindi inserisci il nome utente e la password di CPanel. Queste informazioni vengono solitamente fornite nell'e-mail di benvenuto inviata dal provider di hosting.

Passaggio 2: trovare e aprire il File Manager

File manager di WordpressNel pannello CP, trova e apri l'applicazione di file manager . Quindi ti chiederà dove vuoi navigare. Scegli di aprire la cartella public.html .

Passaggio 3: copia il codice

Modifica del file htaccessNella cartella public.html, vedrai il file .htaccess . Clicca con le tasto destro su questo file e scegliere Modificare .

Poi copia e incolla le seguenti righe di codice alla fine del file .htaccess

php_value upload_max_filesize 64M php_value post_max_size 64M php_value max_execution_time 300 php_value max_input_time 300

Al termine, fai clic su Enregistrer .

Modifica un file htaccessQuesto metodo in genere corregge l'errore. Se non funziona, prova il metodo successivo.

Metodo 2: crea un file PHP.ini

Se la modifica del file .htaccess non ha funzionato, puoi creare e caricare un file PHP.ini sul tuo server per risolvere il problema.

Alcuni server di hosting creeranno automaticamente un file PHP.ini sul tuo server. Segui i passi descritta nel metodo precedente per accedere a public folder.html dal tuo server e vedi se c'è già un file PHP.ini sul tuo server.

In caso contrario, creiamo uno.

Passaggio 1: creare un file PHP.ini

Il file PHP.ini deve essere creato localmente sul tuo computer prima di poter essere scaricato sul tuo server.

Innanzitutto, apri a blocco - note vuote et copiarlo le seguenti righe di codice.

upload_max_filesize = 64 M post_max_size = 64 M max_execution_time = 300

Poi salvare il file della nota come php.ini e scegliere il tipo di file "Tutti i file".

Passaggio 2: scarica il file

Ritorna al tuo server e vai a fascicolo public.html . Poi, scaricare il file PHP.ini che hai appena creato sul tuo computer.

Ciò risolverà l'errore e aumenterà i limiti di dimensione del download a 64 MB.

Per finire

Questi metodi dovrebbero aiutarti a risolvere il problema e consentirti di caricare temi e plug-in di dimensioni maggiori tramite la dashboard di WordPress.

Tuttavia, alcuni provider di hosting condiviso potrebbero avere delle limitazioni che ti impediranno di caricare file di grandi dimensioni. Se il problema persiste, contatta il tuo provider di hosting web e chiedi il suo aiuto.

In futuro, utilizzare un'applicazione client FTP come Filezilla per accedere direttamente al tuo server e scaricare temi e plugin utilizzando il client FTP per scaricare facilmente file più grandi.

Come configurare il plugin WordPress Slider Revolution

Come configurare il plugin WordPress Slider Revolution

Probabilmente sapete Slider Revolution, è uno dei plugin WordPress premium più scaricati su CodeCanyon. È anche il più consigliato per le persone che vogliono aggiungere un file cursore (presentazione) sul loro sito Web o blog WordPress.

È un plugin disponibile su CodeCanyon.com. Ricorda, ti abbiamo presentato piuttosto come scarica un plugin su questa piattaforma.

Quindi la prima cosa è scaricare, installalo e attivalo.

Se non hai mai installato quest'ultimo, scoprilo Come installare Revolution Slider su WordPress.Puoi anche scopri questo altro tutorial dettagliato e abbastanza completo.

Consigliato.

Come configurare Slider Rivoluzione

Slider Revolution offre impostazioni di base. Devi prima accedere alla home page del plugin, tramite il menu " Slider Revolution »Disponibile nel menu a sinistra della dashboard, dopo aver installato e attivato il plugin.

access revolution slider.jpg

Questo ti reindirizzerà alla dashboard del plugin Slider Revolution. Quindi configureremo il plugin. È quindi necessario fare clic sul collegamento " Impostazioni generali Situato nel sottomenu Slider Revolution.

risoluzione dei parametri generali slider.jpg

Cliccando su di esso ti porterà in una nuova pagina. Questa pagina contiene alcune opzioni, tra cui:

  • I ruoli che hanno accesso l'autorizzazione plug-view »
  • Caricamento risorse plugin ovunque " on O solo sulle pagine che lo utilizzano. Il caricamento di risorse su tutte le tue pagine può rallentare il tuo sito web.
  • Puoi anche integrare le risorse del plug-in su determinate pagine aggiungendo l'identificatore di ciascuna pagina nel " Pagine a RevSlider include librerie '.
  • Per un rendering migliore, puoi scegliere di caricare le risorse del plugin dopo che la pagina è stata visualizzata con l'opzione " Inset JavaScript nel footer '.
  • È possibile attivare le opzioni per esportare i dati del dispositivo di scorrimento da utilizzare su diversi altri siti Web.
  • L'ultima opzione riguarda i rapporti sull'attività dello slider.

cursore di rivoluzione impostazione parametri generali.jpg

Le impostazioni predefinite sono accettabili. Ma puoi personalizzarli come desideri. Non dimenticare di fare clic su " Salva le impostazioni »Per salvare le impostazioni.

Ritorna a « Slider Revolution Perché ora creeremo un nuovo dispositivo di scorrimento.

configurare il plugin WordPress Slider Revolution

Come creare un dispositivo di scorrimento con il plug-in Revolution Slider

Revolution Slider è molto flessibile e si adatta a quasi tutti i tipi di slider, dal più semplice al più complesso con i livelli (questa è una caratteristica molto interessante).

Nella nuova pagina, puoi notare che ci sono due colonne principali. Questa pagina deve essere considerata come la pagina delle impostazioni per il nuovo dispositivo di scorrimento. Non è possibile da questa posizione aggiungere immagini e testi. Tuttavia, modificheremo alcune impostazioni del dispositivo di scorrimento.

Scopri la nostra I migliori plug-in WordPress premium di 10 per creare slider sul tuo blog

Nella sezione "Param Slider"

Abbiamo diversi campi obbligatori che devono essere completati, tra cui:

  • Titolo
  • L'alias che verrà utilizzato sullo shortcode. Devi necessariamente fornire un alias.

titolo shortcode revolution slider.jpg

Esistono diversi tipi di cursori raggiungibili con Slider Revolution:

  • Puoi scegliere di visualizzare gli articoli come diapositiva, in particolare definendo un limite dei risultati, modificando l'ordine di visualizzazione, scegliendo un modello, ecc ...
  • Scegli articoli particolari, specificando i loro identificatori
  • Scegli la modalità galleria per il dispositivo di scorrimento, che ci permetterà di creare diapositive più complesse e belle.

slider revolution type selection slider.jpg

La seguente opzione consente di modificare il layout dello slider: fisso, personalizzato, auto responsive, schermo intero. Oltre a queste opzioni, ci sono quelle per le dimensioni della griglia e le dimensioni del layout.

dimensione configurazione rivoluzione slider.jpg

Queste sono le opzioni nella prima colonna. La seconda colonna offre molte altre opzioni. Tra gli altri abbiamo: La durata di ogni diapositiva, che per impostazione predefinita è di 9 secondi.

Visualizzazione casuale (modalità Shuffle)

parametri generali slider revolution slider.jpg

La sezione Layout e visuale

Questa sezione raggruppa le opzioni per la configurazione dell'ombra e dello sfondo nella sottoscheda "Aspetto". Troverai anche una scheda "Spinner", che ti consente di modificare l'animazione durante il caricamento dello slider, la scheda "Mobile" che ti consente di determinare come viene visualizzato lo slider sul cellulare e la scheda "Posizione" che ti consente per configurare la posizione dello slider in relazione al contenuto.

layout e rivoluzione visiva slider.jpg

La sezione di navigazione

La scheda di navigazione è suddivisa in diverse sottoschede che consentono di configurare vari aspetti della navigazione dello slider. Ad esempio, avrai la scheda "frecce" che ti permette di scegliere il tipo di pulsante di navigazione tra i cursori (puoi attivare o meno le frecce). Con la scheda "Punti elenco", hai anche la possibilità di configurare i punti elenco di navigazione, con la scheda "Schede" che aggiungerà un effetto di scorrimento delle schede e così via.

navigazione tab rivoluzione slider.jpg

Configurare le condizioni di animazione "Parametri generali"

Offre opzioni sulle diapositive, ad esempio, puoi definire che il cursore si fermerà automaticamente dopo una diapositiva particolare " Stop dopo Loops »Oppure scegli la posizione della barra di scorrimento (la barra di avanzamento ti consente di vedere quanto tempo impiega una diapositiva prima che ne venga visualizzata un'altra).

configurazione animazione slider revolution slider.jpg

Queste sono le prime sezioni del plugin e quelle che utilizzerai di più. È possibile utilizzare più opzioni per aggiungere più funzionalità al dispositivo di scorrimento.

Scopri Come creare una pagina Web Pro con WPBakery e aggiungi ad esso un bellissimo Slider.

Al termine, salva il dispositivo di scorrimento di seguito utilizzando il pulsante " Salva le impostazioni '.

registrati slider revolution sliders.jpg

Dopo aver cliccato su " Salva le impostazioni », Verrai reindirizzato all'interfaccia di creazione dello slider. Che creerà un cursore predefinito vuoto.

creazione slider interface.jpg

Come aggiungere una nuova diapositiva a un dispositivo di scorrimento

Se non ricordi di cosa si tratta, in un post precedente ho definito una serie di termini tecnici di WordPress, tra cui « Slider "e" Slide ».

Prima dell'interfaccia per la modifica delle opzioni dello slider, vedrai una sezione con 3 zone di default dove troverai l'ultima con l'etichetta " Aggiungi diapositiva". Posizionando il mouse su di esso, verranno visualizzate opzioni aggiuntive. Scegli Aggiungi diapositiva vuota.

aggiungi un cursore a slider.jpg

osservazione : Tutte le nuove diapositive che creerai verranno aggiunte a questa barra. Ogni diapositiva creata offrirà opzioni di gestione aggiuntive: Elimina, Duplica, Aggiungi al modello.

L'interfaccia di uno slider è composta da:

  • Opzioni di diapositiva avanzate
  • Dall'interfaccia di progettazione del cursore (interfaccia di creazione)

Interfaccia opzioni avanzate

Queste opzioni sono organizzate in diverse schede. La sezione dello sfondo principale consente di configurare diversi aspetti che influiscono sullo sfondo della diapositiva. Ad esempio, puoi scegliere di utilizzare un video di YouTube come sfondo.

rivoluzione video di sfondo slider.jpg

La scheda Parametri generali consente di configurare elementi come la durata della diapositiva, vari eventi che faranno mettere in pausa la diapositiva (interrompi l'animazione).

rivoluzione parametri generali slider.jpg

La scheda delle miniature ti consente di scegliere un'anteprima per la diapositiva creata. Questo verrà utilizzato se il tuo dispositivo di scorrimento offre anteprime delle diapositive. 

creazione vignette revolution slider.jpg

La scheda Animazione diapositiva consente di definire quale è l'animazione di entrata e di uscita della diapositiva. Hai un'ampia scelta tra le opzioni disponibili.

scegli animazione slide revolution slider.jpg

La scheda Link e seo ti consente di modificare alcuni attributi HTML della diapositiva. In linea di principio, non sarà necessario utilizzare spesso questa scheda.

Revolution Slider interfaccia di design

L'interfaccia di progettazione è quella posizione di messa in scena in cui farai la tua composizione. Consiste in una superficie composta da quadrati bianchi e grigi, che costituiscono il super di lavoro (dove andranno posti i diversi elementi).

interfaccia design revolution slider.jpg

Cosa sapere sui livelli (livello)

Ogni oggetto posizionato sull'interfaccia di composizione costituisce un livello. Questi livelli possono essere sovrapposti l'uno sull'altro, proprio come puoi fare con gli schizzi. Il livello può quindi essere costituito da un'immagine, un codice html, un video, una forma, un oggetto e molto altro. Puoi aggiungere un livello passando il mouse sul pulsante "Aggiungi livello" che ti offre più opzioni.

sfoglia una rivoluzione a strati slider.jpg

Se si fa clic su "Testo / html", verrà aggiunta una zona di testo nell'interfaccia di progettazione che è possibile personalizzare (aggiungere testo, modificare il carattere o spostare).

aggiungi rivoluzione del testo slider.gif

Ogni livello aggiunto può offrire diverse opzioni. Di solito per accedere alle opzioni di un livello, è sufficiente fare doppio clic su di esso. Ora aggiungeremo un'immagine.

aggiungi rivoluzione dell'immagine slider.gif

Ogni livello ha le sue opzioni. Queste opzioni sono la barra situata appena sopra l'interfaccia di progettazione.

opzione per rivoluzione del livello slider.jpg

Queste sono schede che offrono opzioni avanzate. Ad esempio, se vogliamo cambiare l'animazione del livello, dobbiamo andare alla scheda animazione e scegliere un'animazione di input e output come segue.

scegli un'animazione per un layer.gif

Ogni scheda ha le sue opzioni. Prendendo alcuni minuti, sarete in grado di capire come funziona la maggior parte delle schede.

Questo è praticamente tutto ciò che devi sapere sulla configurazione del plug-in Slider Revolution di WordPress per iniziare. Torneremo più tardi per mostrarti tecniche più avanzate.

Ma prima di lasciarti, vorremmo offrirti altre 2 alternative premium progettate per aiutarti a creare slider sul tuo sito web.

1. RoyalSlider

Lo slider più scaricato su CodeCanyon, Royal Slider viene caricato con caratteristiche irresistibili. Utilizzato da aziende diverse come Coca-Cola, Ralph Lauren e Land Rover, questo plug-in fa praticamente tutto ciò che potresti aspettarti da uno slider. La caratteristica più interessante è il supporto nativo a schermo intero.

Royalslider touch cursore del contenuto per wordpress

Perfetto per la visualizzazione di fotografie ad alta risoluzione. Questo plugin impressionerà sicuramente i tuoi visitatori con le sue caratteristiche professionali. Come funzionalità avremo tra le altre: la possibilità di creare diversi cursori con stili diversi per pagina, supporto per la navigazione tattile, un design reattivo, la miniatura A verticale o orizzontale, elenchi puntati o schede per la navigazione e altro ancora.

Download | Demo | Web hosting

2. . WP Slick Slider e Image Carousel Pro

Se sei un appassionato seguace della suite Visual Composer, l'utilizzo del plugin WP Slick Slider è un'opzione che devi considerare. Con quasi i modelli predefiniti 100, troverai sicuramente quello che stai cercando senza codificare nulla.Wp slick slider e image carousel pro

Questa è un'opzione da prendere davvero sul serio, specialmente per gli utenti di Visual Composer - WPBakery -.

Le sue caratteristiche sono tra le altre: a mè una pagina completamente reattiva con supporto drag-and-drop, a ccostruttore di codici brevi, ilsostegno di RTL e multilingua, didesign accattivante, e molto di più.

Download | Demo | Web hosting

Risorse raccomandate

Scopri altre risorse consigliate per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web.

Conclusione

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a configurare il plugin premium WordPress Slider Revolution. In caso di domande, non esitare a lasciarle nella sezione commentaires. E se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui tuoi diversi i social network