Crea facilmente il tuo sito Web con Elementor

Elementor ti consente di creare Facile e gratuito qualsiasi sito web o blog design con un aspetto professionale. Smetti di pagare molto per un sito web che puoi fare da solo.

Scopri in questa nuova guida ti mostreremo come comprendere la dashboard di WordPress

La prima volta che visiti il ​​back-end del tuo nuovo sito Web WordPress, potresti trovarti un po' sopraffatto. Vedrai molti collegamenti e opzioni e potresti non sapere cosa fare prima.

Come scoprirai presto, WordPress è una piattaforma adatta ai principianti e facile da usare. Dopo aver trascorso un po' di tempo a familiarizzare con le diverse sezioni del back-end, nonché con le diverse funzionalità e impostazioni disponibili, ti sentirai molto più a tuo agio. WordPress ti orienta rapidamente, così puoi progettare il tuo sito Web e aggiungere contenuti immediatamente.

In questo articolo, semplificheremo il processo per te evidenziando le principali funzionalità del back-end di WordPress e spiegando come usarle.

Cominciamo con la dashboard!

Ma prima, se non hai mai installato WordPress, scopri Come installare un blog Wordpress passi 7 et Come trovare, installare e attivare un tema WordPress sul tuo blog 

Quindi torniamo al perché siamo qui.

Passaggio 1: acquisire familiarità con la dashboard

La dashboard di WordPress è la prima schermata che vedrai quando accedi al tuo sito Web e visualizzi il back-end. È un'utile area hub con utili scorciatoie e informazioni di base sul tuo sito web. Alla tua prima visita, vedrai un riquadro in alto intitolato Benvenuto in WordPress:

In quest'area vengono visualizzati link a importanti sezioni di back-end che ti permetteranno di personalizzare l'aspetto del tuo sito web, creare post e pagine, ecc. Tutte queste funzionalità sono accessibili anche dal menu principale a sinistra, su cui torneremo a breve .

Leggi anche: Come aggiungere caratteri personalizzati a un sito Web WordPress

La dashboard ti consentirà anche di vedere attività e commenti récents nel widget Attività e sapere quanti post, pagine e commenti ci sono attualmente sul tuo sito web in uno Uno sguardo. Puoi iniziare un nuovo post sul blog nell'area Bozza veloce se lo desideri, o leggi gli ultimi sviluppi in Eventi e notizie su WordPress:

Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi!

più Download di 901.000, Divi è il tema WordPress più popolare al mondo. È completo, facile da usare e viene fornito con oltre i modelli gratuiti 62.

Ognuno di questi widget può essere spostato se non ti piace il modo in cui sono organizzati: basta fare clic su uno di essi e trascinarlo in una nuova posizione. Puoi anche rimuovere completamente i widget indesiderati facendo clic Opzioni schermo nell'angolo in alto a destra della dashboard.

Vedi anche: Come aumentare la dimensione massima di caricamento dei file in WordPress

Troverai la scheda Aiuto nello stesso posto: appare su ogni pagina del back-end ed è la prima cosa che dovresti controllare se ti ritrovi confuso da un'impostazione o da una funzione mentre lavori sul tuo sito web.

Passaggio 2: personalizza le impostazioni del tuo sito web

Ora iniziamo ad esplorare il menu sul lato sinistro del back-end di WordPress. Se fai clic su impostazioni, vedrai sei sottosezioni. Qui è dove cambierai le impostazioni importanti per il tuo sito web. Non li esamineremo tutti adesso, ma evidenzieremo alcune caratteristiche chiave per iniziare.

Vedi anche: Come trovare l'ID di una pagina o di un post di WordPress

Quando hai cliccato impostazioni, sei stato reindirizzato alla sottosezione impostazioni generale. Qui puoi modificare il titolo e lo slogan del tuo sito Web, nonché altre informazioni di base come l'indirizzo email dell'amministratore:

dashboard di WordPress

Nella scheda lettura, puoi impostare il numero di post del blog da visualizzare in ogni pagina. Puoi anche determinare quale sarà la home page del tuo sito web: per impostazione predefinita questo è un elenco dei tuoi ultimi post, ma puoi modificarlo per visualizzare invece una pagina statica.

Infine, vai alla sottosezione commenti. In questa pagina puoi abilitare o disabilitare il Pingback e trackback di WordPresse puoi abilitare o disabilitare i commenti. Hai anche accesso a molte altre opzioni relative ai commenti qui: puoi decidere se gli utenti dovranno accedere o fornire informazioni personali prima di commentare, ad esempio, e puoi modificare le impostazioni di approvazione e moderazione:

dashboard di WordPress

Continua a esplorare la scheda impostazioni al tuo ritmo, se lo desideri, ma non pensare di dover ancora capire tutto. Alcune delle opzioni qui sono impostazioni avanzate che potresti non dover mai toccare.

Leggi anche: Come aggiungere lo scorrimento infinito su un WordPress

Se vuoi cambiare qualcosa su come funziona il tuo sito web in futuro, tuttavia, questo è il primo posto da controllare. Puoi anche trovare di più informazioni su parametri specifici nel codice di WordPress.

Passaggio 3: controlla le schede Apparence et plugin

Vuoi vendere i tuoi prodotti su Internet?

Scarica WooCommerce gratis, i migliori plugin di e-commerce per vendere i tuoi prodotti fisici e digitali su WordPress e creare facilmente il tuo negozio online. Perfetto per i principianti.

 La maggior parte dei temi WordPress ti consente di personalizzare l'aspetto del tuo sito web.

Parleremo di più di temi e plugin in un post successivo di questa serie. Per semplificare per ora, temi e plug-in sono strumenti che possono cambiare l'aspetto e il funzionamento del tuo sito web.

I temi influiscono sull'aspetto e sul layout del tuo sito Web, mentre i plug-in aggiungono funzionalità e modificano ciò che il tuo sito Web può fare. Ad esempio, puoi utilizzare un tema che semplifica il tuo sito Web in un'unica pagina o ti consente di accedere a un layout progettato specificamente per i siti Web di fotografia e puoi installare un plug-in che aggiunge funzionalità di e-commerce al tuo sito Web e altro ancora...

Vedi anche: Come diventare un blogger di successo e fare soldi

Se fai clic sulla scheda Apparence, vedrai che la prima sottosezione è temi. Qui è dove puoi scaricare e attivare i temi per il tuo sito web. Alcune impostazioni predefinite saranno già installate: puoi passare il mouse su una e scegliere Attiva per provarloo selezionare personalizzare per cambiare il tuo attuale tema WordPress:

A seconda del tema che stai utilizzando, potresti avere molte opzioni aggiuntive in WordPress Live Customizer.

La scheda Aspetto è anche dove puoi personalizzare intestazione e menu del tuo sito, web ed è qui che puoi aggiungere widget. I menu di WordPress rendono più facile per i tuoi lettori navigare verso le pagine più importanti del tuo sito web. Widget WordPress aggiungi contenuti aggiuntivi alla barra laterale e/o al piè di pagina.

Ora vai alla scheda Estensioni. Qui puoi installare nuovi plugin scegliendo aggiungereoppure puoi gestire i tuoi plugin esistenti:

dashboard di WordPress

Il plug-in anti-spam Akismet viene preinstallato con WordPress: è un ottimo strumento per combattere lo spam sul tuo sito web. Tutto quello che devi fare per attivare un plugin come questo è cliccare su attivare (sebbene ci siano spesso passaggi di configurazione aggiuntivi).

Passaggio 4: inizia a creare contenuti!

Infine, è il momento di imparare come aggiungere contenuti al tuo sito web. Puoi creare due tipi principali di contenuti in WordPress: post e pagine. Gli articoli sono post di blog archiviati e classificati, mentre le pagine sono sezioni statiche del tuo sito Web come una home page o una pagina Informazioni.

Vedi anche: Come caricare gradualmente i commenti di Facebook e Disqus

Naturalmente, il posto dove andare per creare post sul blog è il Articoli. Qui puoi iniziare un nuovo articolo selezionando aggiungere. Puoi anche ordinare, modificare ed eliminare i tuoi vecchi articoli. Inoltre, puoi creare categorie e tag per organizzare i tuoi contenuti accedendo alle rispettive sottosezioni:

dashboard di WordPress

Per creare invece una pagina statica, vai alla scheda Pagine. In questa sezione puoi creare una nuova pagina, nonché ordinare, modificare ed eliminare le pagine esistenti:

dashboard di WordPress

Per ora, ti consigliamo di fare clic sul post e sulla pagina di esempio in queste sezioni e di guardarti intorno per avere un'idea di come funzionano questi tipi di contenuti. Discuteremo la creazione di post e pagine in modo più dettagliato in un prossimo articolo.

Altre risorse consigliate

Ti invitiamo inoltre a consultare le risorse seguenti per approfondire la presa e il controllo del tuo sito Web e blog.

Conclusione

C'è molto da fare e da vedere nel back-end di WordPress, tanto che potresti non sapere da dove cominciare. Fortunatamente, WordPress semplifica l'adattamento alla piattaforma organizzando chiaramente le funzionalità e le impostazioni chiave e includendo collegamenti utili nella dashboard.

Questo è tutto per questo tutorial. Ci auguriamo che ti abbia aiutato a iniziare con la dashboard di WordPress.

Se avete dubbi o suggerimenti, fatecelo sapere all'interno commentaires. Tuttavia, puoi anche consultare il ns risorse, se hai bisogno di più elementi per realizzare i tuoi progetti di creazione di siti Internet, consultando la nostra guida su Creazione di blog WordPress o quello acceso Divi: il miglior tema WordPress di tutti i tempi.

Nel frattempo, condividi questo articolo sui tuoi diversi social network.   

...  

0 azioni
quota
Tweet
Enregistrer